MAGAZINE
Logo Magazine

Riscaldamento ecologico per la casa

Si parla spesso di transizione ecologica e anche le nostre scelte ne fanno parte. Come scegliere quindi un sistema di riscaldamento ecologico per casa?

27-11-2021 (Ultimo aggiornamento 29-11-2021)
Chiedi un preventivo per
impianti di riscaldamento

Vivere in un ambiente accogliente è un diritto sacrosanto di tutti, farlo in modo sostenibile è un dovere morale: per questo motivo oggi la coscienza ambientale impone di cercare un riscaldamento ecologico per la casa, abbandonando le fonti non rinnovabili e i combustibili fossili, in favore di sistemi più green.

Oggi è possibile diminuire i costi e risparmiare utilizzando energia più pulita, senza però rinunciare al proprio standard di vita. Vi sono diversi sistemi di riscaldamento della casa ecosostenibile che possono essere presi in considerazione.

Alcune soluzioni per il riscaldamento ecosostenibile

Vi sono in commercio sistemi innovativi in grado di riscaldare casa in modo ecologico, come ad esempio i quadri a parete riscaldanti, che consumano in modo inferiore ai tradizionali sistemi di climatizzazione. O ancora, si possono usare dei collettori solari, che sono in grado di abbattere notevolmente il costo del combustibile: ne sono un esempio i pannelli radianti di ultima generazione, che abbattono parecchio i costi di combustibile. Si può quindi decidere di installare sul proprio tetto dei pannelli termici, che consentono un risparmio fino al 40 per cento dei consumi di elettricità o di gas per il riscaldamento dell’acqua.

Un’altra alternativa sono i sistemi di riscaldamento a pavimento, in cui la casa si riscalda dal basso, e che richiedono temperature più basse di quelli tradizionali a termosifone. Negli ultimi anni si sono diffuse anche versioni a parete e a soffitto, che funzionano con lo stesso principio. E ancora, si possono usare riscaldamento a infrarossi, camini a legna, stufe a pellet. 

Riscaldamento casa ecologico con la stufa a pellet

Per ottenere un riscaldamento della casa ecologico un’opzione interessante è utilizzare la stufa a pellet, che sempre più spesso diventa un vero e proprio sistema di alimentazione di tutto l’impianto. Vi sono innumerevoli modelli a disposizione in commercio, alcuni anche particolarmente di design, in grado quindi di diventare veri e propri complementi di arredo. Nel caso delle normali stufe a pellet, esse saranno in grado di riscaldare al meglio poche stanze contigue, mentre quelle che possono essere collegate con la caldaia, vanno a fornire l’acqua calda a tutta la casa. In questo caso andrà ad alimentare anche i caloriferi portando il calore in ogni stanza, anche laddove l’abitazione sia posta su più piani.

Riscaldare a casa con un termocamino

Un altro tipo di riscaldamento per casa ecosostenibile è il termocamino, una variante di quello tradizionale, che ha la caratteristica di essere a camera chiusa e che ha quindi uno sportello di vetro termico: questo lo rende particolarmente performante ed evita la dispersione di calore. Esso può essere alimentato a pellet o a legna. Nella maggior parte dei casi affianca gli impianti tradizionali, ma come la stufa può anche riscaldare tutta l’abitazione. Esso è inoltre disponibile in diverse varianti: ad aria, che riscalda la casa mediante apposite bocchette d’areazione, o ad acqua, che viene collegato con i termosifoni o al pavimento.

Il riscaldamento a pavimento

Uno dei tradizionali sistemi per il riscaldamento ecologico della casa è, come detto, il riscaldamento a pavimento, che andrebbe installato durante la costruzione o la ristrutturazione dell’abitazione, in quanto necessita di importanti lavori. Questo sistema prevede l’inserimento di serpentine sotto i pavimenti, naturalmente dopo aver isolato l’abitazione in modo efficace, in modo da non disperdere il calore verso il basso. Tra i principali vantaggi, vi è l’omogeneità del calore che viene erogato, ma anche i bassi costi di gestione, dovuti al fatto che serviranno temperature inferiori a quelle necessarie per l’impianto tradizionale.

Riscaldare casa con la caldaia a condensazione

Tra le idee su come riscaldare la casa in modo ecologico, non può mandare l’ipotesi caldaia a condensazione, considerata particolarmente efficiente in quanto, rispetto ad un impianto tradizionale, utilizza i fumi di combustione che altrimenti verrebbero scaricati all’esterno, reimpiegandoli nella produzione di calore: in questo modo oltre a ridurre l’impatto ambientale, si contengono i costi. Inoltre questo impianto non ha bisogno di grandi spazi, ed è quindi ideale per il riscaldamento domestico.

Il riscaldamento con gli impianti a pompa di calore

L’importanza di perseguire la sostenibilità porta anche a scelte alternative: un’idea per un riscaldamento della casa ecosostenibile è quella di utilizzare un impianto a pompa di calore. Che è lo stesso che si utilizza anche per il sistema di condizionamento. Si tratta infatti di un sistema in grado di trasferire calore da un ambiente freddo ad uno caldo, e viceversa. Per fare questo tipo di lavoro le pompe di calore necessitano comunque di un consumo energetico, elettricità nella fattispecie, ma in quantitativi decisamente ridotti rispetto agli impianti tradizionali. L’utilità di questi modelli è il fatto di essere reversibili, nella maggior parte dei casi, ossia di essere in grado di scaldare o raffreddare l’ambiente.

La caldaia a biomassa: un sistema innovativo

Non ultimi, vi sono dei sistemi di riscaldamento innovativi, come la caldaia a biomassa, una tipologia di caldaia molto specifica e soprattutto di ultima generazione, in grado di alimentarsi utilizzando combustibili di origine vegetale: dal legno al pellet, ma anche prodotti più particolari, come semi, o noccioli di frutta. Si basa su un sofisticato sistema automatico che produce calore e che può altresì produrre acqua calda sanitaria in tutta la casa. Senza dubbio questo tipo di impianto, che essendo nuovo è ancora molto costoso, diventerà un prodotto di punta nell’ottica del risparmio energetico. 

Domande frequenti:

  • Come riscaldare una casa in modo ecologico?

    Per riscaldare in modo ecologico è necessario rivolgersi a sistemi di riscaldamento che non prevedano l’utilizzo di combustibili fossili, o che lo riducano drasticamente.

  • Quale tipo di riscaldamento è preferibile usare per un edificio sostenibile?

    In un edificio sostenibile è importante preferire tipologie di riscaldamento che sfruttano la legna, il pellet, o altri combustibili di origine vegetale.

  • Qual è il sistema di riscaldamento più economico?

    Tra i sistemi di riscaldamento più economici vi sono senza dubbio quelli che si basano sull’utilizzo di stufe e camini a legno o a pellet.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a impianti di riscaldamento
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE