MAGAZINE
Logo Magazine

Differenza tra termostufa e idrostufa

Termostufa o idrostufa: scopri su PG Casa come funziona, quali sono le differenze e i consumi prima di procedere con il suo l’acquisto.

Chiedi un preventivo per
stufe a pellet
richiedi un preventivo gratis

Se ti stai chiedendo la differenza tra idrostufa e tormostufa la risposta è nessuna, si tratta infatti dello stesso prodotto. Conosciuta, infatti, sia con il nome di idrostufa che di termostufa, si tratta di un apparecchio che serve per riscaldare gli ambienti. Funziona utilizzando, come fonte di combustione, i pellet. Le idrostufe vengono collegata al sistema idraulico presente in casa e in questo modo riescono a riscaldare l’acqua che si trova nei termosifoni o nel sistema di riscaldamento a pavimento. Si tratta di un prodotto funzionale che però racchiude in se qualche piccola curiosità, che scopriremo insieme in questo articolo.

Come s’installa una termostufa?

L’idrostufa o termostufa ha bisogno di avere a disposizione un sfogo per poter scaricare i suoi fumi all’esterno; valuta bene questo aspetto prima dell’acquisto. La stufa dovrà infatti poter essere collegata alla canna fumaria presente nella casa. Se da un lato va connessa con uno sfogo per i fumi, dall’altro va collegata all’impianto idrico, in modo che possa riscaldare l’acqua dentro l’impianto di riscaldamento.

Sono davvero più fredde rispetto alle stufe tradizionali?

Le idrostufe a pellet sono progettate con uno scopo ben preciso: riscaldare l’acqua all’interno dell’impianto e non l’ambiente esterno. La loro potenza è indicata da due valori:

  • Potenza della stufa
  • Potenza di caduta dell’acqua

Facendo la differenza tra questi due valori è possibile capire quale è il calore effettivo prodotto dalla stufa, che di solito è intorno ai 2-3 kW. Più basso è questo numero e maggiori saranno le capacità di scambio termico dell’acqua e quindi le performance della termostufa.

Posso usare una termostufa per avere acqua calda?

Certo che sì, una termostufa a pellet può essere usata anche per produrre acqua calda sanitaria, ma solo in caso si sia scelto un apparecchio molto potente. Naturalmente potrai avere acqua calda solo se la stufa sarà a pieno regime. Se invece sta funzionando al minimo ci vorranno diversi minuti prima che l’acqua inizi a scaldarsi. Dal momento in cui la portata d’acqua non è molto alta, il consiglio è di usare la termostufa insieme a un puffer o con un bollitore.

Quanto consuma una idrostufa?

I consumi delle stufe a pellet variano in base al fatto che siano idro o a aria. Le seconde sono quelle classiche, che riscaldano per mezzo di aria calda. La loro potenza media è tra i 5 e i 15 kW, mentre l’apparecchio ha un prezzo che parte da circa 900 euro.

I modelli idro più potenti riescono a raggiungere una potenza di 35 kW. Sono quindi molto più funzionali e performanti, ma questo si riflette in un prezzo molto più alto, di circa 6.000 euro. Per quanto riguarda i consumi, adesso che conosci la potenza degli apparecchi, rapportali a quelle che sono le tariffe del tuo gestore e al costo dei pellet e vedi se davvero una termostufa di questo tipo ti farà risparmiare. Richiedi subito un preventivo!

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a stufe a pellet
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore

POTREBBE INTERESSARTI

Lavori da fare in casa?

Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona

TUTTE LE CATEGORIE

Accedi con le tue credenziali