MAGAZINE
Logo Magazine

Combattere il caldo con i condizionatori portatili senza tubo

Contro le temperature estreme, abbiamo bisogno di alleati. Vediamo come utilizzare i condizionatori portatili senza tubo per darci sollievo nelle giornate estive e in quelle più fredde

27-05-2021 (Ultimo aggiornamento 10-06-2021)
Chiedi un preventivo per
condizionatori

I condizionatori portatili senza tubo rappresentano la scelta migliore nel caso in cui non si voglia affrontare un’installazione a muro, con tutti i costi e i fastidi che questo intervento comporta. Questi apparecchi trasformano l’aria indoor di un ambiente chiuso in aria fresca e deumidificata, con funzionalità differenti a seconda del tipo di impianto. 

Condizionatori come questi sono gestibili mediante pratici controlli intuitivi. Sono anche muniti di telecomando con cui attivarli comodamente a distanza, senza nemmeno doversi alzare dal divano. I dispositivi di aria condizionata portatile senza tubo, inoltre, hanno anche delle rotelle con cui possono essere trasportati da una stanza all’altra. Ciò vuol dire che un prodotto di questo tipo può essere spostato da un ambiente a un altro, sistemandolo di volta in volta dove è più necessario.

Condizionatore portatile senza tubo esterno

Il meccanismo alla base del funzionamento di un condizionatore portatile senza tubo prevede il raffrescamento dell’ambiente in cui è posizionato, in quanto preleva dalla stanza l’aria calda e umida e la trasforma in aria fresca e secca. I modelli senza tubo sono piuttosto compatti, infatti non richiedono installazioni a parete e non bisogna realizzare fori del muro per far passare le tubazioni o altri tipi di condotti.

Ovviamente, nonostante la dicitura di condizionatori senza tubo esterno è comunque presente un condotto, il quale deve essere posizionato fuori dalla stanza per espellere l’aria calda in eccesso. La classificazione come condizionatori portatili senza tubo indica che non sono necessarie canalizzazioni fisse, oppure degli interventi nelle murature, ad ogni modo bisogna svuotare il cassettino della condensa e consentire l’espulsione del calore fuori dall’ambiente interno. 

Il tubo può essere appoggiato sul davanzale e incastrato con la tapparella abbassata, mentre nelle finestre con ante il dispositivo sarà meno efficiente, poiché gli infissi rimarranno leggermente aperti lasciando fuoriuscire parte dell’aria fresca. Nel dettaglio, dunque, i condizionatori portatili sono necessariamente con il tubo, mentre i climatizzatori fissi a parete non hanno il tubo esterno ma non sono portatili, quindi è indispensabile trovare il compromesso giusto.

Condizionatore portatile senza tubo caldo/freddo

Abbiamo visto come funzionano i condizionatori portatili senza tubo. Essi si rivelano indispensabili quando non è possibile installare un condizionatore a muro con unità esterna eseguendo lavori di perforazione del muro. Ciò avviene, per esempio, in alcuni appartamenti in condominio, oppure in quei luoghi in cui non ci sentiamo legati a lungo termine, ad esempio una casa in affitto in cui non possiamo, o non vogliamo, effettuare interventi invasivi nell’immobile. 

In tutti questi casi, un apparecchio come questo si dimostra davvero utile e prezioso, inoltre scegliendo un condizionatore portatile silenzioso senza tubo si otterrà anche un ottimo comfort abitativo, riducendo al minimo la rumorosità del dispositivo. In più, esistono anche condizionatori portatili senza tubo caldo/freddo, i quali essendo muniti di una pompa di calore possono aiutare anche in inverno, facendo risparmiare sulla bolletta energetica.

Per il raffrescamento dell’aria questi condizionatori sfruttano l’acqua all’interno del circuito, dove grazie a un apposito condensatore viene realizzato lo scambio di calore acqua/aria. Questa peculiarità rende essenziale il collegamento con la rete idrica, per fornire l’acqua di cui il dispositivo ha bisogno per funzionare e raffrescare l’aria attraverso il condensatore. 

Quanto costa un condizionatore portatile senza tubo

Acquistare un condizionatore portatile permette di risparmiare sui costi d’installazione, poiché basta comprare il dispositivo più adatto, posizionarlo nella stanza da raffrescare e attivare la macchina. In questo caso, dunque, non serve il montaggio da parte di un tecnico abilitato, in quanto la sua presenza è necessaria solo per l’installazione di un condizionatore a parete convenzionale, per il quale bisogna realizzare anche dei lavori murali.

Il costo di un condizionatore portatile senza tubo dipende da vari aspetti, tra cui quelli principali sono:

  • potenza dell’impianto;
  • funzionalità del condizionatore;
  • classe di efficienza energetica;
  • tecnologia integrata.

In media, un modello economico si può acquistare intorno ai 150-200 euro, considerando una potenza indicativa intorno a 7 metri cubi per ora, altrimenti per un condizionatore portatile di buona qualità e più potente è necessario spendere almeno 3-400 euro. Naturalmente, i prodotti top di gamma possono arrivare anche a cifre superiori, ad ogni modo se l’importo diventa elevato è opportuno valutare la possibilità di comprare un condizionatore fisso tradizionale

Quali sono i vantaggi dei condizionatori portatili senza tubo

Rispetto a un modello convenzionale, un condizionatore portatile senza tubo offre una serie di vantaggi importanti, da considerare con attenzione al momento della scelta per essere in grado di prendere una decisione consapevole. Nel dettaglio, questi dispositivi sono molto silenziosi, con una rumorosità che può arrivare fino a un minimo di 30-40 dB, un aspetto rilevante per usufruire del massimo comfort acustico in casa.

Allo stesso tempo, questi impianti portatili possono garantire un buon risparmio energetico, poiché essendo sprovvisti dell’unità esterna comportano un consumo di energia inferiore, purché si scelga un apparecchio di classe A o superiore. Inoltre, l’evoluzione tecnologica consente di trovare condizionatori ultracompatti, con varie funzionalità aggiuntive come controlli smart, app per la gestione da remoto, deumidificazione e filtri per la purificazione dell’aria ad alta efficienza.

Domande frequenti:

  • A cosa serve il tubo del condizionatore portatile?

    Il tubo del condizionatore portatile serve per espellere all’esterno l’aria calda, evitando che contamini l’ambiente interno, per garantire il massimo rendimento dell’impianto nel raffrescamento.

  • Come scaricare l'acqua del condizionatore portatile?

    Per scaricare l’acqua del condizionatore portatile alcuni dispositivi sono dotati di un’apposita vaschetta, da svuotare quanto il contenitore per la raccolta della condensa è pieno.

  • Dove posizionare il condizionatore portatile?

    Il condizionatore portatile può essere posizionato in qualsiasi punto della casa, tuttavia deve stare vicino a una finestra per sistemare il tubo all’esterno per la fuoriuscita dell’aria calda.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a condizionatori
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE