magazine

tutti gli articoli

Scegliere il momento migliore per installare il condizionatore

Il montaggio del condizionatore deve avvenire in un periodo preciso dell'anno, sia per poter usufruire in tempo delle sue funzioni ma anche per evitare costi d'acquisto onerosi.

Il montaggio del condizionatore può avvenire in qualsiasi periodo dell'anno, tuttavia è utile acquistarlo e posizionarlo nella stagione di minor esigenza. Questa scelta apporta innumerevoli vantaggi, sia per quanto riguarda i costi d'acquisto inferiori, ma anche per essere pronti all'arrivo della calura estiva. Prima di procedere nell'acquisto del climatizzatore da utilizzare in estate, è conveniente conoscere quelli che sono i modelli presenti sul mercato, quali caratteristiche tecniche possiedono e rapportarli alle esigenze personali. Attualmente le aziende produttrici hanno pensato bene di creare dei prodotti di ultima generazione, funzionali, all'avanguardia e in grado di essere utilizzati a 360 gradi. Ciò si traduce in climatizzatori in grado di raffreddare gli ambienti durante le stagioni più calde, e riscaldarli durante quelle più fredde. Ecco perché, prima di scegliere e acquistare un condizionatore, è necessario comprendere cosa si vuole ottenere da esso. I modelli attuali, oltre a riscaldare e rinfrescare l'aria, la purificano attraverso meccanismi, erogatori e filtri anti-inquinamento e antiallergici. Vista la presenza di questi filtri, periodicamente bisogna procedere alla pulizia di tutte le sezioni interne del climatizzatore, evitando così la proliferazione di batteri e altri agenti patogeni pericolosi per la salute umana.
In linea generale, sul mercato esistono due tipologie di climatizzatori, quello fisso (o split) e quello portatile. Il climatizzatore fisso è costituito da due parti, una esterna con compressore e una interna con evaporatore e condensatore. In presenza di ambienti di certe dimensioni, si possono acquistare più unità interne collegate a una grande unità esterna. Il vantaggio di questo modello è quello di poter posizionare l'unità rumorosa e principale all'esterno, mentre quelle secondarie all'interno degli ambienti domestici che s'intendono riscaldare o raffreddare. Il climatizzatore portatile ha una sola unità provvista di ruote e in essa si trovano: il compressore, l'evaporatore e il condensatore. Questi tipi di condizionatori hanno bisogno di una finestra aperta, così da permettere l'espusione di aria calda prodotta durante il raffreddamento della stanza. Il vantaggio di questo prodotto è dato dalla possibilità di spostare l'elettrodomestico da una stanza all'altra senza alcun problema. Per comprendere quale modello acquistare, è conveniente fare un calcolo del fabbisogno dell'abitazione. Esso si determina moltiplicando i metri cubi dell'abitazione per il coefficiente termico. Durante questo calcolo si prendono in considerazione alcuni fattori strutturali e no, tra i quali: numero di elettrodomestici presenti all'interno della casa, condizioni degli infissi e dei serramenti, l'esposizione al sole e il numero degli abitanti della casa.

Oltre al calcolo del fabbisogno, precedentemente al montaggio del condizionatore, è utile prendere in considerazione alcuni parametri, affinché il prodotto sia in grado di soddisfare le esigenze personali e domestiche. Il Cop misura l'efficienza della pompa di calore, la quale dev'essere compresa tra i 2,5 e i 5. La classe energetica A è la massima e permette un risparmio di corrente notevole durante il funzionamento del condizionatore. Il decibel (Db) è l'unità di misura del rumore prodotto dal climatizzatore e non deve superare i 26 Db (per i prodotti presenti all'interno dell'abitazione) e 50 Db (per gli articoli installati all'esterno della casa). I filtri al nano plasma che compongono i climatizzatori di ultima generazione, sono in grado di eliminare i batteri presenti all'interno dell'ambiente domestico. Essi vengono trattenuti nel filtro e proprio per questo è necessario lavare la struttura periodicamente, soprattutto in ambienti molto frequentati. In presenza di filtri intasati, i batteri vengono liberati nell'ambiente e possono provocare danni alla salute più o meno gravi (dal semplice mal di gola, raffreddore, a patologie più importanti come la legionella etc.).
Per quanto riguarda la scelta, l'acquisto e il montaggio del condizionatore, è conveniente mettere in atto queste azioni in periodi dell'anno specifici. In presenza di climatizzatori con la funzione esclusiva di raffreddamento degli ambienti, è preferibile sceglierli durante la stagione invernale. In questo modo i costi d'acquisto e montaggio saranno di molto inferiori rispetto a prodotti acquistati in estate (i prezzi salgono perché la richiesta è maggiore) e, con l'arrivo del caldo estivo si può subito usufruire dei benefici del climatizzatore. Per quanto riguarda gli elettrodomestici a 360° (che riscaldano e raffreddano), essi possono essere acquistati in qualsiasi periodo dell'anno in quanto il loro prezzo tende ad essere sempre invariato (per via della funzione di raffreddamento e riscaldamento). Anche i costi d'installazione di quest'ultimo prodotto tendono ad essere sempre gli stessi, tuttavia, è preferibile farli installare in primavera o con l'arrivo dell'autunno, soprattutto in presenza di più unità (interne e una esterna) dove quella esterna viene installata fuori dalla propria abitazione e di conseguenza, per un tecnico è preferibile operare con il bel tempo.


Potrebbe interessarti anche