PagineGialle Casa

Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi

Vuoi trovare nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività su PagineGialle Casa! NUMERO VERDE 800-011411 | MAIL info@italiaonline.it
PagineGialle Casa

PagineGialle Casa

chiedi un preventivo gratis

Le spese di trasloco sono detraibili? Sì alla detrazione al 50%

Traslocare in una nuova casa richiede non solo molto tempo ed energie, ma anche un grande impiego di denaro. Per questo motivo puoi richiedere i giusti bonus e adeguati sgravi fiscali.

Traslocare in una nuova casa richiede non solo molto tempo ed energie, ma anche un grande impiego di denaro. Per questo motivo, richiedere i giusti bonus e gli adeguati sgravi fiscali può essere un ottimo modo per recuperare una buona parte di quanto si è investito.

Le spese di trasloco sono detraibili? Sì alla detrazione al 50%
Chiedi un preventivo per TRASLOCHI E SGOMBERI richiedi un preventivo gratis

La soluzione è la detrazione per le spese di ristrutturazione al 50% che anche quest’anno è stato confermato ed introdotto dalla legge di stabilità del 2018. Chi può farne richiesta? Su quali lavori si può fare richiesta? Quali sono i tempi e le modalità. Ecco tutto quello devi sapere sulle spese di trasloco detraibili.

Spese di trasloco detraibili 2018: cosa cambia

La detrazione per le spese di trasloco e ristrutturazione, rispetto a quanto previsto nel 2017 rimane quasi invariata, ma alcune importanti novità. In particolare, è stato introdotto il bonus verde per i giardini, terrazzi e balconi e il bonus per le tende da sole che dal primo gennaio, è sceso dal 65% al 50%.

Chi può farne richiesta?

La detrazione per le spese di trasloco può essere richiesta sia da privati che imprese, purché vengano rispettati determinati requisiti.

Ecco di seguito chi possono essere i beneficiari:

  • Il proprietario
  • L’inquilino
  • Il nudo proprietario
  • Imprenditori individuali a patto che lo stabile abbia funzionalità inerenti all'attività
  • I soci delle società semplici
  • I soci delle cooperative
  • Coniuge o convivente, figli, parenti entro il terzo grado purché detengano una quota dello stabile e possano giustificare le spese di trasloco con scontrini, fatture e bollette intestate.

Da tenere bene a mente, ogni singola spesa deve essere correttamente giustificata e presentata nei tempi e nelle modalità corrette. Un suggerimento a questo proposito, è quello di archiviare il tutto in un unico faldone al fine di evitare di perdere documenti importanti.

Quali tipologie di spese si possono sostenere per poter usufruire della detrazione?

Se stai traslocando in una casa un po’ datata che ha bisogno di essere ammodernata, potresti aver bisogno di fare un gran numero di interventi di ristrutturazione.

Questi sono solo alcuni esempi dei lavori che potresti fare se fai richiesta della detrazione al 50%:

  • Interventi di ristrutturazione sulle zone comuni dell’edificio. Ricordati, prima di intervenire, che dovrai avvisare sia l’amministratore che i condomini.
  • Interventi di miglioria per l’acquisto di un impianto di climatizzazione o di riscaldamento nuovo (previsto con l’ecobonus 2018)
  • Interventi di bonifica dell’edificio
  • Interventi di miglioria di garage e sotterranei
  • Acquisto di mobili ed elettrodomestici
  • Acquisto di impianti di videosorveglianza ed in generale lavori volti a prevenire aggressioni, furti ecc.
  • Rientrano infine, le spese relative alla richiesta di consulenza di professionisti come architetti e impresa edile.

La presentazione di queste ed altre spese deve essere presentata assieme ad una serie di documentazione che andrà poi inviata agli enti di competenza. Ecco di seguito i requisiti e le modalità per presentare la richiesta di detrazione.

Spese di trasloco detraibili: i requisiti

Il beneficiario che fa richiesta della detrazione del 50%, per poter usufruire dei suoi benefici, deve rispettare determinati requisiti che dovranno poi essere documentati senza errori nel modello 730 e il modello unico.

I requisiti per la detrazione delle spese di trasloco del 2018 sono:

  • Non superare i 96.000 euro di spesa (ritorno massimo 48.000 euro) per le spese effettuate dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2018.
  • Il 50% di 96.000 euro dovrà essere diviso in 10 quote da ripartire nell’arco di 10 anni. Tale quota dovrà poi essere ogni anno documentata nella dichiarazione dei redditi.
  • Dal 2011 non è più obbligatorio mettere nella fattura dei lavori il costo della manodopera

Il tutto dovrà poi essere inviato alla ASL di competenza tramite raccomandata A/R e corredata di documentazione idonea come ad esempio autorizzazioni, fatture, ricevuta di pagamento di IMU, ricevute di bonifici bancari eccetera.

Non ultimo, ti consigliamo rivolgerti al tuo commercialista di fiducia o al caf più vicino. qualora la compilazione del 730 risultasse gravosa e particolarmente complicata. Questo ti libererà dallo scomodo compito di dover inserire dati o numeri a te incomprensibili e presentare così tutta la documentazione nel più breve tempo possibile.

Detrazione delle spese di trasloco: perché conviene

Poter beneficiare di un importante beneficio come la detrazione al 50% significa fare un investimento importante che migliorerà non solo la casa nella quale andrai a vivere, ma anche la qualità stessa della tua vita. È la libertà di poter finalmente abitare in una casa totalmente rinnovata, confortevole e a basso impatto ambientale, insomma una casa in grado di unire al confort, anche la massima resa dal punto vista energetico.

Per concludere, aspetto non da poco, questo bonus è stato fatto per poter aiutare chi economicamente non riesce a sostenere le tantissime spese per la ristrutturazione e il trasloco e che altrimenti, sarebbero troppo onerose. Insomma un beneficio non indifferente per chiunque voglia finalmente dare una svolta ai propri spazi personali e dare il valore che meritano.

preventivo

Ti aiutiamo a cercare i migliori professionisti della tua zona! Chiedi un preventivo per TRASLOCHI E SGOMBERI

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

richiedi un preventivo gratis
  • spese trasloco detrazione
  • costo trasloco detraibile
  • spese trasloco sono detraibili

Potrebbero interessarti anche