MAGAZINE
Logo Magazine

Come liberarsi dalle afidi delle piante

Gli afidi sono parassiti delle piante molto comuni: ecco come liberarsene prima che gli tutte le vostre piante ne siano infestate

20-08-2022 (Ultimo aggiornamento 24-08-2022)
Chiedi un preventivo per
disinfestazione

Gli afidi sono parassiti molto pericolosi per le piante. Infatti, si riproducono velocemente sia nelle piante da interno sia in quelle da esterno e, in poco tempo, fanno ammalare la pianta portandola nei casi più gravi anche alla morte.

Ovviamente è possibile combattere gli afidi, ma bisogna accorgersi in tempo della loro presenza prima che sia troppo tardi per il vostro arbusto.

Cosa sono gli afidi: i pidocchi delle piante

Come altri parassiti, anche gli afidi sono conosciuti comunemente come pidocchi o pidocchietti delle piante. Ne esistono diverse specie in natura, ma la più pericolosa è senza dubbio quella con le ali. Questi afidi, infatti, possono spostarsi anche su arbusti sani e infettarli senza troppe difficoltà. Per questo, quando il parassita infetta una pianta solitamente la malattia si diffonde anche a quelle circostanti.

Come la maggior parte dei parassiti che infestano le piante, anche gli afidi producono la melata: si tratta di una sostanza zuccherina che viene dalle loro feci e che si deposita sulla pianta. La melata succhia il nutrimento all’arbusto che, dopo un po’ di tempo, inizia ad appassire e a perdere vigore. L’aspetto più problematico è che la melata richiama a sua volta altri virus, i quali attaccano la pianta e nei casi più gravi possono causarne la morte.

Come altri parassiti, gli afidi si diffondono molto facilmente in zone dove il clima è caldo e umido. Dove è freddo e piovoso, infatti, è più difficile che ciò possa accadere. Per questo, almeno per quanto riguarda le piante da interni si consiglia di tenerle lontane da fonti di calore, ad esempio come lampade e termosifoni. Inoltre è importante pulire bene le foglie degli arbusti almeno una volta alla settimana e, se si nota qualcosa di strano nella pianta, intervenire tempestivamente.

afidi

Gli afidi bianchi e gli afidi neri: le specie più comuni

Gli afidi sono insetti molto piccoli che in genere non superano i 4 millimetri di lunghezza. Sono di forma ovale e possono essere di vari colori. Gli afidi neri e quelli bianchi sono i più diffusi, ma esistono anche le specie di colore giallo, verde e grigio. Gli afidi neri tendono ad attaccare le piante di ciliegio e i legumi, mentre quelli verdi attaccano spesso le piante da frutto come pesco e melo. Gli afidi bianchi invece infestano spesso i pomodori.

In generale, tutti quanti amano avventarsi sulle piante giovani, dove attaccano foglie e getti teneri. Questi parassiti amano particolarmente anche gli orti, motivo per il quale sono anche pericolosi per le aziende agricole. A causa dei danni che causano ai frutti, infatti, rendono parte della produzione inadatta alla vendita e al consumo.

Come riconoscere gli afidi delle piante e prevenirne la comparsa

Spesso, ci si accorge di un’infestazione da afidi perché le piante vengono invase anche dalle formiche, le quali si nutrono della melata prodotta da questi piccoli insetti. Afidi e formiche lavorano in simbiosi e prosperano sulla morte delle piante del giardino. Pur essendo totalmente innocue, le formiche possono rivelare la presenza di afidi, dunque bisogna sempre prestare attenzione alla loro presenza in giardino.

Il miglior rimedio per proteggersi dagli afidi è la prevenzione. Per fare ciò, è necessario optare per una buona strategia di pacciamatura e una concimazione equilibrata. Bisogna anche evitare di innaffiare le piante con acqua molto fredda. Inoltre, poiché l’afide tende ad attaccare le parti deboli delle piante, non vanno irradiate con prodotti chimici che possono indebolire le foglie e la struttura, rendendo la pianta più vulnerabile agli attacchi degli insetti.

Come eliminare gli afidi: insetticida per afidi e altri rimedi

In presenza di afidi sulle piante liberarsi dei parassiti è difficile ma non impossibile. Per combattere gli afidi si possono usare sia dei rimedi naturali che dei prodotti chimici. Per quanto riguarda i primi, una soluzione efficace è uno spray a base di ortica. Va preparato immergendone le foglie in un recipiente d’acqua, quindi vanno lasciare almeno una settimana in macerazione per poi preparare una miscela abbastanza forte per uccidere gli afidi.

Un altro rimedio naturale contro gli afidi consiste nello strofinare le foglie delle piante con del cotone imbevuto di alcol. Una soluzione efficace, anche meno invasiva e dunque più tollerata dalla pianta, prevede l’uso del sapone di Marsiglia. Questo prodotto, infatti, crea una patina intorno all’arbusto che fa soffocare gli afidi, causandone la morte per asfissia. Chiaramente, si tratta di rimedi che utilizzati in modo sistematico affinché risultino efficaci, in quanto i parassiti non muoiono dopo una sola applicazione ma richiedono alcuni trattamenti ripetuti.

Nel caso in cui i rimedi naturali non dovessero funzionare è possibile liberarsi da questi parassiti acquistando un insetticida per afidi. Tra quelli più efficienti ci sono i prodotti a base di piretro, rotenone, pririmicard e diflubenzuron, ma anche con triclorfon e imidacloprid. In questo caso bisogna leggere attentamente le indicazioni sui foglietti illustrativi, rispettando le modalità d’uso e le precauzioni segnalate dal produttore.

Per avere la sicurezza che le piante siano disinfestate in modo efficace, è consigliabile contattare una ditta specializzata nel settore, basta richiedere un preventivo e ottenere una proposta dettagliata da parte di un professionista in poco tempo.

afidi

Domande frequenti:

  • Come si eliminano gli afidi?

    Gli afidi si eliminano con rimedi naturali come il sapone di Marsiglia o uno spray a base di ortica, oppure attraverso un insetticida per afidi o un pesticida biologico.

  • Perché arrivano gli afidi?

    Gli afidi sono attratti da condizioni climatiche specifiche, infatti amano gli ambienti caldi e secchi; tuttavia, possono adattarsi anche a climi diversi.

  • Come combattere gli afidi in modo naturale?

    Per combattere gli afidi in modo naturale è possibile strofinare le foglie delle piante colpite dai parassiti con olio di Neem, sapone di Marsiglia o un olio di semi.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a disinfestazione
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE