MAGAZINE
Logo Magazine

Filtro dell'acqua per il rubinetto: funziona?

Spesso si sente parlare di filtri per l’acqua del rubinetto. Ma quale filtro può rispondere meglio alle vostre esigenze? Per saperne di più leggete questo di articolo

Chiedi un preventivo per
IDRAULICA
richiedi un preventivo gratis

Sempre più spesso si sente parlare di filtri per l’acqua di casa, ma come mai? Infatti, secondo le normative vigenti, inerenti ogni regione del territorio italiano, l’acqua che esce ogni giorno dai nostri rubinetti, è potabile nonché controllata ogni giorno; allora perché dovremmo considerare l’installazione di un filtro acqua?

La risposta è molto semplice: se infatti, come abbiamo detto, l’acqua che usiamo abitualmente, viene sottoposta a controlli giornalieri, questo non vuol dire lo stesso delle tubature di casa nostra. Infatti, non sappiamo le loro condizioni e di certo, ottenere un controllo sarebbe una spesa non indifferente.

Funzione e vantaggi del depuratore

Infatti, impurità e agenti contaminanti, i quali alterano sapore e qualità dell’acqua che sgorga dal rubinetto, possono comprometterne l’effettiva purezza! I trattamenti di purificazione a base di cloro che vengono effettuati, rendono sicura e potabile l’acqua del rubinetto, ma possono alterarne il gusto, con il risultato di non essere più molto piacevole al palato. La funzione del depuratore dunque, è quella di rendere incolore, inodore, trasparente, controllata e sicura l’acqua che beviamo.

Bisogna poi tenere presente che l’utilizzo di un filtro per l’acqua, diminuisce notevolmente i consumi in termini economici, dato che non sarà più necessario acquistare acqua minerale imbottigliata e di conseguenza, diminuirà anche la quantità di plastica da smaltire.

Quale filtro per l’acqua scegliere?

Quindi abbiamo capito come il depuratore serva per filtrare gli agenti contaminanti presenti nell’acqua, ma quale filtro può rispondere meglio alle nostre esigenze? Per saperne di più, continua a leggere!

Filtri acqua ai carboni attivi

Questa tecnologia sfrutta la composizione porosa del carbone: infatti è una tecnica nota sin dagli antichi romani che già allora, lo utilizzavano per rendere l’acqua più piacevole al palato. Questo metodo funziona per assorbimento: le molecole dell’acqua passano attraverso i pori del carbone e lì restano intrappolati gli inquinanti di grandi dimensioni come sedimenti e alghe. Purtroppo, non riescono a filtrare metalli pesanti, pesticidi e tutte le sostanze più piccole dei pori del carbone. Di solito vengono installati direttamente sui rubinetti di casa e una volta raggiunta la saturazione massima, vanno sostituiti.

Filtro acqua calcare: filtri a resina e a scambio di ioni

Questa tipologia di depuratore rende l’acqua meno calcarea e più dolce. Se infatti l’acqua ricca di calcare, anche detta “dura”, non è necessariamente dannosa per la salute, lo stesso non può dirsi per gli elettrodomestici di casa, come lavastoviglie e caldaia: infatti il calcare a lungo andare, andrà a danneggiarli irreversibilmente. Non riescono tuttavia a eliminare i batteri e una volta raggiunta la capacità massima, il sistema deve essere rigenerato.

Osmosi inversa

In questo caso l’installazione verrà effettuata sotto il lavandino, direttamente sulla tubatura. Sarà necessario dunque, l’intervento di un professionista: verrà infatti installata una membrana a osmosi permeabile che separerà le particelle più grandi presenti nell’acqua. La membrana andrà pulita costantemente e dopo diversi utilizzi, sostituita.

Rivolgiti ai professionisti di PagineGialle: richiedi subito un preventivo gratuito per l’installazione di questo sistema per depurare l’acqua.

Filtri areatori

Forniscono forse la soluzione più economica poiché si tratta di filtri fisici con dei fori che non permettono il passaggio alle sostanze massive, come il calcare. Sono quindi ottimi per diminuire la cosiddetta “durezza” dell’acqua. Li possiamo trovare anche per le caraffe d’acqua dove una volta versata al suo interno, verrà filtrata direttamente nel contenitore.

Filtraggio fisico

Questo depuratore, non è particolarmente adatto per filtrare l’acqua di uso domestico, ma è perfetto per pozzi e fontanelle. È un filtro che viene applicato direttamente alla sorgente dell’acqua e funziona come un setaccio: separa l’acqua da sostanza come sabbia e ferro.

Filtro dell’acqua colorato per il rubinetto

In commercio è possibile vedere un gran numero di filtri colorati per il rubinetto. La loro funzione principale è quella di illuminare e incoraggiare soprattutto i più piccoli, a lavarsi più spesso le mani. Solitamente nella descrizione di questi prodotti, è presente anche la voce “filtri”, ma con poche descrizioni. Noi personalmente vi consigliamo di prenderne uno specifico se il vostro scopo è effettivamente depurare l’acqua. Ciò non toglie che se volete incoraggiare i vostri bambini a essere più puliti, questa sia un’ottima opzione.

Filtro dell’acqua: quanto costa?

Per quanto riguarda il prezzo, tranne alcune eccezioni di cui vi abbiamo accennato, non vi nascondiamo che dovrete investirci qualche soldino, ma sicuramente ne guadagnerà l’ambiente e la qualità della vostra acqua. Inoltre, si tratta di una spesa che a lungo termine, verrà ammortizzata. Diffidate dunque da chi vi propone filtri a basso costo e dimenticate il fai da te. La cosa più importante è la sicurezza e la salute dell’acqua che berrete voi e i vostri familiari.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a IDRAULICA
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali