magazine

tutti gli articoli

Il calore delle travi a vista non solo in campagna

Le travi a vista sono capaci di donare identità e calore a qualsiasi ambiente. Per questo motivo, si diffondono sempre più negli spazi cittadini. Vediamo alcune idee per utilizzarle al meglio

Chiedi un preventivo per FALEGNAMI
richiedi preventivo

Le travi a vista in legno nascono, originariamente, per dare solidità e bellezza alle case di campagna, ai rifugi in montagna e alle hall degli alberghi. Un soffitto in legno riesce a creare un’atmosfera avvolgente ma risponde anche a precise esigenze funzionali. Le travi in legno, infatti, partecipano all’isolamento della struttura, quando abbinate a un tetto ventilato in cui vi è, quindi, un’ottima dispersione dell’umidità. Col tempo, però, il loro uso è andato sempre più legandosi a precise ragioni estetiche e di design. I soffitti in legno realizzati da esperti falegnami contribuiscono, con un valore aggiunto unico, a creare un allestimento chic e senza tempo.


Assi in legno massello o lamellare



Le travi in legno possono essere costituite da legno massello o lamellare: vediamo i pregi e i difetti dell’uno e dell’altro materiale.


Il legno massello è ricavato direttamente dalla massa originaria degli alberi. Le assi così ottenute, dunque, hanno caratteristiche dimensionali naturali su cui l’uomo non interviene. L’asse in legno massello ha un aspetto grezzo e ruvido, ma è soggetto a restringimento a causa della perdita dell’acqua contenuta in origine nel tronco.


Il legno lamellare, invece, è assemblato mediante incollatura di più lamelle in legno sovrapposte. Si presenta, così, più elastico e resistente alle spinte strutturali capace, inoltre, di adeguarsi per lunghezza e sezione alle dimensioni del soffitto da arredare.


Come abbinare un soffitto in legno nella casa in città


Tipico dello stile delle case di campagna, il soffitto decorato con assi in legno è una contaminazione che funziona egregiamente anche negli spazi metropolitani. Le soluzioni applicabili sono tutte belle e contemporanee. Le assi in legno possono essere lasciate nel loro colore naturale e, in questo caso, vanno combinate ad altrettanti mobili in legno naturale dall’aspetto grezzo e non trattato. Completano l’accostamento stoffe e divani in colori chiari e forme piene e arrotondate per lampade e soprammobili. L’effetto che così si crea è minimalista e luminoso, dove meno può significare ancora una volta di più.


Travi verniciate ed effetti scenografici con l’illuminazione


Al contrario, le travi a vista possono essere verniciate con colori chiari o scuri, sabbiate o lucidate. Qui, si lavora su effetti più ricercati che usano le travi per creare geometrie elaborate e giochi di luce. Le travi, per esempio, possono essere messe a contrasto con tetti di colore opposto. Il tono delle travi, poi, può richiamare quello degli infissi e dei pavimenti. L’illuminazione di questa tipologia di costruzione riveste un ruolo fondamentale. Si usano faretti minimali o lampadari attaccati al soffitto. Nel caso di ambienti molto alti, invece, è meglio puntare su lampade ad altezza uomo, spioventi o da terra come le piantane.

Potrebbe interessarti anche