MAGAZINE
Logo Magazine

Tutto quello che c'è da sapere sulla Tillandsia

La tillandsia è una pianta che non ha bisogno di molte cure per crescere: si sviluppa addirittura senza terriccio! Ecco tutto ciò che bisogna sapere su questa pianta

Chiedi un preventivo per
GIARDINAGGIO
richiedi un preventivo gratis

Adorate le piante ma non avete mai avuto il pollice verde? La tillandsia potrebbe essere ciò che va al caso vostro. Si tratta di un vegetale che non ha bisogno di cure particolari per crescere e fiorire e che può attecchire in ambienti con climi anche molto diversi tra loro. La sua caratteristica principale è quella di non avere bisogno di acqua per crescere. Non avendo radici, infatti, non prende il suo nutrimento dalla terra, ma dall’atmosfera che la circonda.

Esistono più di 500 specie di tillandsia – conosciuta anche con il nome di air plant. Questa pianta cresce in genere sugli alberi e sulle rocce, e in certe zone non è raro vederla attecchire su pali della luce e fili elettrici. Uno scenario molto suggestivo e particolare che ci fa capire quanto questo vegetale sia resistente. Ovviamente ognuno di noi può comprare una tillandsia e metterla in casa o sul proprio balcone: basta averne solo un po’ di cura e questa, in alcuni periodi dell’anno, regalerà dei fiori veramente meravigliosi. L’unica accortezza da avere è quella di collocarla in una zona molto luminosa.

Come fa la tillandsia a sopravvivere?

Come fa allora la tillandsia a sopravvivere? La risposta è in realtà molto semplice. Questo vegetale è pieno di tricomi sulla sua epidermide. Questi altro non sono che delle strutture che si aprono quando la pianta è secca e, quando catturano l’umidità presente nell’aria, si richiudono così da non farla evaporare.

Questa caratteristica la rende perfetta per gli spazi interni perché le consente di deumidificarli purificandone l’aria.

Come curare la Tillandsia

La cura della tillandsia è semplice. D’estate si consiglia di nebulizzare le sue foglie con dell’acqua – meglio se piovana – almeno due volte al giorno. È possibile aggiungere anche un po’ di fertilizzante per far sì che la pianta sia ancora più rigogliosa. Quando la tillandsia fiorisce, però, è bene ridurre le nebulizzazioni a una volta ogni quindici giorni, evitando accuratamente l’infiorescenza.

Se la tillandsia si trova all’esterno dell’abitazione, evitate l’esposizione al sole nei periodi poco umidi. Si tratta di una pianta resistente ma le sue foglie, in questo caso, potrebbero bruciarsi facilmente e farla morire. Nel caso invece di zone ventose, è buono nebulizzare il vegetale più volte rispetto al normale. La cosa importante da sottolineare, inoltre, è che non importa che le foglie siano bagnate. Conta solo quante volte vengono idratate a seconda del periodo e dell’ambiente.

È possibile tenere la tillandsia anche all’interno delle abitazioni, ma è consigliabile non farlo per periodi superiori a un mese. Nelle case, infatti, non è presente la luminosità – né tanto meno l’umidità – necessarie a favorire la crescita della pianta. Se non è possibile tenerla all’esterno, è buono tenere la tillandsia vicina a una finestra, oppure posizionarla vicino a una lampada fluorescente ad ampio spettro. In questo modo, riceverà la luce necessaria per il suo ciclo vitale. In alternativa è possibile richiedere una consulenza a professionisti del settore in grado di consigliare il luogo più adatto per mantenerla in salute.

Insomma, non avendo bisogno né di terra né di particolari attenzioni, la tillandsia è una pianta perfetta per quelle persone che non hanno né il pollice verde né il tempo per curarla, al pari della stevia  e di altre piante particolarmente resistenti. L’unica cosa di cui ha bisogno è la luce e l’umidità.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a GIARDINAGGIO
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore

POTREBBE INTERESSARTI

Lavori da fare in casa?

Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona

TUTTE LE CATEGORIE

Accedi con le tue credenziali