MAGAZINE
Logo Magazine

Mercato immobiliare Italia o Europa? Ecco dove investire nel 2021

Il 2021 è alle porte e molti investitori si chiedono se sia il momento giusto per acquistare un immobile. Diversi report fanno luce e offrono consigli a proposito

24-12-2020 (Ultimo aggiornamento 19-05-2021)
Chiedi un preventivo per
agenzia immobiliare

Il 2021 è alle porte e tante persone stanno valutando quali sono gli investimenti da fare nel prossimo anno. Guardando al futuro molti sognano di investire nel mercato immobiliare sia in Italia che all’estero. Ma è il momento giusto? L’Emea Real Estate Outlook 2021 realizzato da Cbre ha scattato una fotografia del contesto attuale, cercando di prevedere la situazione del 2021.

Il Pil dell’Unione Europea nel 2020 ha avuto una contrazione del 7,3% e il recupero non sarà veloce, anche perchè occorre capire l’evoluzione della pandemia. Nelle migliori condizioni, nel 2021 ci sarà una ripresa del 4,6%. Nel frattempo, le politiche dei vari Governi verranno incontro a consumatori e investitori con piani economici ad hoc per la ripresa e questo potrebbe beneficiare il settore immobiliare.

Focus sul mercato italiano

Il mercato immobiliare occupa circa il 20% del Pil dell’Italia e rappresenta il principale investimento da parte delle famiglie. Naturalmente il Covid-19 avrà un impatto su questi fattori, ma attualmente non si può prevedere la portata esatta: si potranno effettuare analisi certe e chiare solo nel 2021.

Nel 2019 il mercato immobiliare ha premiato soprattutto gli immobili residenziali, seguiti da quelli dedicati al retail, alla logistica e agli uffici. Quindi quando si vuole investire su un immobile occorre capire se genererà più valore ad uso abitativo o professionale, tenendo conto anche della posizione geografica e del contesto.

Settore residenziale: situazione del 2020

Il 2019 è stato un anno fortunato per chi ha acquistato caso, perchè c’è stato un connubio perfetto tra domanda e offerta, quindi molte persone hanno trovato “l’occasione che cercavano”. Il 2020 ha scombussolato tutto e per tornare alla normalità ci vorranno circa due anni, se le misure anti-Covid avranno successo.

Molti investitori attualmente stanno aspettando e rimandando i propri acquisti: attualmente infatti non è consigliabile effettuare un investimento, meglio attendere circa la metà del 2021, quando i prezzi si stabilizzeranno maggiormente.

Secondo il Secondo Rapporto del Mercato Immobiliare realizzato da Nomisma per l’Agenzia delle Entrate a luglio 2020, l’acquisto di case nel 2020 dovrebbe scendere di circa il 18%. Questo trend negativo potrebbe continuare fino al primo semestre del 2021. Quindi l’orientamento generale sembra essere quello di attendere ancora qualche mese prima di effettuare un nuovo investimento.

Previsioni del 2021 per l’Italia e l’Europa

Il 2021 sarà una vera e propria sfida per il mercato immobiliare italiano. Secondo Nomisma già nel 2020 ci sarà un calo dei prezzi degli immobili: -2,6% per le abitazioni, -3,2% per immobili ad uso commerciale e -3,1% per quelli aziendali.

A livello internazionale, ogni Paese dovrà fare i conti con gli effetti della pandemia. Lucio Poma di Nomisma ha sottolineato una situazione di incertezza che colpirà non solo l’Europa, ma tutto il mondo. Per esempio, anche in Cina, dove si registra un andamento positivo dell’emergenza, ha perso circa il 5% di Pil nel 2020. Anche il mercato immobiliare risente di questo crollo.

L’oro è un importante punto di riferimento quando si parla di mercato immobiliare: è infatti un bene di rifugio è il suo prezzo aumenta in situazioni di crisi. Il suo prezzo nel 2020 ha toccato picchi importanti. Allo stesso tempo prò il orezzo del rame e del petrolio si è abbassato. Senza addentrarci in discorsi troppo tecnici si può affermare che la duplice tendenza ha un solo significato: da una parte si investe perchè si crede fortemente nella ripresa, dall’altra si rimanda perchè la crisi non permette di prevedere il futuro con certezza.

Il consiglio è quindi quello di mettere in attesa gli investimenti o sfruttare i contributi stanziati dal Governo per avere delle agevolazioni. Chi ha la possibilità di utilizzare le risorse per ristrutturare può accedere a diversi contributi. In alternativa, il consiglio è quello di acquistare un immobile e renderlo più efficiente a livello energetico, usufruendo degli aiuti di Stato come il Superbonus 110%. Ciò permetterebbe di aumentare il valore di mercato dell’immobile e rivenderlo ad un prezzo maggiore quando il mercato sarà favorevole, rientrando così nelle spese in un arco di tempo minore.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a agenzia immobiliare
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE