PagineGialle Casa

Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi

Vuoi trovare nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività su PagineGialle Casa! NUMERO VERDE 800-011411 | MAIL info@italiaonline.it
PagineGialle Casa

PagineGialle Casa

chiedi un preventivo gratis
  • HOME
  • MAGAZINE
  • Energie rinnovabili
  • Energia geotermica: come funziona, vantaggi, e svantaggi

Energia geotermica: come funziona, vantaggi, e svantaggi

L'energia geotermica è una forma di energia rinnovabile dalle grandi potenzialità. Vediamo come funziona e quali sono i pro e i contro.

L'energia geotermica è un'energia alternativa generata per mezzo del calore che si trova all’interno della crosta terrestre, ed è sicuramente un passo nella giusta direzione quando si pensa al concetto di un sistema energetico planetario sostenibile.

Energia geotermica vantaggi e svantaggi
Chiedi un preventivo per ENERGIE RINNOVABILI richiedi un preventivo gratis

Sistemi geotermici ed utilizzo

I settori in cui l’energia geotermica viene utilizzata sono di tre tipi:

- Produzione di energia elettrica e impieghi di tipo industriale ad alta entalpia, dove i fluidi utilizzati sono con temperatura superiore a 150 °C.

- Usi civili, agricoli e industriali a bassa entalpia dove i fluidi utilizzati hanno temperatura inferiore a 100 °C.

- Usi termali e terapeutici.

Anche i sistemi geotermici possono essere suddivisi e classificati in base alla tipologia di fluidi che vengono erogati in superficie:

- Sistemi geotermici a vapore secco: il vapore secco che si genera viene utilizzato per la produzione di energia elettrica.

- Sistemi geotermici a vapore umido o acqua dominante: viene condotta in superficie e sfruttata l’acqua calda presente nel sottosuolo, sia per essere utilizzata in modo diretto che per la produzione di energia elettrica

- Sistemi ad acqua calda

I sistemi ad acqua calda a bassa entalpia sono quelli che possono essere anche utilizzati per scaldare le nostre case. In questa categoria infatti rientrano anche le pompe di calore geotermiche, che attraverso scambiatori termici posizionati a profondità relativamente esigue, normalmente da 70 metri a 150 metri circa, posso soddisfare totalmente le necessità degli ambienti residenziali.

Energia geotermica: come funziona una pompa di calore per uso domestico

Una sonda geotermica, viene condotta a una profondità che varia in base al luogo, e che dipende anche dalla tipologia del suolo, estrae il calore e lo cede a una o più pompe di calore. Successivamente la pompa di calore lo incrementa e lo distribuisce attraverso impianti a bassa o media temperatura, come pannelli radianti a pavimento e verticali o ventilconvettori, all’edificio da climatizzare.

In questo modo è possibile produrre acqua calda sanitaria, riscaldare gli ambienti e anche rinfrescarli durante le stagioni calde.

Anche senza scendere troppo negli aspetti tecnici, è evidente che tra le energie alternative, l’energia geotermica è ormai una delle soluzioni più interessanti da molti punti di vista, sia economici che di resa e, naturalmente, di sostenibilità. Insieme all'energia eolica, solare e idroelettrica, sta alla base della green economy: l'economia che utilizza le fonti di energia rinnovabili per contenere l'impatto ambientale dei processi industriali.

Vantaggi dell’energia geotermica

Come abbiamo già detto, ma vale la pena ripeterlo, l’energia geotermica è una fonte pulita e rinnovabile di energia. Questo di per sé è già un gran vantaggio, ma non è l’unico:

- Ha un minor impatto sull’ambiente: le emissioni degli impianti geotermici sono variabili e dipendono dal tipo di impianto, ma sono sempre e comunque inferiori a quelle degli impianti “tradizionali”

-È sempre disponibile e costante: rispetto ad altre fonti rinnovabili come il solare o l’eolico, il geotermico ha il vantaggio di non subire variazioni durante l’anno o in base al clima.

- È silenziosa: gli impianti geotermici non creano inquinamento acustico, al massimo possono generare disturbo la realizzazione e gli scavi che vengono effettuati nella fase precedente, ma questo si può dire di qualunque opera ingegneristica.

- Minor pericolosità degli impianti domestici: non impiegando combustibili, non c’è rischio di incendio e nessun residuo pericoloso come il monossido di carbonio

- Garantisce un elevato contenimento dei costi rispetto a un impianto tradizionale e anche indipendenza dalle risorse non rinnovabili e dal mercato che ne determina i prezzi.

Svantaggi dell’energia geotermica

Esistono anche alcuni aspetti dell’energia geotermica, che possono essere considerati svantaggi, ma che con adeguati interventi si possono limitare o eliminare completamente.

I principali sono di carattere ambientale e riguardano le centrali geotermiche, più che lo sfruttamento di questa fonte per piccoli impianti domestici.

- L’impatto paesaggistico delle centrali geotermiche può sicuramente essere un punto a sfavore: è oggettivo che per questo tipo di grandi impianti siano necessarie strutture non proprio gradevoli alla vista. Ma tutto questo può essere risolto con gli adeguati studi e valutazioni preliminari sul posizionamento della centrale e con una progettazione adeguata anche dal punto di vista estetico.

- L’odore sgradevole che le centrali geotermiche possono causare. Il problema è dovuto principalmente alle emissioni di idrogeno solforato, ma con opportuni impianti di abbattimento si può risolvere completamente.

preventivo

Ti aiutiamo a cercare i migliori professionisti della tua zona! Chiedi un preventivo per ENERGIE RINNOVABILI

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

richiedi un preventivo gratis
  • geotermia
  • energie alternative

Potrebbero interessarti anche