Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

MAGAZINE

chiedi preventivo

Sturare scarichi e lavandini in 5 mosse

Per la disostruzione tubi non servono per forza prodotti chimici dannosi per l'ambiente e nocivi alla salute. Basta semplicemente utilizzare dei prodotti naturali, presenti nelle dispense di ogni casa

Sturare lavandino
Chiedi un preventivo per SPURGHI, FOGNATURE E FOSSA BIOLOGICA richiedi un preventivo gratis

In molte abitazioni capita spesso di dover risolvere il problema dello scarico lento, come quello del lavandino del bagno, della doccia, del water o del lavello della cucina. Sarà successo un po’a tutti di notare un piccolo ristagno d’acqua mentre ci si gode un momento di relax sotto la doccia oppure mentre si lavano pentole e stoviglie dopo un abbondante pranzo.

Ecco dunque che sturare correttamente il lavandino è il primo passo necessario per avere un sistema idraulico perfettamente funzionante.

Sturare il lavandino in 5 mosse

La disostruzione tubi è un’operazione che deve essere eseguita di tanto in tanto anche come prevenzione, non solo come rimedio. Possiamo infatti dire che nella maggior parte dei casi, l’otturazione del lavandino è causato da poca cura nella manutenzione degli scarichi.

L’otturazione degli scarichi dei sanitari dipende molto spesso dall’accumulo di capelli, di calcare o di residui di sapone, il quale spesso tende a solidificarsi e depositarsi nelle tubature, soprattutto negli scarichi con poca pendenza. Ma ancora più frequente è l’intasamento del lavello della cucina, che costringe ad interrompere qualsiasi faccenda si stia svolgendo.

Lavando piatti e tegami, ricchi di grassi e residui di cibo, capita spesso che le tubature si intasino. Questo rappresenta davvero un problema fastidioso da dover risolvere al più presto, infatti molte persone cercano metodi naturali, stanchi di dover ricorrere a prodotti chimici pericolosi per la salute e dannosi per le tubature. Non dimentichiamoci però del buon vecchio sturalavandino, un attrezzo semplice ma molto efficace.

Come sturare gli scarichi con lo sturalavandino in 5 semplici passi

1 – Riempi il lavandino/vasca/doccia/bidet con abbastanza acqua da coprire interamente lo stantuffo di gomma dello sturalavandini

2 – Rimuovere il tappo di scarico e bloccare immediatamente la piletta con uno straccio bagnato. Attenzione: se stai sturando il lavabo della cucina e questo è collegato alla lavastoviglie, blocca il rubinetto dell’elettrodomestico per isolarlo

3- Posiziona lo sturalavandini direttamente sulla piletta creando l’effetto “sottovuoto”

4- Posiziona entrambe le mani sul manico dello sturalavandini premendo con forza verso il basso e lasciando che lo stantuffo si risollevi da solo. Ripetere il movimento velocemente e per diverse volte

5- Infine, togliere rapidamente lo sturalavandini

Se lo scarico è ancora otturato ripetere di nuovo l’operazione.

Non c’è nulla da fare? Se non vuoi ricorrere a rimedi fai da te, la soluzione è chiamare un idraulico che sappia risolvere velocemente il problema. Richiedi ora un preventivo per conoscere i costi d’intervento.

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a SPURGHI, FOGNATURE E FOSSA BIOLOGICA

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA
  • sturalavandini
  • lavandino otturato
  • come sturare il lavandino