Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

Chiedi preventivi per

PAVIMENTI

Dove ti serve il servizio?
Non ricordi il CAP?
CHIEDI PREVENTIVO
  • Invia la tua
    richiesta gratis
    Rispondi ad alcune brevi domande sul servizio che ti serve e lascia i dati per essere contattato
  • Ricevi fino a 5
    preventivi
    I nostri professionisti ti invieranno preventivi personalizzati nel più breve tempo possibile
  • Scegli il preventivo
    migliore
    Confronta preventivi, profili e recensioni, quindi assumi il professionista adatto a te
GUIDA UTILE

Pavimenti: tipologie e costi

La scelta dei pavimenti è di cruciale importanza, nelle nuove abitazioni in fase di costruzione come negli interventi di ristrutturazione. Tendenzialmente, infatti, il pavimento avrà una vita piuttosto lunga e la scelta tra i vari materiali dovrà essere attentamente ponderata. Un pavimento in linea con lo stile della casa avrà un valore aggiunto e contribuirà a dare vita all’atmosfera, per contro un materiale sbagliato creerà una nota stonata con l’ambiente circostante.

Come scegliere i pavimenti di casa

Nella scelta dei pavimenti da interni l’estetica è sicuramente importante, ma non è il solo fattore da tenere in considerazione. La composizione del nucleo familiare e lo stile di vita sono determinanti per una corretta selezione. Una coppia con bambini o animali avrà bisogno di un pavimento piuttosto resistente, mentre un single o una coppia senza figli potrà orientarsi verso materiali più delicati.

 

Decisivo nella scelta della pavimentazione è l’utilizzo finale della stanza in cui andrà posata. Ad esempio, una cucina o un bagno necessiterà di un pavimento resistente all’umidità e alle continue operazioni di pulizia. Al contrario, in una camera da letto si sarà più propensi a scegliere un pavimento più caldo e accogliente, come il parquet. Anche la dimensione e l’illuminazione della stanza incidono sulla scelta: in una stanza piccola e poco illuminata un pavimento bianco donerà nuova luce, mentre un pavimento più scuro aiuterà a dare proporzione ad ambienti troppo ampi.

 

Gli stessi criteri di estetica e funzionalità valgono anche per la scelta dei pavimenti per esterni.
Il costo di posa o rifacimento del pavimento varia a seconda del materiale scelto e in base alla mole dei lavori di preparazione, ad esempio potrebbe essere necessario rimuovere completamente la vecchia pavimentazione, oppure può essere sufficiente installare il nuovo pavimento sopra quello vecchio. Nella spesa andranno ovviamente sommati eventuali materiali aggiuntivi necessari.

Pavimenti per interni: i materiali più richiesti

Molti sono i prodotti per pavimentazione attualmente in commercio, che si differenziano per materiale, costo, qualità e manutenzione. Tenuti a mente i criteri di scelta visti sopra si può spaziare guidati dal gusto estetico tra gres porcellanato, legno, PVC e altri materiali compositi.

Va detto che nei pavimenti moderni la classica piastrella è praticamente sparita, relegata ad essere usata soprattutto per il rivestimento murale nelle cucine. Il costo del pavimento ovviamente sarà in funzione del materiale scelto, ma anche la posa in opera inciderà sulla spesa finale.

Pavimento gres porcellanato

Attualmente il gres porcellanato è tra i materiali per pavimentazione più diffusi e utilizzati. Questo soprattutto grazie all’elevata resistenza e durata nel tempo. Il processo di cottura ad alte temperature (1.200-1.400 C°) crea una struttura vetrosa, questa caratteristica permette di avere un materiale molto compatto, con basso assorbimento d’acqua e con proprietà tecniche elevate.

Il gres è il materiale ceramico più utilizzato anche per la pavimentazione di ambienti esterni proprio grazie a queste qualità.
Inoltre, spesso viene scelto in quanto si presta all’imitazione di altri materiali quali legno e pietra, adattandosi a qualsiasi stile in cui si voglia arredare l’abitazione.

Pavimento in cotto

Le pavimentazioni in cotto vengono utilizzate in abitazioni con uno stile rustico oppure ben si prestano all’utilizzo in ambiente esterno. Sono piastre realizzate con argilla naturale impastata con acqua e poi sottoposte a diversi trattamenti per rendere il materiale impermeabile.

Si dividono in cotto smaltato e in cotto antico, si differenziano principalmente per come si presenta la superficie con le sue irregolarità.

Pavimento in parquet

Probabilmente si può definire il parquet un classico intramontabile tra i più amati. Caldo e confortevole con la sua perfetta conducibilità termica e l’isolamento acustico proprio del legno. Si divide in due gruppi: parquet in legno massello e parquet prefinito.

 

Il parquet di legno massello è realizzato da tavole di legno, lo spessore di queste tavole varia dai 10 ai 24 mm, questo permette di poter essere levigato e portato a nuovo diverse volte. Va ricordato che si tratta di legno grezzo e quindi oltre alla posa vanno eseguiti lavori di finitura, questo protrae i tempi di lavorazione fino a 40 giorni.

 

Sul parquet prefinito la finitura viene realizzata già in laboratorio, inoltre le tavole presentano degli appositi incastri che riducono notevolmente i tempi di posa e una volta realizzato è subito calpestabile.

Va ricordato che nel caso di pose particolari realizzabili con il parquet in legno massello, ad esempio mosaico, il prezzo può salire notevolmente.

Pavimento laminato

L’ottimo rapporto qualità-prezzo dei pavimenti in laminato rende questo prodotto tra i più diffusi nelle abitazioni, ma anche negli edifici commerciali. A questo si aggiunge un’alta resistenza all’usura, la vasta scelta tra diversi design e la facilità di posa.

Grazie al sistema ad incastro ed il basso spessore delle tavole il laminato si presta ad essere posato direttamente su pavimenti preesistenti, riducendo notevolmente i tempi di lavorazione.

Pavimento PVC

La pavimentazione in PVC è costituita da un materiale vinilico molto resistente e versatile, non assorbe acqua quindi è utilizzabile in qualsiasi ambiente. Si può trovare in forma di rotolo, piastrella o doghe, con diverse finiture e design per cui si adatta facilmente a tutti gli stili di arredamento.

Pavimenti in resina

Di grande effetto estetico il pavimento in resina si presenta come una superficie liscia, compatta e senza fughe. Inoltre questo materiale è particolarmente resistente all’usura e alle operazioni di pulizia, rendendo la superficie igienica e a prova di batteri e muffe. Lo spessore molto sottile, qualche millimetro, permette di stendere la resina anche su superfici esistenti, senza dover andare incontro a lavori di muratura; sempre a patto che i lavori vengano eseguiti da personale specializzato.

Quanto costa rifare il pavimento

Se stai ristrutturando casa una delle prime domande che dovrai porti riguarderà il costo di rifacimento dei pavimenti. Il prezzo finale dipenderà da vari fattori, in particolare dalle attività di demolizione del pavimento esistente, trasporto e smaltimento in discarica di quest’ultimo, rifacimento del nuovo massetto e posa in opera della nuova pavimentazione.

 

Potresti anche decidere di non demolire il pavimento esistente, ma di posarne uno nuovo sopra. Questa operazione, ovviamente, abbasserebbe di molto il costo finale ma quanto costa mettere il parquet sopra il pavimento esistente? E altra tipologia di pavimento? In questo caso il costo dipende dal tipo di materiale scelto. Ad esempio, il costo della posa del parquet sopra il vecchio pavimento parte da 10 € al mq per legno laminato e 30 € al mq per legno massello.

 

Nella tabella di seguito abbiamo riportato una panoramica riassuntiva dei principali costi:

 

 

Tipologia Costi al mq
Pavimenti in gres porcellanato (piastrelle monocottura e bicottura) Da 9 a 15 €
Pavimenti in gres porcellanato (piastrelle di prima scelta) Da 25 a 28 €
Pavimenti in cotto (cotto non trattato e fatto a mano) Da 15 a 50 €
Pavimento in parquet (tradizionale e prefinito) Da 30 a 65 €
Pavimento in laminato Da 5 a 60 €
Pavimento in PVC (a incastro o in rotolo) Da 13 a 40 €
Posa pavimenti (resina spatolata o auto-livellante) Da 70 a 140 €

 

Domande frequenti:

  • Come pulire le fughe del pavimento?

    Uno dei metodi più utilizzati è quello di spruzzare acqua tiepida e aceto sulle fughe, lasciare agire e poi pulire con uno straccio. Viene utilizzato anche il bicarbonato. È sempre consigliabile verificare la compatibilità dei prodotti per la pulizia con il materiale di cui è composto il pavimento.

    Richiedi un Preventivo su PG Casa

  • Come sgrassare il pavimento?

    Per sgrassare il pavimento senza rischiare di rovinarlo è consigliabile informarsi presso il distributore del materiale o tecnici specializzati, al fine di individuare il prodotto pulente più indicato.


Aziende consigliate da noi

NGC Architetture

Fornitura di arredamento d’interni Cucine , camere , Camerette , living, tavoli sedie stile...

Chiedi preventivo
Impresa edile Famagosta - Botrss

I nostri servizi sono eccezionali e la vostra soddisfazione è garantita. All'Impresa Edile Botrss siamo...

Chiedi preventivo
Italfem Group S.r.l.

ITALFEM Group è una realtà italiana nata con lo spirito di garantire ai propri clienti qualità, innovazione ed...

Chiedi preventivo
Rigo Marmi & Rigo Superfici

Rigo Marmi srl nasce nel 1948 nel pieno centro di Milano, si è evoluta con il mercato mantenendo la capacità di...

Chiedi preventivo

Attività del network PagineGialle Casa della categoria RISTRUTTURAZIONI.

Chiedi preventivo
Fantini Mosaici

Fantini Mosaici srl ha sede a Milano. Vanta esperienza dal 1900 nella realizzazione di pavimenti artistici...

Chiedi preventivo
Ritiro macerie Milano Santarita Multiservice di Khiralla Gobran

Impresa edile Santarita Multiservice di Khiralla Gobran si occupa di ristrutturazioni totali o parziali per...

Chiedi preventivo

Attività del network PagineGialle Casa della categoria Imprese edili

Chiedi preventivo