MAGAZINE
Logo Magazine

Allagamento casa: cosa fare e chi chiamare

Cosa fare e chi chiamare in caso di allagamento in casa? Ecco tutte le indicazioni primarie e di prevenzione per evitare gravi conseguenze

21-12-2021
Chiedi un preventivo per
impianti idraulici

Appartamenti e case indipendenti, poco importa. Se c’è un allagamento in casa, il problema è grosso e può causare non pochi danni collaterali. Le mura domestiche possono allagarsi per una moltitudine di motivi e ognuno di essi può essere fonte di grosse spese non solo di riparazione, ma di sostituzione di mobili e complementi d’arredo.

L’acqua è una delle minacce più grosse che possano colpire la casa: si dice che dal fuoco e dal terremoto si salvi sempre qualcosa, mentre l’acqua distrugge tutto ciò che riesce a raggiungere, senza lasciare scampo. Se il tuo terrore è quello di trovarti casa allagata, inizia a fare prevenzione e leggi questo articolo per comprendere a fondo cosa si può fare nel momento dell’emergenza. Così, reagirai sempre con tempestività.

La prima cosa fare se si allaga casa

Alcune zone d’Italia sono soggette ad alluvioni e inondazioni. Altre volte, invece, la colpa potrebbe essere di un tubo che si è rotto per il freddo o l’usura. Potrebbe trattarsi di un guasto alla lavatrice, oppure di una perdita che sta verificandosi in casa dei tuoi vicini. 

Qualsiasi sia la causa scatenante dell’allagamento di casa, la prima cosa che devi fare, sempre, è staccare la corrente in tutta sicurezza. Localizza il contatore e assicurati che non ci sia acqua nelle vicinanze. Per nessun motivo devi toccare interruttori o contatori se hai le mani o i piedi bagnati, e tantomeno se hai i piedi a mollo nell’acqua. 

Nel caso non dovessi riuscire a staccare la corrente in sicurezza, è bene chiamare immediatamente i vigili del fuoco e lasciare che siano loro a mettere in sicurezza la casa. 

La seconda cosa da fare, poi, è identificare l’origine della perdita. A volte, in caso di alluvione, è facile – e ci si può fare relativamente poco. Altre volte è meno ovvia poiché potrebbe essersi verificato un guasto o una rottura da qualche parte.

Se pensi che il problema sia tecnico, chiudi immediatamente l’impianto dell’acqua. La valvola di solito si trova sotto il rubinetto della cucina o del bagno. Se non sai dov’è, telefona immediatamente a qualcuno che può saperlo. Togliendo l’acqua dalle tubature, ti sarà più facile procedere alla fase successiva delle operazioni.

Come asciugare una casa allagata?

Se la casa è piena d’acqua e i pavimenti sembrano una piscina, avrai bisogno di munirti di stivali di gomma. Evita soluzioni raffazzonate, come sacchetti di plastica ai piedi con i quali potresti scivolare e farti male, andando a complicare la situazione. Ora che sei in condizioni di muoverti in sicurezza, dovrai aprire i mobili che sono entrati in contatto con l’acqua e salvare il salvabile.

Se l’acqua non ha raggiunto livelli preoccupanti, potrai semplicemente spostare in alto libri ed elettrodomestici a rischio. In caso di livelli davvero gravi di allagamento, cerca di portare fuori casa gli elettrodomestici e le cose importanti e di valore che vuoi salvare dall’acqua. In caso di alluvione, è forse l’unica attività che puoi svolgere e che abbia senso fare dopo aver chiamato i vigili del fuoco.

In caso di allagamento di media o di piccola portata, ci sono varie cose che puoi fare, in base al livello di gravità dell’alluvione.

  1. Spingi l’acqua fuori casa dotandoti di una scopa con le setole in plastica. Assicurati che la valvola dell’acqua sia chiusa e che dunque, oltre a quella già presente, non ci sia un’immissione continua d’acqua.
  2. Se abiti in appartamento, stendi asciugamani vecchi a terra per bloccare il passaggio dell’acqua e circoscrivere la perdita il più possibile. Limita l’allagamento alle zone dove ti risulta più facile pulire. 
  3. Con uno straccio o un mocio, raccogli quanta più acqua puoi e strizzala in un secchio. Ci vorrà tempo e tanta pazienza, ma togliere il grosso dell’umidità è il primo passo da fare per pulire casa.
  4. Tieni aperte le finestre e asciuga con cura mobili, oggetti e pavimenti. Sposta madie e armadi in maniera che l’aria possa eventualmente asciugare il muro.

Allagamento casa e divani: cosa fare?

Cosa succede se l’acqua dell’allagamento ha danneggiato poltrone, divani, cuscini e materassi? In caso di fango, purtroppo, c’è poco che si possa risolvere. Dovrai sostituire tutto. In caso di acqua da guasto all’impianto, dovrai aiutarti con l’uso di un buon deumidificatore. Portali all’aperto e falli asciugare al sole, se possibile.

Allagamento casa e boiserie

In caso tu possieda parquet e boiserie, dovrai fare una verifica degli stessi per capire se l’umidità è penetrata. Se sembrano rovinati o gonfi d’acqua, sarai costretto a buttare e sostituire tutto.

In linea generale, se la casa allagata non richiede una messa in sicurezza da parte dei vigili del fuoco, procedi come ti abbiamo indicato e, se c’è un guasto, contatta l’idraulico al più presto. Sarà lui a risolvere il problema per te e ripristinare il funzionamento degli impianti.

Domande frequenti:

  • Cosa fare se si allaga la cantina?

    Individua l’origine dell’allagamento, elimina l’acqua usando stracci e deumidifica la zona. 

  • Cosa fare se entra acqua in casa?

    Se entra acqua in casa, metti in salvo gli oggetti più vulnerabili all’acqua per vicinanza col pavimento e usa asciugamani vecchi per circoscrivere la zona.

  • Come asciugare una casa allagata?

    Munisciti di tanta pazienza, stracci, asciugamani e un mocio. Se non puoi spazzare fuori l’acqua, dovrai assorbirla poco alla volta. Usa il deumidificatore.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a impianti idraulici
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE