MAGAZINE
Logo Magazine

Dove installare le barriere frangivento?

Soprattutto in zone molto ventose, è importante dotarsi di barriere frangivento. Ma come sceglierle e dove installarle? Scopri qui tutti i dettagli a riguardo

Chiedi un preventivo per
RECINZIONI
richiedi un preventivo gratis

Il vento può essere un fastidio non da poco, soprattutto in quelle zone d’Italia in cui il problema è più sentito: proprio per questo le barriere frangivento spesso si rivelano la migliore risposta per isolare un’area, che sia un giardino o una casa. Si tratta infatti di barriere in grado di proteggere uno spazio circoscritto, non solo dalvento ma anche dall’inquinamento.

Come realizzare una barriera frangivento

Una barriera frangivento può essere costruita in molteplici modi: può essere composta da una serie di piante ravvicinate e con fogliame fitto, con pannelli di metallo, in legno e anche in pvc. Naturalmente se si vuole isolare un giardino sarà importante che ci sia una componente estetica, in modo che si amalgami bene con l’ambiente circostante.

Barriere frangivento per giardini

Le barriere frangivento per giardini sono sostanzialmente quelle che si amalgamano con il verde circostante. Vengono quindi realizzate con arbusti che sono in grado di attutire il vento. Le barriere verdi sono sicuramente più economiche rispetto a quelle artificiali e esteticamente sono molto più piacevoli alla vista. Naturalmente molto importante sarà la scelta delle piante da utilizzare: ad esempio per una barriera di piccole dimensioni meglio scegliere arbusti che formino una siepe. Questa può essere un’ottima soluzione anche per una barriera frangivento in terrazzo.

Barriere frangivento in legno

Se si vuole mantenere un effetto naturale anche senza usare le piante, le barriere frangivento in legno sono la scelta più appropriata. Si tratta di barriere realizzate con pannelli in legno di pino nordico, che viene lavorato in diverse dimensioni e forme, a seconda delle esigenze. Spesso vengono utilizzate nei piccoli giardini o nei terrazzi, per fornire anche una protezione dal sole. Inoltre i pannelli frangivento in legno consentono di celare la zona anche agli sguardi indiscreti. Si tratta però di una soluzione piuttosto costosa, indicata quindi soprattutto per i piccoli spazi.

Barriere frangivento in alluminio

Così come gli infissi, i frangivento in alluminio hanno la caratteristica peculiare di essere molto resistenti: si danneggiano difficilmente, si montano facilmente e si dimostrano particolarmente resistenti anche con spessori ridotti. Solitamente possono essere piazzati come divisori tra due balconi, in modo che non fungano da protezione solo per il vento ma anche dagli sguardi indiscreti. Naturalmente la loro installazione dovrà essere eseguita da tecnici professionisti. 

I frangivento in metallo

La barriera frangivento può essere anche realizzata in metallo, sia con pennelli, sia con maglia a rete. In quest’ultimo caso la capacità di ridurre la forza del vento dipenderà dallo spessore della maglia, ma anche dall’altezza della barriera. Tuttavia questo tipo di barriere viene utilizzato più facilmente in contesti agricoli e industriali, più che domestici.

Barriere frangivento in pvc

Da non sottovalutare infine le potenzialità della plastica. Le barriere frangivento in pvc sono infatti una delle soluzioni più economiche, in grado di offrire una buona protezione, specialmente a giardini, orti o campi coltivati. Si tratta di barriere in grado di evitare anche la penetrazione di polveri e sostanze inquinanti, dunque con una funzionalità molteplice.

Richiedi un preventivo gratuito sul sito di PG Casa.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a RECINZIONI
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali