magazine

tutti gli articoli

Le soluzioni salvaspazio più diffuse per la cameretta dei bambini

Ecco le soluzioni salva spazio in cameretta per non sacrificare nè lo spazio dedicato agli abiti nè quello dedicato ai giochi.

Lo spazio non è mai troppo nella camera dei bambini. Ci sono gli abiti da riporre negli armadi, la biancheria, gli accessori e soprattutto giochi, giocattoli e peluches che sembrano non finire mai. Delle buone soluzioni salva spazio sono quindi importantissime, anche perché una parte della cameretta dovrebbe sempre restare libera per permettere al piccolo di giocare. Si tratta in fondo della camera di un bambino, non di un magazzino, e lo spazio vitale è importantissimo per potersi scatenare al meglio.
Il primo metodo per guadagnare spazio è quello di tenere sempre le cose in ordine. Sembra una soluzione banale, ma i giochi e gli abiti messi alla rinfusa danno un senso di trascuratezza ed occupano molto spazio, mentre riporli al loro posto li toglie dalla vista e libera l'ambiente. Il momento del riordino può essere anche il migliore per fare una cernita e verificare se c'è qualcosa che si può buttare via. Vestiti ormai piccoli, scarpe rovinate, giocattoli non più utilizzati e cianfrusaglie varie si accumulano ad una velocità impressionante, soprattutto se una camera è condivisa da più bambini di età diversa. Liberarsi delle cose inutili man mano che si accumulano fa guadagnare moltissimo spazio e rende più agile e veloce il momento del riordino e della pulizia. Anche tenendo presente questo consiglio ci sarà comunque una grande quantità di oggetti che si accumulano. Ecco alcune soluzioni salva spazio per riporli tutti nel migliore dei modi.

Il letto del bambino occupa uno spazio considerevole nella cameretta, ma si può facilmente utilizzare anche per riporre numerosi oggetti o abiti fuori stagione. Al momento di arredare la cameretta è bene considerare l'idea di un letto contenitore, in modo da sfruttare lo spazio sotto al materasso. In commercio esistono moltissimi modelli di letti con queste caratteristiche. Principalmente questi letti si possono suddividere in due gruppi: quelli che si aprono sollevando il materasso e quelli a cassettoni. Entrambi spesso hanno lo spazio già suddiviso in diversi scompartimenti che possono contenere una grande quantità di oggetti e biancheria. Chi non ha intenzione di cambiare l'arredo della cameretta non deve però preoccuparsi. Per creare un letto contenitore utilizzando quello che già si possiede è sufficiente predisporre delle scatole da inserire nello spazio fra le doghe e il pavimento. L'importante è che le scatole siano abbastanza alte da contenere un buon volume di oggetti ma possano sempre essere infilate e sfilate senza spostare il letto. Il bambino può anche essere coinvolto nella scelta dei contenitori, permettendogli di selezionare quelli del suo colore preferito o con le immagini dei suoi personaggi del cuore.
Si può anche valutare di rimuovere completamente l'ingombro del letto, se la metratura della camera lo richiede. I letti a castello liberano lo spazio di un letto e i bambini spesso li amano. Per loro si tratta di un letto e di un gioco insieme, con la possibilità di salire e scendere, nascondersi o semplicemente vedere la propria camera da una prospettiva nuova. Attenzione soltanto ai possibili litigi quando ci sarà da stabilire chi dorme sopra e chi sotto. Se il letto è uno solo è possibile guadagnare metri preziosi realizzando un soppalco. Sotto il letto sarà possibile organizzare un'area gioco con un tappeto o un divanetto. Altre soluzioni salva spazio sono i letti a scomparsa o estraibili, che però sono più scomode e tolgono la possibilità di utilizzare il letto, anche solo per sedersi o appoggiare i panni in fase di riordino.
La metratura di un locale non si può modificare, se non a prezzo di lavori lunghi e costosi e riducendo l'ampiezza di un altro ambiente. E' sempre possibile però sviluppare l' arredamento in verticale, fino al soffitto o quasi. Un armadio alto permette di immagazzinare molti più oggetti. In alto, cioè nella posizione più scomoda, è bene riporre abiti poco usati, la biancheria da letto o i cambi di stagione, in modo da non doverli raggiungere troppo spesso. Anche in questo caso, chi non vuole modificare l'arredo e ha dello spazio fra l'armadio e il plafone può optare per dei contenitori o delle scatole, da appoggiare direttamente sopra all'armadio. Prima di mettervi oggetti pesanti è però bene verificare che l'elemento top del mobile sia in grado di sopportare il peso. Anche le pareti possono essere utilizzate per riporre oggetti di ogni genere, grazie a librerie, scaffali e mensole. Le parti alte delle pareti sono spazi che i bambini raramente possono usare per il gioco, quindi possono essere utilizzate per riporre oggetti senza che lo spazio dedicato al bambino risulti ridotto.

Potrebbe interessarti anche