Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

Accedi con le tue credenziali

MAGAZINE

chiedi preventivo

Malattie crittogamiche: riconoscerle e curarle

Le malattie crittogamiche sono malattie parassitarie dei vegetali. Come curarle e prevenirle? Scoprilo in questo articolo

Malattie crittogame
Chiedi un preventivo per giardiniere richiedi un preventivo gratis

Purtroppo i funghi patogeni attaccano praticamente la totalità delle piante, sia quelle coltivate in appartamento o nell’orto, che quelle che crescono spontaneamente.

Per quanto riguarda boschi e foreste dove non è presente l’intervento umano, generalmente l’ecosistema si autoregola – salvo condizioni e infestazioni particolari – riuscendo ad arginare la malattia e mantenendo un suo equilibrio. Ma quando si tratta di una pianta isolata o di un orto?

Quando compaiono le malattie crittogame?

Essendo i funghi la causa delle malattie crittogame, le piante vengono attaccate quando il clima è troppo umido, ci sono ristagni di acqua insalubre, oppure nei momenti di debolezza della pianta, in piena estate o quando non è ben nutrita. Una causa di propagazione rapida è anche la monocultura che accentra in un piccolo spazio moltissimi individui della stessa specie, soggetti quindi allo stesso tipo di malattie.

Spesso, le malattie crittogame sono dormienti nel terreno e possono ripresentarsi da un anno all’altro, è quindi fondamentale una giusta cura e attenzione nel debellarle.

Principali tipi di malattie crittogame

L’osservazione delle piante è la prima prevenzione per le malattie crittogamiche: già a un primo sguardo possiamo fare una prima diagnosi per intervenire al meglio. Vediamo insieme quali sono e come agiscono.

Mal bianco o Albugine

È facilmente riconoscibile a causa delle macchie biancastre che si diffondono sulla pianta a partire dalle foglie.

Muffa grigia

Questa è la principale malattia crittogama della vite e di molte piante dell’orto. Ad essere colpiti sono soprattutto i fiori e i frutti, che presentano la formazione di uno stato feltroso compatto. Il fungo della muffa grigia è tra i più resistenti e difficili da debellare. Per riconoscere questa malattia crittogama bisogna osservare il terreno, colpisce infatti la zona del colletto alla base della pianta. Si notano disgregazioni del midollo, formazione di bolle di feltro biancastro, dette sclerozi che sono in grado di vivere indipendentemente dalla pianta e resistono nel terreno.

Ruggini delle piante

Questo è un termine che indica differenti malattie che però si presentano con macchioline rossiccio-bruno sulle foglie, simili alla ruggine. Si riconosce per macchie marrone-nero in particolare sui frutti, che possono anche far morire e cadere i frutti più piccoli. Colpisce soprattutto i nuovi germogli, causando necrosi nei tessuti tali che la foglia risulti deformata ad uncino. Forma sulle foglie delle macchie necrotiche scure e tondeggianti.

Come prevenire le malattie crittogame

La prevenzione è sempre la miglior cura! Bastano pochi accorgimenti per migliorare la salute delle piante ed evitare le malattie crittogamiche. Fate molta attenzione quando innaffiate, evitiamo di bagnare le foglie e creare ristagni d’acqua. Quando coltiviamo, distanziamo le piante una dall’altra, in modo da favorire il ricircolo di aria e il soleggiamento. Quando notiamo una di queste malattie asportiamo immediatamente la foglia o la pianta infetta per evitare la diffusione e teniamo sempre ben puliti e disinfettati con la fiamma gli attrezzi.

Come curare le malattie crittogame

Nel caso in cui sia avvenuta l’infestazione, possiamo contrastare con differenti mezzi le malattie crittogame. Possiamo optare per la scelta chimica o biologica. Nel primo caso in commercio ci sono differenti prodotti a base di zolfo, rame, tiran e ziran. Se preferiamo un’agricoltura biologica, possiamo comprare o preparare antiparassitari all’aglio, aceto, bicarbonato, equiseto, tabacco e latte.

In ogni caso i trattamenti vanno fatti alla comparsa dei primi sintomi delle malattie crittogame e continuare per un paio di volte alla settimana.

Se vuoi prenderti cura nel miglior modo possibile della tua pianta o hai bisogno di sapere se è affetta da una malattia crittogama e come intervenire, affidati sempre a un professionista. Su PG Casa puoi trovare quelli più vicini a te. Prova ora il sistema di richiesta preventivo!

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a giardiniere

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA