Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

Accedi con le tue credenziali

MAGAZINE

chiedi preventivo

Il decespugliatore non parte? Ecco cosa fare

Se il tuo decespugliatore è ingolfato sarà meglio individuare il problema e risolverlo. Di seguito puoi scoprire quali sono le possibili cause del guasto

Decespugliatore non parte
Chiedi un preventivo per RIPARAZIONE ELETTRODOMESTICI richiedi un preventivo gratis

Un decespugliatore che non parte può essere un bel problema, non solo perché comprarne uno nuovo sarebbe una bella spesa, ma anche perché è un attrezzo estremamente utile di cui un agricoltore o semplicemente un appassionato di giardinaggio non può fare a meno.

Essendo un oggetto molto complesso, con varie componenti al suo interno, possono essere numerose le cause che comportano il malfunzionamento dello strumento. Se il tuo decespugliatore è ingolfato sarà meglio individuare il problema e risolverlo.

Di seguito puoi scoprire quali sono le possibili cause del guasto e cosa fare per risolvere il problema.

Cosa controllare se il decespugliatore non parte

La prima cosa da fare se il decespugliatore non parte è controllare che la leva di accensione sia su “On”, per garantire l’alimentazione della candela.

In seguito, controlla anche lo stato del serbatoio, senza una giusta quantità di miscela o benzina l’attrezzo potrebbe avere difficoltà ad azionarsi, un problema semplice che si risolve con un pieno.

La maggior parte dei decespugliatori con motore a scoppio viene acceso tirando una corda, che è avvolta su una bobina dotata di molla, che lo riavvolge automaticamente. Il cattivo funzionamento della bobina può quindi non far arrivare la corrente alla candela, essenziale per far partire l’attrezzo. Se, tirando la corda, senti il cavo estremamente cedevole e non rientra bene in sede molto probabilmente si è rotta la molla che lo riavvolge.

Nel caso in cui invece hai la sensazione che il cavo sia eccessivamente duro e non viene riavvolto la causa probabile è la rottura del sistema di leveraggio. Questi due problemi possono essere risolti smontando il rocchetto per riavvolgere la molla, ma è un’operazione estremamente delicata che richiede un bel po’ di manualità.

Carburatore e filtro: come eseguire la pulizia

Un pezzo molto importante da controllare assolutamente è il carburatore: un carburatore eccessivamente sporco può portare, a lungo andare, all’usura degli anelli elastici e quindi al cattivo funzionamento dell’attrezzo. Per questo è meglio fare una bella pulizia del carburatore e del suo filtro.

È possibile eseguire la pulizia separando lo scarico dal motore. Mentre per pulire il filtro basta togliere il tubo che lo collega al serbatoio. Se, ad esempio, il decespugliatore parte e poi si spegne potrebbe essere sintomo di membrane del carburatore secche, in quel caso sarebbe il caso di sostituirle.

Cogli l’occasione per dare un’occhiata anche al serbatoio del carburante. Anche questo elemento tende a sporcarsi con grande facilità e portare ad intasare il filtro del carburante causando il mancato flusso dello stesso. Non dimenticare di pulire anche il filtro a vista, tra le possibili cause del difetto.

Un altro elemento soggetto alla sporcizia è la candela, fondamentale per l’avvio del processo di combustione del motore. Anche qui, basta smontare la copertura del motore e, dopo aver svitato la candela, pulirla attentamente.

Se la candela del tuo decespugliatore è dotata di morchie puoi aiutarti nella pulizia con uno spazzolino di metallo. Dopo aver effettuato tutte le pulizie necessarie basta rimontare il decespugliatore e provare a vedere se riprende a funzionare.

Nel caso in cui, dopo un attento controllo e la pulizia delle componenti, il decespugliatore non parte comunque è meglio rivolgersi a una persona che conosce bene il funzionamento dei motori. Richiedi oggi stesso un preventivo gratuito e senza impegno. 

Inoltre, conviene controllare se l’attrezzo è ancora in garanzia, in modo da poterlo portare direttamente al venditore per sostituirlo.

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a RIPARAZIONE ELETTRODOMESTICI

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA