Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

Accedi con le tue credenziali

MAGAZINE

chiedi preventivo

Pittura fotocatalitica: la rivoluzionaria vernice anti-smog

Grazie al biossido di titanio contenuto nella pittura fotocatalitica è possibile bloccare e neutralizzare le sostanze inquinanti: cerchiamo di capirne di più

pittura fotocatalitica
Chiedi un preventivo per pitture richiedi un preventivo gratis

In un mondo dove il problema dell’inquinamento si fa sentire, ecco che viene scoperta la pittura fotocatalitica e inizia la lotta allo smog anche dalle pareti di casa. Questo prodotto di nuova generazione, anche se da alcuni ancora messo in discussione, si sta diffondendo sempre di più perché dà la possibilità di creare all’interno di casa propria un ambiente salubre.

La tinteggiatura fotocatalitica consente di neutralizzare gli agenti inquinanti presenti nell’aria e di tramutarli in altre sostanze neutre e innocue.

Verniciando con questi prodotti le pareti di casa è possibile così purificare l’ambiente. In tempi recenti queste pitture si stanno diffondendo anche per ricoprire le abitazioni esternamente per ridurre il livello di inquinamento nelle città. La pittura fotocatalitica è ecoattiva, insomma, e un valido alleato nella lotta continua allo smog. Alcune stime parlano della neutralizzazione in 12 ore degli inquinanti di più di 70 auto diesel solo ricoprendo un palazzo di 7 piani di questa vernice: un vero successo!

Come funzionano le pitture fotocatalitiche?

La pittura fotocatalitica si attiva grazie alla luce del sole ed è per questo che si chiama in questo modo. In sostanza, la luce solare attiva un processo che si può paragonare a quello della fotosintesi clorofilliana: la fotocatalisi. Tutto questo è possibile grazie alla presenza di biossido di titanio che fa da catalizzatore.

Questo tipo di prodotto viene anche definito pittura fotocatalitica autopulente e antimuffa perché oltre ad eliminare lo smog permette di contrastare depositi di sporcizia, muffe, batteri, mantenendo l’aspetto della tinteggiatura inalterato nel corso del tempo.

Alcune teorie dicono anche che in ambienti chiusi tale pittura riuscirebbe ad abbassare la temperatura interna permettendo di risparmiare sul costo di condizionatori e ventilatori.
Questo procedimento permette di assorbire biossido di azoto e di zolfo, monossido di carbonio, ammoniaca, benzene, formaldeide, particolato PM10 (quello emesso dalle auto) e altre forme di inquinamento. In compenso rilascia sali minerali che sono del tutto innocui per la salute umana.

Quanto costa questo tipo di pittura?

Questo tipo di vernice rientra nella lista dei Sistemi e delle Tecnologie Innovative (ST001) del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio. Per applicarla bisogna stendere prima una mano di vernice resistente agli agenti alcalini. La pittura può essere distribuita pura oppure diluita con acqua, ma solo leggermente in una percentuale al massimo del 10%.

La resa è medio buona perché un chilogrammo di prodotto permette di coprire 12 mq. Se necessario si possono anche stendere due strati, aspettando però che il primo sia ben asciutto. Per dipingere una casa con pittura fotocatalitica il prezzo varia in base all’ampiezza delle superfici, al brand della pittura e alle ore che impiega il pittore per ultimare il lavoro. Il prezzo per la pittura fotocatalitica parte dai 20 euro al chilogrammo. A questa cifra, moltiplicata per i mq della stanza (o il doppio per due mani), va aggiunto il costo della manodopera.

Per saperne di più sui prezzi della pittura fotocatalitica e sulla sua applicazione, è conveniente richiedere un preventivo!

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a pitture

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA