MAGAZINE
Logo Magazine

Come creare un terrazzo sul tetto spiovente

Stai pensando di creare un terrazzo sul tetto spiovente? Di seguito scoprirai tutto su: come farlo, che permessi ci vogliono, le tempistiche e i costi

Chiedi un preventivo per
ristrutturazione case
richiedi un preventivo gratis

Per ottenere nuovi spazi in casa si pensa spesso di ampliare il proprio balcone. Cosa accade però quando ciò non è possibile? Nel caso di un appartamento sito all’ultimo piano, è possibile ottenere un terrazzo ricavato da un tetto a falde

Per la creazione di un terrazzo, dunque di un nuovo spazio all’aperto, in caso di abitazione all’ultimo piano di un edificio, non è necessario avere a disposizione grandi spazi da sfruttare. È possibile infatti lavorare con quanto si ha a disposizione, anche nel caso di un tetto a falde, che impedisce ovviamente il normale calpestio. È infatti possibile operare dei lavori per un terrazzo a incasso. Ecco come poterlo fare.

Realizzare un terrazzo sul tetto spiovente passo per passo

Realizzare un terrazzo a pozzo luce vuol dire creare un nuovo spazio, delimitato interamente da mura, il che comprende anche quella finestrata per l’accesso a tale area. Il progetto prevede di sacrificare una sezione del proprio tetto, ottenendo maggior spazio e, al tempo stesso, luce e aria dall’alto. 

Previa autorizzazione all’esecuzione dei lavori, una piccola sezione del tetto può essere aperta. Per poter fare questo, affidandosi a una ditta professionista, sarà necessario verificante preventivamente la fattibilità tecnica

Una soluzione spesso adottata da chi occupa l’appartamento sottotetto, dove viene a mancare un semplice balconcino, nel caso di tetti spioventi. Un lavoro del genere consente inoltre di incrementare il valore dell’immobile, soprattutto se l’apertura in questione può garantire una certa panoramicità. 

A seconda della pendenza della falda del tetto si potrà ottenere uno spazio più o meno arioso. Qualora la pendenza risultasse alquanto accentuata, il muretto di gronda sarà infine molto più basso rispetto alle altre tre murature perimetrali. Un grande vantaggio per i proprietari. 

L’accesso a questa area dovrà necessariamente essere realizzato con delle vetrate, scorrevoli o meno, consentendo così all’area interna della casa di godere della luce guadagnata dall’apertura nel tetto. 

Prima di procedere con l’apertura di uno spazio nel tetto, si dovrà realizzare la struttura perimetrale di quello che sarà il futuro terrazzino. Si dovranno dunque realizzare delle mura con isolante, nel punto in cui si intende aprire il tetto. 

Si avrà bisogno di un nuovo massello, alleggerito con la necessaria pendenza verso la bocchetta di raccolta dell’acqua, da collegare alla pluviale più vicina. Sul massello si dovrà posare il manto impermeabile. Si potrà decidere di sfruttare anche un’ulteriore guaina impermeabile, da porre al di sotto del massello. Una soluzione utile a offrire maggior garanzia al sistema, evitando eventuali infiltrazioni. Una volta terminati i lavori, si potrà infine procedere all’apertura del tetto. 

A chi rivolgersi per realizzare un terrazzo sul tetto spiovente

Affidarsi a una ditta professionista vuol dire ricevere una valutazione dettagliata dell’area nella quale si intende intervenire. Si deve infatti tener conto del contesto e delle specifiche esigenze dei proprietari. 

Optare per una soluzione del genere consente di poter sfruttare al meglio un’area della casa in precedenza poco adoperata, data l’inclinazione del tetto. Un nuovo spazio per rilassarsi in primavera e in estate, ricevendo luce durante tutto l’anno. Richiedi un preventivo senza impegno su PG Casa.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a ristrutturazione case
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali