Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

MAGAZINE

chiedi preventivo

Bagno vintage: idee d'arredo da cui trarre ispirazione

Hai sempre sognato di avere un bagno vintage? Realizzarlo è semplice, e anche divertente: basta puntare sui giusti rivestimenti e su arredi dal sapore antico

arredare bagno vintage
Chiedi un preventivo per arredo bagno richiedi un preventivo gratis

Che tu debba arredare la casa nuova, o ristrutturare il bagno della tua abitazione, scegliere un arredo bagno vintage è una scelta vincente. Nel campo dell’interior design, infatti, il ritorno al passato è un trend forte: c’è voglia di forme classiche, di materiali nobili, d’arredi senza tempo.

Ed è in questa tendenza, che si inserisce il bagno vintage. Col suo aspetto rassicurante e la sua eleganza, con le linee morbide e i dettagli preziosi, è uno stile semplice da creare. E, se ti piace l’idea, potresti anche girare per mercatini, per scovare qualche complemento antico con cui arricchirlo.

Rivestimenti e pavimenti per un bagno vintage

Elemento fondamentale, per regalare ad un bagno un aspetto antico, sono i rivestimenti. Scegliere piastrelle vintage significa avere un’ottima base da cui partire, e caratterizzare l’ambiente in un modo unico.

La scelta più tradizionale? Sono le vecchie piastrelle bianche rettangolari, dette anche diamantate, care allo stile industriale e perfette tanto per un bagno quanto per una cucina che guardi al passato. Se invece dovessi avere in cantina qualche scatola di piastrelle bianche, ma moderne, nessuna paura: ti basterà posarle con la calce grigia, per dare loro un aspetto invecchiato.

In alternativa, se al tuo bagno vintage vuoi donare un mood romantico, puoi puntare sulle piastrelle rosa. Rosa antico, rosa pastello o rosa lampone poco importa: l’importante è introdurre complementi bianchi che sdrammatizzino il tutto. Oppure, la carta da parati: niente riporta alla mente gli anni Settanta più di un wallpaper, specie se fiorato o con piccole geometrie.

È necessario, però, che i rivestimenti non si scontrino – per stile – coi pavimenti. Il tipico pavimento a scacchi bianchi e neri richiede pareti immacolate, e un arredo bagno vintage candido e raffinato, dalle linee sinuose e le geometrie barocche. E se a terra avessi già un parquet? A meno che non sia un modernissimo parquet di rovere chiaro, potrai mantenerlo. Anche se rovinato. Anzi, più il suo aspetto è calpestato, più quel pavimento sarà un autentico pavimento vintage.

Dagli specchi alla vasca freestanding: ecco come completare un bagno vintage

Non bastano, ovviamente, pavimenti e rivestimenti per regalarsi un bagno vintage. Serve anche arredarlo, quel bagno, e completarlo con elementi al sapore del passato che si distaccano fortemente da lavabi e vasche in stile moderno.

Tipicamente, gli accessori per un bagno vintage hanno finiture color rame o color oro (la rubinetteria, ad esempio, meglio non sceglierla in acciaio inox o color argento), e molto frequente è l’abbinamento che – l’oro – lo vede contrapposto al nero.

I sanitari, dal canto loro, non dovranno avere tagli netti e forme squadrate: si dovranno anzi prediligere gli angoli smussati, tondeggianti, le linee barocche e i piedini impreziositi da rilievi in tono. Dove posizionare il lavabo? Se non aveste la necessità di un mobile, meglio optare per una versione freestanding dalle gambe snelle, meglio ancora se segnate dal tempo.

E se la ceramica bianca va per la maggiore, la vasca freestanding perfetta è in ceramica smaltata colorata, protetta da una tenda montata su di un supporto color oro. Oppure è tutta di rame, con una rubinetteria classica e un lato più alto: protagonista della stanza, dovrà in questo caso essere circondata da complementi neutri.

Infine, per regalare personalità al proprio bagno vintage, si potrà adottare qualche tocco d’estro: una credenza in legno scuro e vetro in cui stipare – ordinatamente – asciugamani e prodotti beauty; uno specchio vintage per il bagno, meglio se scovato in un mercatino o da un antiquario; una etagere in ferro battuto bianco.

Ed ecco che, progettando ogni elemento autonomamente o con l’aiuto di un professionista, la propria sala da bagno diventerà la stanza preferita della casa. Richiedi ora un preventivo gratuito e senza impegno!

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a arredo bagno

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA
  • arredo bagno vintage
  • accessori bagno vintage