pagine gialle casa

richiedi preventivo icon menu

magazine

Piante da balcone: le piante e i fiori più facili da curare

Scopriamo quali sono le piante da balcone e da terrazzo più semplici da mantenere in base alla temperatura, alla luminosità e alle annaffiature richieste per il benessere della specie

Le piante da balcone e da terrazzo più adatte sono quelle sane e vigorose, che sopportano meglio lo shock del trapianto e il cambio di terreno. Evitate l'acquisto di esemplari deboli e malati e preferite quelli tozzi, larghi e ben forniti di foglie. Come piante da esterni si possono scegliere piante annuali, piante biennali e erbacee perenni. Vediamo alcuni esempi di piante da balcone o piante da terrazzo facili da curare e da mantenere. Partiamo dall'Anemone, una pianta che presenta un'ottima resistenza al freddo e che può essere coltivata sia in pieno sole che in zone ombrose. Questo genere perenne e rustico comprende circa 150 specie e numerosissime varietà. I fiori, a coppa, semplici semidoppi, hanno diverso colore a seconda del tipo coltivato (bianco, rosso, viola, azzurrino, rosaceo); le foglie, molto decorative, sono divise e di colore verde brillante. Per i balconi ombrosi è da preferire l'Anemone Japonica.
Un'altra pianta da balcone dotata di una buona resistenza al freddo è la Bocca di leone. Si tratta di una pianta con buona rusticità, annuale o perenne a seconda della specie, che preferisce esposizioni al sole, ma vegeta bene anche se posta a mezz'ombra. Di portamento eretto, anche la taglia è in funzione delle varietà (da 20 cm a oltre 1 metro); i fiori, con corolla lobata, sono riuniti in lunghi racemi e presentano un'ampia gamma di colori: predominante è il giallo, ma è facile trovare anche varietà rosse, rosa e bianche. La fioritura dipende dalla specie: alcune fioriscono da inizio estate a inverno inoltrato, le altre hanno fioritura invernale o primaverile. Un'ottima pianta da terrazzo è il Giacinto: questa bulbosa perenne resiste bene ai freddi invernali e vegeta per anni in posizioni a mezz'ombra, anche se non disdegna il tiepido sole primaverile; le annaffiature devono essere limitate allo stretto necessario.

Il giacinto è di piccole dimensioni (non supera i 30 cm) e fiori sono tubolari, semplici o doppi, riuniti in un voluminoso grappolo eretto, portato da un unico stelo carnoso. Compaiono precocemente a inizio primavera. Al vistoso effetto cromatico (i colori sono molto brillanti, bianco, crema, giallo, rosso, rosa, lilla, porpora, azzurro, blu, salmone) uniscono la pregevole caratteristica di essere tra i fiori più intensamente profumati. Molto usato sia come fiore reciso che in vaso, il Giglio, è una bulbosa perenne molto rustica. Le differenti specie e varietà consentono la coltivazione in ogni ambiente climatico. Le altezze variano da 50 cm a 1,50 m; i fiori sono riuniti in infiorescenze terminali lasse e sbocciano in estate. Il colore classico del fiore è bianco candido; esistono, però, specie a fiore monocromatico giallo, rosso, porpora, arancio o rosa, e altre con fiore striato o bordato con colori diversi.
Quasi tutte le specie di Giglio sono molto resistenti al freddo; la posizione ideale è a mezz'ombra, anche se vegeta bene in pieno sole. Richiede abbondanza di acqua, senza però creare ristagni idrici. Un'altra pianta da terrazzo è il Narciso, una pianta rustica che non presenta particolari esigenze riguardo alla temperatura. Cresce bene a mezz'ombra, ma non disdegna nemmeno l'ombra completa; richiede irrigazioni costanti. I fiori del narciso, di colore arancio, bianco, albicocca e rosso, compaiono molto precocemente (da febbraio a aprile) a seconda dell'andamento climatico. Di coltura facile la Peonia, che si presenta bianca, rosa o violetta in varie tonalità con macchie e striature verso il centro. È una pianta rustica, di genere perenne, assai bello, con diverse specie e ibridi dai fiori variamente colorati, semplici, semidoppi, doppi da tre a cinque per stelo e profumati.
La peonia necessita di un clima temperato, richiede annaffiature regolari e predilige posizioni a mezz'ombra. Una pianta da balcone che si adatta bene è l'Agerato. I fiori di questa pianta perenne sono blu, bianchi o rosa e sono riuniti in capolini fitti simili a piumini, molto numerosi e persistenti. La fioritura, in genere, è vigorosa e prolungata, durando da maggio-giugno fino ai primi geli. L'Agerato si adatta anche a terreni umidi e si irriga solo quando il terreno sottostante si presenta asciutto. Predilige un clima temperato e posizioni luminose la Campanula; questa pianta da terrazzo non necessita di cure particolari e si adatta bene alla coltivazione in vaso e in cassetta. Ama la luce anche se non necessariamente i raggi solari diretti; prospera anche se posta al sole e necessita di annaffiature costanti.


  • piante da balcone
  • piante da terrazzo

Potrebbe interessarti anche

Esterni e giardino
Come arredare il giardino o il terrazzo con stile

Avere una casa con uno spazio esterno significa possedere un'isola felice in cui trascorrere ore piacevoli e di grande relax. Il giardino o il terrazzo sono il luogo perfetto in cui organizzare feste e serate di grande divertimento insieme con i propri amici. Tuttavia non solo gli ambienti della propria casa vanno impreziositi, ma anche il giardino ha bisogno di grande cura e attenzione,...

Esterni e giardino
Costi e istallazione di un buon impianto di irrigazione

Gli impianti di irrigazione semplificano l'annaffiatura di prati e giardini, forniscono una copertura adeguata senza dover utilizzare manualmente la pompa. Un tecnico paesaggista, durante l'installazione di un sistema di irrigazione, può aiutarvi a progettare un impianto che soddisfi le esigenze specifiche del vostro giardino o della piantagione. I sistemi di irrigazione possono essere...

Esterni e giardino
Piscine da interno o da terrazzo, caratteristiche e prezzi

Quando si ha una casa grande, le piscine da interno possono non solo costituire un ottimo arredamento alternativo ma anche offrire la comodità di avere la possibilità di fare moto quotidianamente in ogni momento della giornata, senza andare in quelle pubbliche sottostando ad orari e turni doccia. Avere una piscina da interno è una comodità eccezionale perchè, a differenza di quelle da esterno, può...