MAGAZINE
Logo Magazine

Scopri come disinfettare casa se qualcuno ha il Covid-19

In questo articolo di PG Casa troverai una guida pratica per la sanificazione degli ambienti nel caso in cui ci fosse un positivo in casa. Scopri di più

23-12-2020 (Ultimo aggiornamento 10-06-2021)
Chiedi un preventivo per
sanificazione e disinfestazione

La malattia Covid-19 è altamente infettiva e, per quel poco che si sa, assai pericolosa specialmente per le categorie a rischio. Non è un caso se i suoi effetti sono stati dichiarati “pandemici”, e siamo sempre più spesso reclusi a casa dalle restrizioni governative. Ma che cosa bisogna fare se uno dei membri della nostra famiglia, dopo aver manifestato i sintomi,ha fatto il tampone ed è risultato positivo?

Sappiamo tutti che avere un positivo Covid-19 in casa è un bel problema e, al tempo stesso, un gran sollievo perché è lì con noi, e non da solo in un reparto infettivi dell’ospedale. Come facciamo, però, ad essere sicuri che non ci infetti tutti durante il suo periodo obbligatorio di quarantena domiciliare?

Cosa sappiamo del Coronavirus?

L’infezione è subdola e può trasmettersi per via virale. Anche le superfici di casa possono essere veicolo di contagio, alcune più – altre meno. Alcuni studi hanno dimostrato che il Covid-19 può rimanere sui tessuti fino a 3 ore e anche più. Banconote e vetro possono trattenere le particelle fino a 2 giorni, come del resto anche il vetro dello smartphone. Altri studi ancora più recenti paventano la possibilità che il Covid possa trattenersi sulle superfini fino a 20-28 giorni. Insomma, una vera e propria minaccia che bisogna scongiurare.

Disinfezione quotidiana

Se qualcuno a casa tua ha contratto il Covid-19, è innanzitutto essenziale seguire tutti i consigli che ti verranno dati dall’ASL e dal tuo medico di base. Potrà anche non manifestare sintomi, ma non per questo gli altri membri della famiglia non devono tutelarsi. Innanzitutto è opportuno che la persona frequenti un solo ambiente della casa e vi rimanga per tutto il tempo possibile. Quando esce dalla stanza, deve farlo con guanti in lattice e mascherina e solo per recarsi in bagno. A questo punto, se in grado di farlo, la persona dovrà disinfettare accuratamente tutto ciò che ha toccato servendosi di carta usa e getta e igienizzante spray.

Ricordati di igienizzare sempre, dopo ogni utilizzo, anche veloce:

  • La tavoletta del WC e il pulsante per lo scarico;
  • Il lavandino;
  • Tenere separati gli spazzolini;
  • Disinfettare maniglie, tavoli, sedie, interruttori della luce, telecomandi, scrivanie
  • Schermo dello smartphone o del tablet, tastiere, dispositivi digitali a tocco
  • Auricolari

In generale, tutto quello che il paziente Covid-19 tocca dovrebbe essere accuratamente pulito e sanificato per evitare la trasmissione ad altri membri della famiglia. Quando possibile, è importante disinfettare anche coperte e lenzuola dove il paziente dorme, ogni tanto igienizzare il materasso e i tappeti di casa. Non scordarti di arieggiare di frequente gli ambienti in maniera da creare un’atmosfera salubre e pulita quando vi faccia ritorno.

Cosa usare per disinfettare?

Non farti abbindolare da prodotti specifici che costano una fortuna. Puoi tranquillamente disinfettare le superfici di casa tua utilizzando il classico alcol etilico, l’acqua ossigenata o la candeggina. In questo modo sarai più tranquillo in un momento così delicato sia per te che per la persona che ha contratto la malattia.

Per avere una iginizzazione professionale, richiedi un preventivo senza impegno su PG Casa.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a sanificazione e disinfestazione
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE