MAGAZINE
Logo Magazine

Come realizzare un orto idroponico

Avete mai sentito parlare dell'orto idroponico? Scopriamo in questa guida di che cosa si tratta nel dettaglio, i vantaggi e se installarlo outdoor o indoro

Chiedi un preventivo per
progettazione e consulenza giardinaggio
richiedi un preventivo gratis

In pochi conoscono bene il concetto di orto idroponico, che negli ultimi tempi però si sta conquistando un posto d’onore nella coltivazione non solo a livello agricolo, ma anche domestico. Un orto idroponico permette di coltivare piante (come ad esempio piante aromatiche) utilizzando unicamente l’acqua, senza la presenza della terra. Anche se può apparire un concetto difficile e astratto, in realtà la realizzazione concreta di un orto idroponico non è così difficile da attuare, seppure richieda qualche accorgimento e molta dedizione. In questo articolo di PG Casa vedremo come installare un orto idroponico verticale in casa, come realizzare al meglio il proprio orto idroponico fai da te e piccoli suggerimenti per gli intolleranti al nichel, che troveranno proprio in questa metodologia di coltivazione la risposta a molti problemi.

Cos’è un orto idroponico

Come già accennato un orto idroponico è una piccola, media o grande coltivazione che non prevede l’utilizzo della terra. Le piante crescono, si nutrono e vivono unicamente grazie all’acqua, arricchita opzionalmente da argilla espansa, fibra di cocco, corteccia o perlite, per il supporto delle radici. Nell’acqua dell’orto idroponico vengono inserite sostanze nutritive, ma il vero e unico lavoro lo fa proprio l’acqua. Scegliere di optare per un orto idroponico è ideale per chi, ad esempio, non dispone di uno spazio esterno o per chi ha intenzione di sfruttare uno spazio domestico per installazioni meravigliose e funzionali. L’unica difficoltà dell’orto in casa idroponica è la sua gestione, che va seguita con estrema meticolosità.

Orto idroponico: vantaggi e svantaggi

Sicuramente l’installazione e la gestione di un orto idroponico possono non essere una passeggiata, ma i suoi vantaggi sono davvero innumerevoli. Prima di tutto per una questione di spazi: un orto idroponico verticale può essere installato praticamente ovunque, eliminando il problema del vaso, della terra, e della “pesantezza”. Per esempio, un orto idroponico trova perfetta collocazione persino all’interno di un ufficio: basta trovare una parete sulla quale applicarlo. L’orto idroponico sfrutta l’energia elettrica, che serve a mantenere l’acqua in circolo: è bene documentarsi in maniera approfondita prima di decidere di acquistare gli strumenti per farlo in casa, sincerandosi di avere tutto il necessario per iniziare senza problemi.

Indoor o outdoor?

L’orto idroponico può essere inserito sia in contesti outdoor (come un giardino, un balcone o una terrazza) sia indoor, purché vicino ad una fonte di luce adeguata. È possibile inserire nel proprio orto idroponico erbe e piante aromatiche, magari vicino alla cucina, ma anche fiori e piante tropicali che tanto amano l’acqua. L’installazione dell’orto idroponico non è forzatamente verticale, seppur di gradevole effetto estetico: esistono soluzioni ridotte per chi vuole iniziare ad avvicinarsi a questa tecnica, da tenere sulla scrivania o nella propria libreria.
Ti consigliamo di consultare un professionista esperto, richiedi subito un preventivo senza impegno.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a progettazione e consulenza giardinaggio
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali