Hai completato il 00% della tua richiesta
di preventivo

CONTINUA CON LA RICHIESTA CANCELLA RICHIESTA

RIPARAZIONE ELETTRODOMESTICI

Chiedi e confronta i preventivi dei professionisti nella tua zona.

Cerca servizio

GUIDA UTILE

Riparazione e assistenza elettrodomestici: quali sono i costi e a chi rivolgersi

Cosa fare quando, da un momento all’altro, uno degli elettrodomestici di casa smette di funzionare? Certo, c’è la possibilità di usufruire della garanzia, ma spesso è difficile perché i termini sono scaduti o perché questa non copre il tipo di guasto in cui si incappa. Per tale motivo è fondamentale affidarsi ad un tecnico esperto, che possa valutare quanto sia conveniente eseguire una riparazione su un determinato elettrodomestico, facendo una stima del rapporto costi – benefici che si possono ricavare.

 

È dunque sconsigliato cercare di riparare da sé gli elettrodomestici non funzionanti, per evitare di peggiorare il danno e di aumentare ancor di più il prezzo della riparazione. Riparazione che comunque, se fatta su elettrodomestici di ultima generazione, permette un risparmio energetico importante e aiuta a tutelare il clima. Per questo la Comunità Europea ha deciso di venire incontro ai consumatori, proponendo e approvando una normativa riguardante la riparazione degli elettrodomestici. Con il Diritto alla Riparazione, infatti, dal 1° marzo 2021 i produttori sono obbligati a produrre pezzi di ricambio per un dato elettrodomestico per i 7-10 anni successivi la sua immissione sul mercato.

Quanto costa la riparazione e assistenza elettrodomestici?

I prezzi per le riparazioni variano, ovviamente, a seconda della tipologia di elettrodomestico che presenta malfunzionamenti: riparare un phon è ben diverso dal riparare una lavatrice. Inoltre, a contare sono anche il tipo di guasto che si verifica e il costo del pezzo di ricambio di cui eventualmente si necessita. Ecco dunque che, di norma, quando si contatta un servizio di riparazione e assistenza elettrodomestici, il tecnico analizzerà l’elettrodomestico in questione per individuare il problema, fornendo poi al cliente una stima di prezzo. A livello di manodopera, invece, bisogna in genere calcolare tra i 25 e i 40 € l’ora a seconda del tariffario del tecnico, del guasto in questione e della zona d’Italia in cui si vive.

 

Ecco una tabella con i prezzi indicativi che potrebbero essere utili per farsi un’idea sui costi:

 

Elettrodomestico Prezzi medi
Macchina del caffè 40 – 120 €
Phon 25 – 45 €
Lavatrice 80 – 180 €
Lavastoviglie 50 – 250 €
Forno 30 – 110 €
Frigorifero 30 – 210 €
Congelatore 20 – 285 €
Condizionatore 80 – 250 €
TV 60 – 350 €

 

I costi variano molto a seconda della tipologia di elettrodomestico che si intende ripristinare, dunque, e della lavorazione che si andrà ad eseguire. Per quello che riguarda la televisione, ad esempio, il modello e la tipologia dello schermo saranno decisivi per una valutazione attenta di quello che si andrà a spendere: in caso di televisori di ultima generazione, i problemi potrebbero risiedere nei software di sistema, e per questo l’intervento di un professionista sarà fondamentale. Ma è un discorso che vale per ogni elettrodomestico: per ciascuno di essi può verificarsi un problema di poco conto, risolvibile con poche decine di euro, così come un grosso guaio da diverse centinaia di euro.

Come funziona il Diritto alla Riparazione

Il 1° marzo 2021 è entrato in vigore il Diritto alla Riparazione degli elettrodomestici, previsto dal Regolamento dell’Unione Europea 2021/341. L’obiettivo della norma è ridurre lo spreco e la produzione dei rifiuti, ma soprattutto lottare contro l’obsolescenza programmata dei dispositivi.

