MAGAZINE
Logo Magazine

Cartelli videosorveglianza:normativa e altri dettagli

L'esposizione del cartello di videosorveglianza è soggetta a una precisa normativa, che deve essere rispettata per non incorrere in sanzioni amministrative.

Chiedi un preventivo per
ANTIFURTI E SICUREZZA
richiedi un preventivo gratis

La sentenza della Corte suprema di Cassazione del 2 settembre 2015 ha stabilito che la ripresa di immagini con una telecamera o con un videocitofono, anche se non registrate, ma solo visibili su monitor, costituisce trattamento dei dati personali, in quanto attesta la presenza di determinati soggetti in uno specifico luogo. In sostanza, quindi, videosorvegliare un ambiente significa automaticamente trattare i dati personali di coloro che vengono ripresi, i quali, per tale ragione, devono obbligatoriamente essere informati del fatto.

Dunque, il cartello di videosorveglianza è obbligatorio e deve essere realizzato tendendo conto di alcuni principi fondamentali stabiliti dal Garante. Esso ha la funzione di avvertire con immediatezza della presenta delle telecamere, ma non è sufficiente. Infatti, il Garante ha previsto che l’informativa rinvii ad un testo completo, contenente tutti gli elementi previsti dall’articolo 13 del D.Lgs n. 196/03, e che sia reso disponibile agli interessati con modalità agevoli e non onerose.

La mancata o errata presenza si cartelli informativi può comportare gravi sanzioni amministrative, che vanno da 6 mila a 36 mila euro. Generalmente, le forme più diffuse di inidoneità dell’informativa sono:

  • l’errata collocazione del cartello, che va posizionato prima del raggio d’azione delle telecamere;
  • la sua mancata compilazione, con l’indicazione del titolare e della finalità.

Per riepilogare, dunque, si può affermare, che durante l’installazione di un impianto di videosorveglianza, va prestata particolare attenzione alla corretta collocazione della cartellonistica riguardante l’informativa sulla videosorveglianza, pena gravi sanzioni amministrative pecuniarie.

Cartello di videosorveglianza: cosa scrivere?

Il Garante ha indicato un modello semplificativo di informativa, il quale deve essere reso visibile prima di accedere all’area oggetto delle riprese e deve riportare il nome del titolare del trattamento e la finalità perseguita.

Tuttavia, non ha riportato indicazioni specifiche in merito al numero, al posizionamento o alle dimensioni del cartello di videosorveglianza, ma ha dettato solo alcuni principi fondamentali:

  • nei luoghi ripresi o nelle immediate vicinanze, non necessariamente a contatto con la telecamera, deve esserci un cartello di videosorveglianza a norma con un formato e un posizionamento tale da essere chiaramente visibile in ogni condizione di illuminazione ambientale, anche quando l’impianto di videosorveglianza sia attivo in orario notturno;
  • le dimensioni di un cartello di videosorveglianza possono essere variabili, purché le scritte siano ben leggibili. Un pannello da 20×30 centimetri potrebbe già svolgere egregiamente il suo lavoro.

Inoltre, il Garante si è pronunciato a favore della possibilità di inglobare un simbolo od una stilizzazione di esplicita ed immediata comprensione, eventualmente diversificati, al fine di informare se le immagini siano solo visionate e non anche registrate. Tuttavia, ha definito anche che il cartello videosorveglianza debba segnalare se il trattamento dei dati avvenga tramite sistemi di videosorveglianza direttamente collegati alle Forze di Polizia, attraverso l’aggiunta di un’icona esemplificativa.

Altri dettagli sui cartelloni di videosorveglianza

Nel caso in cui l’area soggetta a telecamere sia estesa o vengano utilizzati più dispositivi di videosorveglianza, il Garante ha stabilito che si debba, invece, valutare l’opportunità di mettere più cartelli. Online è possibile ritrovare esempi di cartello di videosorveglianza da stampare. La stampa può essere effettuata su carta comune o su cartoncino e, per conferirgli una maggiore resistenza e durata nel tempo, se ne consiglia la plastificazione.

 

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a ANTIFURTI E SICUREZZA
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali