magazine

tutti gli articoli

Impianto Fotovoltaico: la soluzione per ridurre i consumi di casa e risparmiare

Gli impianti fotovoltaici rappresentano una soluzione perfetta per ottenere dei grandi vantaggi economici, unendo risparmio e rispetto per l'ambiente.

Un numero maggiore di persone negli ultimi anni si è affidata agli impianti fotovoltaci per la produzione di energia elettrica, ottenendo numerosi risparmi in bolletta. Alcuni paesi come la Svezia, i condomini svedesi non vogliono rinunciare al grande risparmio energetico. Gli impianti fotovoltaici rappresentano la soluzione ideale per creare un perfetto connubio tra risparmio e rispetto dell'ambiente. L'energia del sole rappresenta la fonte naturale rinnovabile per eccellenza, la quale è possibile sfruttare senza dover inquinare il pianeta. Infatti affidarsi al fotovoltaico significa rinunciare alla produzione di energia attraverso lo sfrutameto di combustibili fossili, altamente dannosi per l'ambiente e nocivi per l'essere umano. Un atteggiamento più ecosostenibile, che permette di fondere insieme risparmio e approvviggionamento energetico. Installare degli impianti fotovoltaici nella propria abitazione significa ottenere numerosi vantaggi economici. L'installazione di pannelli fotovoltaici rappresenta un vero e proprio investimento, grazie al quale si possono ottenere numerosi vantaggi nel corso del tempo.
E' possibile ottenere numerosi risparmi sulla propria bolletta se si è davvero in grado di autoconsumare tutta l'energia che viene autoprodotta. Bisogna, quindi, rivedere le proprie abitudini quotidiane in casa, attraverso una collaborazione che deve vede coinvolta l'intera famiglia. Se il fabbisogno di energia di una famiglia è di 10 KWh ogni giorno e questa famiglia riesce a produrre e a consumare con il proprio impianto 10 KWh al giorno, allora il costo della bolletta verrà totalmente azzerato. Ovviamente ottenere ciò non è molto faicile, ma grazie ad un buon sistema di accumulo durante alcuni periodi dell'anno è possibile raggiungere questo obiettivo e cos quasi azzerare i costi in bolletta. Quindi se ogni abitazione è capace di autoprodurre e contemporaneamente autoconsumare i chilowattora, i risparmi in bolletta possono essere davvero notevoli. Per questo motivo per ottenere de vantaggi economici è necessario consumare l'energia nei momenti in cui la produzione di energia è più alta, ovvero durante la mattina e il primo pomeriggio.

Risparmiare significa adattare le proprie abitudini a questo nuovo modo di produrre energia, utilizzando in determinate ore della giornara tutti quegli strumenti alimentati a corrente, come lavastoviglie, lavatrice, forno e altri elettrodomestici. Soltanto in questo modo è possibile ottenere dei grandi vantaggi e realizzare un perfetto connubio tra autoproduzione e autoconsumo. Questa modalità permette di prelevare dalla rete la corrente necessaria per il proprio approvviggionamento energetico, evitando di doverla pagare al proprio fornitore di energia elettrica. Ovviamente è importante ricordare come i costi della bolletta non potranno mai essere totalmete azzerati, in quanto bisogna considerare l'uso dell'energia elettrica che viene prodotta durante le ore serali, attraverso l'illuminazione o la televisione. La bolletta non verrà eliminata, ma fortemente ridotta.
Tutta l'energia non autoconsumata viene poi immessa in rete, attraverso il meccanismo dello Scambio sul Posto o del Ritiro Dedicato, e ritribuita. Il GSE, Gestore dei Servizi Energetici, è l'ente che si occupa dello Scambio sul posto e del Ritiro Dedicato. La cifra dell'energia messa in rete dipende dal prezzo di mercato, essa può quindi variare nel corso del tempo. Lo Scambio sul Posto fa sì che l'energia che viene immessa in reta possa essere poi prelevata successivamente, in momento diverso da quando viene prodotta. Il meccanismo del Ritiro Dedicato, invece, permette di poter vendere direttamente l'energia che non viene autoconsumata al GSE. Questo avviene attraverso dei Prezzi Minimi Garantiti, i quali anch'essi possono variare a seconda delle tariffe proposte dal marcato. Inoltre i pannelli fotovoltaici sono garantiti per 20-25 anni, una vera e propria garanzia sul rendimento, e permettono di aumentare il valore di ciascun immobile e migliorarne la classificazione energetica.
I risparmi riguardano anche l'acquisto e i lavori di installazione di un impianto fotovoltaico. Infatti la Legge di Bilancio 2017 ha previsto delle interessanti agevolazioni fiscali per tutti coloro che intendono dotare la propria abitazione di impianti fotovoltaici. Questi bonus fiscali, pari al 50% della spesa sotenuta, consistono in detrazioni dall’Irpef , ovvero l'Imposta sul reddito delle persone fisiche, o dall’Ires, l'Imposta sul reddito delle società, ripartiti in 10 anni. Questi bonus vengono concessi quando vengono eseguiti degli interventi di ristrutturazione edilizia su edifici già esistenti. Queste agevolazioni riguardano sia l'acquisto che la posa in opera dei pannelli solari, fino ad una spesa massima di 96.000 euro. Questo tipo di detrazione interessa tutte le persone fisiche, non solo coloro che sono proprietari di un immobile indipendente, ma anche tutti gli inquilini di uno stabile, che decidono installare degli impianti fotovoltaci per la produzion di energia elettrica.


Potrebbe interessarti anche