MAGAZINE
Logo Magazine

Quando arieggiare il prato e come farlo

Scopri quali sono i periodi migliori per arieggiare il prato, quali sono gli strumenti da utilizzare e come fare per ridare nuova vita al tuo giardino

Chiedi un preventivo per
servizi di giardinaggio
richiedi un preventivo gratis

Per mantenere il proprio manto erboso bello e sano, ci sono alcune operazioni da cui proprio non si può prescindere. Una di questa è l’arieggiatura del prato. Spesso trascurata, è in realtà in grado di risolvere numerosi problemi, di riportare in salute il proprio giardino e di regalare all’erba una nuova vita.

Quando arieggiare il prato? L’ideale sarebbe due volte l’anno: in primavera (tra la fine di marzo e l’inizio di maggio) e in autunno (a settembre-ottobre). Ma anche farlo solamente in primavera può essere sufficiente per un risultato apprezzabile.

Perché arieggiare il prato

Arieggiare il prato significa compiere una serie di azioni, dalla rimozione del feltro alla scarificazione del suolo (e, quindi, la leggera incisione superficiale del terreno). Durante il passare dei mesi, infatti, sul prato si depositano foglie, detriti, residui vegetali morti e i resti tipici del taglio mulching operato col rasaerba. Accumulandosi, tutti questi elementi vanno a formare un leggero strato isolante che prende il nome di “feltro”.

Eliminare quella “barriera” è fondamentale: può infatti impedire all’acqua dell’irrigazione di penetrare al meglio nel terreno, ostacolare la crescita di germogli dormienti. Ma anche aumentare il rischio di malattie fungine, limitare il passaggio della luce solare, aumentare il ristagno di umidità, ridurre lo scambio di ossigeno, diminuire l’efficacia delle concimazioni e l’ancoraggio delle radici o, ancora, causare una crescita anomala dell’erba.

Non arieggiare il prato, dunque, lo indebolisce, facendolo ammalare. Procedere con un’arieggiatura manuale (con rastrello arieggiatore) o elettrica (con l’apposito arieggiatore) al contrario lo rinforza. E permette all’erba di crescere forte e vigorosa.

Come arieggiare il prato

La prima operazione da fare, quando si arieggia il prato, è tagliare l’erba il più possibile (a seconda della tipologia di prato): intorno ai 3 centimetri è un’altezza funzionale. Dopodiché, si andrà a compiere l’arieggiatura vera e propria. Lo si può fare con un attrezzo manuale, oppure elettrico o a scoppio: in entrambi i casi, fondamentale è eseguire due passaggi incrociati a 90 gradi così da essere sicuri di rimuovere tutto il feltro.

Se il prato non è molto esteso, si può utilizzare il rastrello arieggiatore: si tratta di uno strumento semplicissimo da usare, che consente di effettuare il raschiamento superficiale del manto erboso scegliendo tra due diverse dentature e profondità. Dopo il suo impiego, è necessario però raccogliere il feltro (accumulato in piccoli mucchietti) manualmente.

In alternativa, esistono in commercio pratici arieggiatori a scoppio oppure elettrici, ideali per le superfici estese e perfetti per risparmiare tempo. Ce ne sono di due modelli: gli arieggiatori a molle permettono solo di eliminare il feltro, gli arieggiatori a lame eseguono anche la scarificazione del terreno (e lo preparano per la successiva trasemina). Alcuni sono dotati di un cestello removibile per la raccolta del feltro, altri ancora possono essere agganciati ai trattorini tagliaerba.

Una volta che il prato è stato arieggiato, si procederà con l’ammendatura del terreno – per aumentare la presenza di microrganismi decompositori, capaci di degradare efficacemente il feltro – e, da ultimo, con la concimazione o la trasemina.

Per essere sicuri di non commettere errori nell’eseguire le operazioni di arieggiatura del prato, è consigliabile contattare gratuitamente un esperto di giardinaggio su PG Casa per richiedere un preventivo.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a servizi di giardinaggio
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali