MAGAZINE
Logo Magazine

Preparazione del terreno alla semina, cosa bisogna sapere

Se ti stai chiedendo come fare preparare il terreno per la semina del prato, devi sapere che ci sono più modi per farlo. Scoprilo in questo articolo su PG Casa

Chiedi un preventivo per
servizi di giardinaggio
richiedi un preventivo gratis

Vuoi seminare il terreno, ma non sai proprio da dove iniziare? Ecco come fare la preparazione del terreno per la semina del prato nel modo migliore.

La preparazione del terreno per la semina del prato

La preparazione del terreno per la semina del prato è fondamentale per lo sviluppo ottimale del prato stesso, per farlo crescere e per irrubustirlo. In generale la composizione ideale dovrebbe essere 70% di sabbia e 30% di argilla, non devono mancare gli elementi minerali di base e il Ph dovrebbe essere compreso tra 6 e 7. Seminare il prato però è solo uno degli ultimi step di un processo che comincia con la preparazione del terreno.

Le fasi preparatorie per la semina del prato sono queste:

  • diserbare per eliminare le infestanti tramite diserbanti aggressivi o naturali
  • vangare per frantumare le zolle e rovesciare il terreno fino a 20cm di profondità
  • pulire il terreno, rimuovendo sassi, detriti e radici di infestanti tramite un rastrello
  • aggiungere terriccio creando uno strato di 5cm
  • creare la pendenza con il centro del prato un po’ più alto per evitare ristagni che possono provocare muffe o malattie finginee

La preparazione di un terreno argilloso per la semina del prato è ancora più importante perchè il terreno argilloso è molto denso e può provocare problemi di drenaggio alle piante. Un terreno argilloso si riconosce perchè è duro e non traspira, infatti si formano delle pozze d’acqua quando si annaffia ed è generalmente coperto da una crosta dura durante i mesi invernali ed estivi.

Come seminare il prato

Se ti stai chiedendo come seminare il prato devi sapere che ci sono più modi per farlo. Il metodo più efficace è quello a passi incrociati, iniziando in un verso e procedendo poi su quello opposto. Può essere fatto a mano o con una seminatrice ma bisogna ricordare che se si opta per una semina a mano bisognerà fare attenzione a distribuire in maniera uniforme la giusta quantità di semi.

Solitamente non si semina un solo tipo di seme ma una miscela che ne combina 3 o 4 tipi per creare un effetto omogeneo con il verde naturale. La regola generale è quella di acquistare sementi fresche, perchè quelle vecchie hanno una germinazione ridotta.

Quando seminare il prato

E’ fondamentale sapere quando seminare il prato che cambia a seconda delle sementi scelte ma in generale la primavera e l’autunno sono le stagioni più indicate. La temperatura del terreno infatti deve essere superiore ai 10°.

In autunno gli infestanti non sono un problema, ma bisogna prestare attenzione all’arrivo imminente delle gelate. Il prato dovrebbe arrivare all’inverno con un primo taglio alle spalle e se nelle zone del sud Italia si può seminare fino ad ottobre inoltrato, nelle zone del nord è meglio anticipare a settembre.

In alternativa, la semina è consigliata in primavera, quando la temperatura del terreno supera i 10° in modo stabile e non c’è il rischio di gelate. I semi hanno tutto il tempo per radicarsi e il prato si sviluppa e fortifica al meglio.

Se vuoi saperne di più sulla preparazione del terreno per la semina del prato, ti consigliamo di rivolgerti ad un giardiniere esperto. Richiedi un preventivo su PG Casa!

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a servizi di giardinaggio
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali