Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

Accedi con le tue credenziali

MAGAZINE

chiedi preventivo

Cos'è il cortocircuito e come evitarlo?

Il cortocircuito è il peggior nemico di ogni elettricista: ecco che cos'è e come si può evitare di danneggiare gli impianti elettrici

Cortocircuito
Chiedi un preventivo per IMPIANTO ELETTRICO richiedi un preventivo gratis

È una delle cose più fastidiose che possano accadere, sia nelle abitazioni private, sia negli uffici: il cortocircuito è il peggior nemico di ogni elettricista e per evitare che gli impianti vengano danneggiati, è importante conoscere di che cosa si tratta.

Come prima cosa però, si deve partire dalla struttura di un impianto elettrico, perché solo conoscendone l’impostazione, si può evitare questo problema. Un impianto elettrico quindi è la somma di tutti i componenti fondamentali per l’utilizzo dell’energia in modo sicuro. Solitamente viene realizzato in 6 fasi, partendo dalla segnalazione del passaggio dei fili che comporranno l’impianto sulle pareti fino al cablaggio del centralino e alla verifica finale.

Cortocircuito: cos’è?

Un cortocircuito elettrico avviene quando c’è un contatto accidentale tra il filo fase e il filo neutro e questo spesso è causato da un cattivo funzionamento dell’impianto. Durante un cortocircuito avviene un passaggio di corrente di intensità forte, che però ha alla base un circuito danneggiato. Generalmente, quando il flusso di corrente diventa eccessivamente forte subentra un sistema chiamato “salvavita”, che permette di preservare l’impianto elettrico e quindi anche la sicurezza degli ambienti.

Il salvavita protegge l’intensità del circuito ed è obbligatorio in tutti gli impianti, per evitare che si scatenino anche incendi negli ambienti, in seguito a un cortocircuito. La realizzazione di impianti elettrici a regola d’arte e l’installazione del salvavita, sono regolamentati da specifiche norme, in particolare la Legge 46/90 in vigore dal 1990, che impone tra le altre cose, anche l’adeguamento degli impianti preesistenti.

Può succedere comunque che in impianti particolarmente vecchi o difettosi, si generi un cortocircuito e in questo è importante seguire alcuni passaggi:

  • si individua quale parte del circuito è interessata;
  • si distingue se il guasto interessa i punti luce o le prese fisse;
  • nel caso in cui sia interessato il circuito di forza, si devono staccare subito tutte le spine delle apparecchiature collegate;
  • se si vedono delle fiamme, si devono spegnere immediatamente con un estintore, l’acqua invece è assolutamente da evitare;
  • nel caso in cui sia installato il salvavita e questo scatti, si deve provare a riattivare, se non funziona, si staccano una a una le prese di corrente degli elettrodomestici, fino a capire quale sta causando un contatto.

Come evitare il cortocircuito

Una volta capito che cos’è un cortocircuito e come agire nel caso in cui accada nella propria abitazione, è importante sapere anche come evitarlo. Come prima cosa si deve verificare di avere un impianto elettrico a norma di legge, condizione fondamentale, ma non esaustiva per mantenere la sicurezza nei propri ambienti domestici o in ufficio.

Ci sono inoltre alcune regole di sicurezza generali da seguire con attenzione. Per prima cosa si deve evitare di toccare le prese elettriche con le mani bagnate e i piedi scalzi. Se ci sono cavi deteriorati o fili scoperti devono essere subito sostituiti da elettricisti specializzati.

È consigliabile inoltre evitare il sovraccarico delle prese elettriche, riducendo l’uso di spine multiple: alimentare infatti allo stesso tempo più apparecchi con una sola presa, può surriscaldare i conduttori. Alle prese multiple comunque sono preferibili le ciabatte.

Anche gli elettrodomestici devono seguire controlli regolari, per verificarne il corretto funzionamento ed è altrettanto importante che siano tutti garantiti con il marchio CE. Infine, è sconsigliabile posizionare tende o fili infiammabili, nei pressi delle prese elettriche, in questo modo si possono evitare possibili incendi in caso di cortocircuito.

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a IMPIANTO ELETTRICO

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA