MAGAZINE
Logo Magazine

Come evitare e prevenire gli allagamenti in casa

Gli allagamenti in casa possono essere provocati da molteplici fattori. Scopri come evitarli in tutti i modi

21-04-2022 (Ultimo aggiornamento 26-04-2022)
Chiedi un preventivo per
manutenzione impianti idraulici

Se hai subito un allagamento di recente sai quanto invasiva e distruttiva possa essere l’acqua. Che si sia trattato di una calamità naturale o di un problema idraulico, il tuo obiettivo adesso è solo uno: evitare che succeda di nuovo.

L’acqua in giro per casa comporta danni irreparabili. Distrugge i pavimenti, i mobili, le suppellettili, rovina irrimediabilmente gli elettrodomestici e può provocare danni gravi agli impianti. Quando la saggezza popolare afferma che una casa può sopravvivere meglio al fuoco che all’acqua, è la pura verità. Ecco perché questa guida è stata scritta: per aiutarti, nel limite del possibile, a prevenire gli allagamenti in casa.

Cosa fare in caso di allagamento di casa

Sei tornato da un fine settimana fuori e hai trovato la caldaia in blocco e la casa allagata. Peggio ancora, rientrando in casa dopo una giornata di lavoro hai scoperto che la lavatrice ti ha lavato non solo il bucato, ma anche tutti i pavimenti. I motivi sono i più diversi, dalla rottura delle tubature agli scarichi intasati.

Qualunque cosa sia successo la cosa più importante da fare è staccare subito l’acqua di casa e, se la situazione è sicura, anche la corrente elettrica. Assicurati di indossare gli stivali di gomma e i guanti per evitare la folgorazione. In caso ti sia impossibile procedere in sicurezza, dovrai contattare l’elettricista. A questo punto sarà necessario identificare l’origine della perdita e segnalarla eventualmente a un idraulico.

Prevenire gli allagamenti in casa

Nel capitolo precedente ti abbiamo elencato brevemente i passi da compiere a disastro compiuto. Per quanto possibile, però, è importante prevenire il danno e non arginarlo. Prevenire significa impedire agli elettrodomestici di rompersi, ai mobili di legno di rovinarsi per sempre e ai pavimenti di incassare umidità.

  • Il primo consiglio che possiamo dare è quello di fare un controllo periodico degli scarichi della lavatrice e della lavastoviglie, andando a pulire i filtri in maniera tale da rimuovere tempestivamente eventuali ostruzioni.
  • Il secondo consiglio riguarda invece gli scarichi di doccia, lavabo e water. È importante non gettare oggetti che non siano biodegradabili al 100% negli scarichi. Evitare quindi di introdurre assorbenti o bastoncini per le orecchie nel water, al fine di scaricarli. I filtri di doccia e lavandino vanno protetti con adeguati filtri e puliti periodicamente, estraendo residui depositati di sapone, pelle morta e capelli.
  • È buona regola chiudere il rubinetto generale dell’acqua quando ci si assenta per lunghi periodi di tempo, in maniera da evitare situazioni imprevedibili.
  • Una volta all’anno in caso di vecchi impianti o una volta ogni cinque in caso di strutture nuove, è consigliabile contattare un idraulico che possa effettuare il controllo di tutte le tubature, al fine di assicurarti che non ci siano perdite da nessuna parte. Potrebbe inoltre essere importante installare un dispositivo elettronico di controllo degli impianti idraulici capace di avvisarti tramite smartphone se l’impianto non funziona correttamente.
  • Nel caso di problemi legati a un territorio particolarmente soggetto alle inondazioni, potrebbe essere una buona idea installare paratie antiallagamento e barriere, mobili o fisse, dotate di sistema autobloccante a tenuta stagna. In questo modo risulta più facile prevenire le piccole inondazioni.
  • Evitare allagamenti esterni è possibile, in alcuni casi, effettuando un’accurata manutenzione di grondaie e tombini, i quali dovrebbero periodicamente venir ripuliti da foglie, sporcizia e detriti al fine di favorire il filtraggio. L’ideale sarebbe poi costruire un sistema di deflusso esterno capace di condurre l’acqua lontano da casa, in maniera da evitare che la pioggia torrenziale allaghi il piano terra ciclicamente.
  • In caso di abitazioni ad allagamento “frequente”, come ultima spiaggia è saggio invece installare pompe di drenaggio azionabili da una centralina.

Chi chiamare per i controlli o in caso di casa allagata?

Contatta l’idraulico di fiducia per effettuare i tuoi controlli regolari: una persona che conosce già l’impianto sarà più propensa a fare controlli scrupolosi, in poco tempo.

Nell’eventualità di un allagamento in casa, invece, è importante contattare subito i vigili del fuoco solo nel caso in cui vi siano pericoli concreti che l’acqua possa arrecare danno a persona o animali, o abbia compromesso strutturalmente l’edificio.

Puoi contattare l’idraulico anche in caso di piccole perdite, come ad esempio quelle provocate da una lavatrice in avaria. È inoltre buona idea contattare anche l’amministratore condominiale, in maniera da informare i condomini che c’è stata una perdita. In questo modo sarà più facile capire la portata dei danni, e ridurre quelli causati da infiltrazioni accidentali.

Domande frequenti:

  • Come fare per non fare entrare l’acqua in casa?

    Puoi evitare gli allagamenti dall’esterno effettuando un’accurata manutenzione di grondaie e fogne esterne. Installare sistemi di sbarramento a tenuta stagna assicura totale tranquillità.

  • Come proteggere casa da un’alluvione?

    È possibile proteggere casa da un’alluvione installando barriere apposite ed effettuando la corretta manutenzione degli impianti esterni.

  • come proteggersi dagli allagamenti?

    Effettua una manutenzione regolare degli impianti idraulici di casa per prevenire perdite e rotture delle tubature.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a manutenzione impianti idraulici
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE