PagineGialle Casa

Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi

Vuoi trovare nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività su PagineGialle Casa! NUMERO VERDE 800-011411 | MAIL info@italiaonline.it
PagineGialle Casa

PagineGialle Casa

chiedi un preventivo gratis

Coltivare le cipolle: periodo di semina e come piantarle

Ortaggio dalle proprietà disintossicanti, la cipolla può essere coltivata comodamente nell'orto di casa. Ecco come fare.

Coltivare le cipolle vuol dire conoscere tempi di semina, tipologie di terreno e caratteristiche degli elementi da piantare. Innanzitutto, qual è il periodo di semina delle cipolle? Che si scelgano semi o bulbi essi avranno bisogno di stare al riparo nei periodi più freddi. La semina, quindi, può avvenire a inizio primavera o in autunno. Ciò garantirà alle nascenti piantine un periodo sotto terra o al caldo, evitando l’esposizione durante l’inverno. Il terreno, invece, deve essere non troppo compatto né argilloso. Scegliamo terreni leggeri e, se in orto, non concimati con organico da poco tempo.

Coltivare le cipolle: periodo di semina, come piantarle e quando raccoglierle
Chiedi un preventivo per CONDIZIONATORI richiedi un preventivo gratis

Che cosa piantare: semi o bulbilli?

La coltivazione della cipolla può partire, principalmente, da bulbilli o semi. I bulbilli rappresentano la via più semplice e breve per ottenere delle cipolle casalinghe. Essi sono più resistenti alle escursioni termiche e non richiedono passaggi aggiuntivi. Ciò avviene, per esempio, per le piantine cresciute in un semenzaio che vanno poi trasferite una volta raggiunti i 15 cm di altezza. I bulbilli sono delle piccolissime cipolle acquistabili nei vivai. Essi vanno interrati (o messi a dimora) con la parte verde del germoglio che guarda in su, a una distanza di 20 cm dal bulbillo precedente. Se non siete esperti di giardinaggio, è sempre meglio chiamare un professionista per coltivare le cipolle al meglio!

Come piantare le cipolle partendo dal seme

Puoi anche scegliere di piantare semi di cipolla. In questo caso, occorre prestare attenzione a proteggere le prime fasi di crescita. Vi è, infatti, il rischio che i semi possano non sopportare le temperature più rigide. Per questo motivo si sceglie il vaso, in modo che possa essere trasportato al coperto durante i giorni freddi. Esistono ancora altre vie per far nascere nuove cipolle. Si possono, per esempio, piantare delle cipolle germogliate lasciate per molto tempo in cantina. Le cipolle da usare vanno preparate scegliendo solo la parte centrale, piantandole con il germoglio verde rivolto verso l’alto. È importante poi disporle in zone soleggiate.

Qual è il migliore concime per cipolle

La cipolla teme il concime organico prediligendo quello minerale a base di fosforo e potassio. Quello organico come l’humus, perché ricco di azoto, rischierebbe di provocarne la marcitura. È inoltre importante tenere libero il terreno da infestanti e malerbe. In tale circostanza, la soluzione ideale è rappresentata dalla pacciamatura. Ovvero il terreno va coperto da un mix a base di paglia, foglie secche e corteccia, il cui scopo è mantenerlo soffice, umido e alla giusta temperatura.

Le tante varietà della cipolla per un gusto unico

Coltivare le cipolle vuol dire produrre con le proprie mani, sul terrazzo o nell’orto di casa, una protagonista assoluta dei nostri piatti. Cipolla rossa di Tropea, violacea di Alife o dorata di Parma sono solo tre delle tantissime varietà di questo ortaggio, che presenta proprietà disintossicanti ottime per depurarsi. A ognuna di loro si ricollegano decine di ricette che compongono un ritratto saporito (e solo parziale) della tradizione gastronomica italiana.

preventivo

Ti aiutiamo a cercare i migliori professionisti della tua zona! Chiedi un preventivo per CONDIZIONATORI

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

richiedi un preventivo gratis
  • come piantare le cipolle

Potrebbero interessarti anche