 

Quante volte in passato è capitato di cercare un pezzo di ricambio per il forno, la lavatrice o altri elettrodomestici, e ci si è sentiti rispondere che l’articolo non era più reperibile sul mercato e che quindi bisognava sostituire l’intero apparecchio? In questi casi, occorreva dunque smaltire il vecchio elettrodomestico e comprarne uno nuovo, con un significativo esborso economico e un non trascurabile spreco. Infatti, se non fosse stato per il pezzo di ricambio mancante, il dispositivo avrebbe funzionato perfettamente per altri anni. Ora questa eventualità non si verificherà più: il Regolamento Europeo obbliga i produttori di apparecchi ed elettrodomestici a continuare a produrre i pezzi di ricambio per permettere ai consumatori di riparare i loro prodotti, affidandosi anche a tecnici riparatori che non fanno parte dei negozi del brand (in passato i pezzi di ricambio, se non erano già dismessi dal mercato, si potevano trovare solo nei negozi ufficiali). Secondo il Regolamento UE 2021/341 i tecnici dovranno poter comprare per almeno 7 o 10 anni a partire dall’immissione nel mercato di un elettrodomestico i suoi componenti essenziali (spazzole, lampade, molle, cestelli per lavatrici, sistemi refrigeranti, pompe, motori, server, display elettronici ecc.). La regola riguarda anche i software che permettono ad un apparecchio di funzionare e le istruzioni per la riparazione. Inoltre, i produttori devono sempre avere a disposizione pezzi che possono essere cambiati autonomamente dai consumatori, senza conoscenze tecniche, e devono consegnarli su richiesta entro 15 giorni lavorativi.

Diritto di Riparazione, quali sono i prodotti coinvolti

Per il momento gli elettrodomestici coinvolti dalla normativa sono lavatrici, caldaieclimatizzatori, lavastoviglie, frigoriferi e schermi di ogni tipologia (quindi anche tv). Sono invece esclusi gli smartphone e i pc portatili. L’obiettivo è quello di garantire un ciclo di vita più lungo possibile agli elettrodomestici e quindi ridurre l’impatto ambientale. D’ora in poi, dunque, quando un componente si romperà sarà molto più facile reperirlo anche dopo anni.

Tipologie di intervento

Gli interventi consistono nella riparazione di un guasto sulla parte interessata quando possibile o nella sostituzione nei casi più gravi, per questo i prezzi sono variabili non solo secondo il tipo di elettrodomestico, ma anche in base alla parte danneggiata e al grado di problema riscontrato.

La grande distinzione per gli interventi in caso di guasto è tra piccoli e grandi elettrodomestici. Nel primo caso, l’intervento ha solitamente un costo più basso perché non richiede il servizio a domicilio, nel secondo caso invece oltre all’intervento sul posto c’è da considerare un meccanismo solitamente più complesso e che include più elementi.

 

La macchina del caffè è uno degli elettrodomestici più usati per tradizione, i costi per la riparazione del rubinetto vapore è tra i 50 e i 60 €, la pompa completa costa in media dai 50 ai 60 € e la caldaia completa dai 40 ai 120 €. Il phon invece ha costi più ridotti: per il cavo della spina il prezzo va dai 15 ai 45 €, mentre il motorino ha un prezzo d’acquisto che oscilla dai 20 ai 35 €

I costi per il pronto intervento per la lavatrice oscillano da quelli più contenuti per la maniglia dell’oblò (costo 30 €) fino a sfiorare i 200 € (prezzo massimo per un motore standard a collettore con spazzole). La lavastoviglie ha un costo medio di riparazione di 80 € a cui aggiungere la manodopera. Alcuni tra gli interventi più frequenti sono: l’elettrovalvola (costo medio dai 55 ai 90 €), la motopompa (150-200 €) e il tubo di carico (60-100 €).

Pronto intervento o nuovo acquisto?

Spesso, dato i costi che possono raggiungere anche cifre alte, ci si chiede se l’intervento abbia senso o non sia meglio acquistare direttamente un nuovo dispositivo. Non è sempre facile fare la scelta giusta, soprattutto considerando che la maggior parte degli elettrodomestici ha un limite di vita preimpostato, il consiglio è quello di calcolare il preventivo in base agli anni di media restanti e vedere se ne vale la pena o no.

Manodopera

Il costo del servizio di pronto intervento include sia l’eventuale nuovo acquisto del pezzo da sostituire e la manodopera, che corrisponde al costo della chiamata più la tariffa oraria dell’addetto. La manodopera è la voce spesso più considerevole, incide infatti in media almeno per il 50% sul costo finale.

Garanzia

È importante sfruttare al massimo la garanzia per poter abbassare i costi di manutenzione. Potrai custodire in un posto sicuro la tua garanzia per utilizzarla fino allo scadere del termine o, tramite l’aggiunta di un surplus variabile in base alla realtà di riferimento, richiedere l’estensione della garanzia per poterla utilizzare per un tempo prolungato. Ricorda, inoltre, che se hai acquistato un nuovo elettrodomestico e già dal primo utilizzo riscontri malfunzionamenti, hai due opzioni tra cui scegliere: puoi richiederne la sostituzione o ricevere l’intervento a titolo gratuito.

Quali sono i costi del pronto intervento per gli elettrodomestici?

Secondo il tipo di elettrodomestico e la parte su cui intervenire, i prezzi variano da qualche decina di euro fino ad oltre i 150 €. Guarda le tabelle di seguito per conoscere i costi delle parti da sostituire in base al tipo di guasto, ricorda che sono indicativi e possono variare a seconda del luogo e della realtà di riferimento. Oltre ai prezzi della fornitura, devi aggiungere il costo della chiamata (20-50 €) e la tariffa oraria (20-40 €). Se vuoi sapere il prezzo finale preciso per il tuo intervento, tramite la piattaforma di Pg Casa puoi richiedere più preventivi gratuitamente.

 

Tipo di intervento sui piccoli elettrodomestici Costo minimo/massimo
Macchina caffè
Rubinetto vapore  50-60 €
Caldaia completa macchina caffè 40-120 €

 

 

Tipo di intervento sui piccoli elettrodomestici Costo minimo/massimo
phon
Motorino del phon € 20-35
Cavo con spina classica €1 5-20

 

 

Tipo di intervento sui grandi elettrodomestici Costo minimo/massimo
Lavatrice
Ammortizzatori €70-115
Cuscinetti del motore €70-90
Cinghia € 55-70
Porta dell’oblò €60-95

 

 

Tipo di intervento sui grandi elettrodomestici Costo minimo/massimo
Lavastoviglie
Motopompa €150-250
Cruscotto comandi completo € 90-110

 

 

Tipo di intervento sui grandi elettrodomestici Costo minimo/massimo
Congelatore
Motore € 60- 150
Pulizia e filtri interni € 20-40

 

 

Tipo di intervento sui grandi elettrodomestici Costo minimo/massimo
Frigorifero
Lampadina interna €35-56
Guarnizione porta €70-100

 

 

Tipo di intervento sui grandi elettrodomestici Costo minimo/massimo
Forno
Commutatore standard €50-80
Resistenza inferiore €80-100

 

A chi rivolgersi per la riparazione e l’assistenza degli elettrodomestici

Un tuo elettrodomestico ha smesso di funzionare, o non funziona come dovrebbe? Tramite PG Casa puoi trovare in pochi click i migliori tecnici della tua zona, a cui richiedere un servizio di riparazione ed assistenza elettrodomestici. Grazie al sistema di preventivi gratuiti riceverai diverse offerte, e potrai così trovare quella che più fa per te.

Domande frequenti:


Aziende consigliate da noi

Tda Climatizzazione

L’azienda TDA Tecnologie dell’Aria si trova a Milano, dove si occupa della vendita di impianti per aria e per...

Chiedi preventivo
A.M. Assistenza Milano

A.M. Assistenza Milano è specializzata nella vendita e assistenza di elettrodomestici e condizionatori. Per...

Chiedi preventivo
Itei - Assistenza Elettrodomestici

ITEI sas è un centro di assistenza elettrodomestici. Dal 1972 opera come centro di assistenza autorizzato...

Chiedi preventivo
Centro Assistenza Lavatrici di Marangone Dario

Centro Assistenza Lavatrici, ditta di Milano, si occupa di riparazioni di lavatrici, lavastoviglie,...

Chiedi preventivo
Lulli Ivan Assistenza Tecnica Folletto Polti Rowenta

Ivan assistenza tecnica a Milano, vendita di accessori per elettrodomestici e assistenza. Ditta professionale e...

Chiedi preventivo
Euroinformatica S.r.l.

Euroinformatica è un'azienda che opera con un team di professionisti di livello qualificato, specialisti...

Chiedi preventivo
Assistenza Electrolux Milano

Assistenza Electrolux Milano D.G.Tec di D'Alessandro Davide è un centro specializzato nell'assistenza di...

Chiedi preventivo
Home Service

La Home Service è un'azienda specializzata nella vendita e nella riparazione di qualsiasi marca di...

Chiedi preventivo

riparazione elettrodomestici: tutti i servizi

Vedi tutti i servizi