MAGAZINE
Logo Magazine

Come funziona l'allarme per ponteggi?

Stanno per eseguire dei lavori nel tuo condominio? In questo breve articolo ti spieghiamo perché è meglio richiedere alla ditta un ponteggio con antifurto

Chiedi un preventivo per
antifurti e sicurezza
richiedi un preventivo gratis

I grandi lavori condominiali sono un’incombenza scomoda per ogni singola persona coinvolta – dagli inquilini che si vedono limitare i movimenti e le vedute e sono martellati dai rumori dei lavori in corso, magari trovandosi anche detriti e calcinacci sui balconi, agli amministratori che devono ricevere le lamentele degli inquilini e navigare tra le carte di permessi e approvazioni, e persino ai passanti che sperimentano in scala ridotta e molto più transitoria i problemi dei condomini.
L’ultima cosa di cui ognuno di questi soggetti ha bisogno è un furto in casa, consentito dal rapido accesso a balconi e finestre che le impalcature per i lavori consentono.

E se uno di quei furti dovesse accadere, la legge si è espressa chiaramente in merito: “non risponde la ditta appaltatrice [dei lavori] se l’assemblea dei condomini non ha deliberato l’installazione di un allarme adeguato”, secondo una sentenza del tribunale di Milano.
Tocca provvedere ‘da sè’, quindi – ma cosa si cerca in un antifurto del genere, quanto costa, e come funziona?

Allarme per ponteggi: prevenzione

Prima di informarci sugli allarmi per ponteggi in sé, è bene tenere a mente alcune accortezze.

Anzitutto, vale la pena di ricordare che il primo passo sulla via per la sicurezza è la prevenzione; assicuriamoci che l’appartamento o gli appartamenti abbiano degli antifurto di buona qualità e le finestre siano antiscasso, poi accertiamoci che la ditta appaltatrice dei lavori sia di comprovata serietà e lasci accedere al cantiere (e quindi ai ponteggi) solo il personale autorizzato; non solo, accertiamoci che la ditta installi un’illuminazione notturna adeguata sul ponteggio e metta sotto chiave e lucchetto le scale usate dagli operai.

Fatto tutto questo, potremmo dire che i possibili problemi smettono di dipendere da noi: quel che rimane dovrà coprirlo l’antifurto.

Soluzioni per allarmare un ponteggio

Gli allarmi per ponteggi sono sistemi che hanno piuttosto poco a che spartire con i più comuni impianti d’allarme casalinghi: i sensori di movimento, di posizione, d’onda e così via possono essere distratti con pericolosa facilità dal continuo andirivieni di gente e materiale, e un antifurto che scatta sempre risulta essere inefficace ancora prima che irritante.

Una delle soluzioni più economiche per far fronte alla minaccia del furto attraverso impalcature è l’installazione di una serie di varchi d’accesso obbligati e monitorati, limitando il sistema di sicurezza a questi soli varchi. Sebbene non sia una risposta di per sé inadeguata, rischia facilmente di diventarlo quanto più è grande l’impalcatura, offrendo così ai ladri più punti di accesso.

La risposta più costosa, ma anche più completa e competente, è quella data dall’installazione di appositi sistemi antifurto per ponteggi che consistono nell’impiego di sensori antiarrampicamento bidirezionali che osservano la facciata dall’esterno, e serie di sensori che monitorano le variazioni combinate di peso e vibrazioni sulle impalcature all’interno, scattando così solo se viene effettivamente rilevato un malintenzionato.

Quanto costa un antifurto per ponteggi?

Il costo di un impianto antifurto per ponteggi tende ad aggirarsi attorno ai 400-500 euro, a seconda della complessità del sistema, ma è anche possibile noleggiarli per ammortizzare i costi; in quel caso il prezzo dipende dalla ditta che offre l’antifurto. Richiedi subito un preventivo a un professionista esperto.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a antifurti e sicurezza
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali