MAGAZINE
Logo Magazine

Ionizzatore d'aria: cos'è, come funziona, quanto costa

Se stai cercando un apparecchio che renda l’aria di casa più pulita, lo ionizzatore per ambienti è lo strumento adatto. Scopri come funziona e i costi

24-08-2021
Chiedi un preventivo per
condizionatori

Ionizzare l’aria di un ambiente contribuisce a renderla più pulita. Uno ionizzatore per ambienti non è altro che uno strumento elettrico in grado di generare ioni negativi che migliorano la qualità dell’aria negli ambienti chiusi. Gli ioni negativi, per un processo chimico naturale, si legano alle particelle presenti nell’aria come la polvere, i batteri o il polline, facendole depositare sulle superfici dell’abitazione. A quel punto basterà pulire con uno straccio, senza avere polveri e pollini, svolazzanti. Quindi, uno ionizzatore d’aria è consigliato alle persone allergiche, anche se le ricerche sull’argomento non sono ancora concordi al 100%.

Perché ionizzare un ambiente?

L’aria è il bene fondamentale per la sopravvivenza della specie umana e respirare aria di qualità è importantissimo. La concentrazione di ioni negativi che si riscontra mediamente nelle nostre case è di 100 ioni negativi/cmc e negli uffici si scende anche a 50 ioni-/cmc.
Secondo gli studiosi, la qualità dell’aria ottimale all’interno di un edificio dovrebbe avere una concentrazione di 2000-4000 ioni negativi per centimetro cubo. Con meno di 1000 ioni negativi/cmc, il rendimento delle persone potrebbe non essere ottimale. Da questi dati si rende chiaro quanto possa essere importante uno ionizzatore per migliorare la qualità dell’aria e della vita. Esistono certamente altri rimedi, come alcune piante o delle lampade particolari, ma lo ionizzatore resta lo strumento più efficace.

Che cosa si intende però esattamente con “ioni negativi”? Gli ioni, positivi o negativi, si creano aggiungendo o sottraendo elettroni dalle particelle naturalmente presenti nell’aria. Attraverso uno ionizzatore, si creano degli anioni (ioni negativi) che si possono legare alle particelle inquinanti dell’aria come ad esempio sporco, polvere, fumo e allergeni. A questo punto le particelle contaminanti sospese nell’aria acquisiscono carica elettrostatica e diventano più pesanti. Allora non fluttueranno più fino ad essere respirate da noi, ma tenderanno a precipitare, andando a liberare l’aria che respiriamo dagli elementi negativi.

Ionizzare un ambiente diviene dunque molto importante per ridurre il carico di polveri sottili nell’aria. Questo migliorerà notevolmente la nostra salute psicofisica, andando a intervenire su problemi di sonnolenza, alterazioni del ritmo cardiaco, problemi respiratori, mal di testa, irritazione di occhi, naso e gola, asma, allergie varie e senso di spossatezza.

Se anche tu percepisci uno o più di questi sintomi, potresti aver bisogno di ridurre il carico di particelle “cattive” nell’aria, andando a ionizzarla per evitare complicazioni più serie nel tempo. L’OMS, ovvero l’Organizzazione mondiale della sanità, ha posto estrema attenzione su questo problema grave eppure invisibile, specificando che nelle nostre case spesso l’aria è più cattiva di quella esterna, dalle 5 alle 50 volte peggiore di quella che respiriamo fuori casa.

A provocare il peggioramento dell’aria negli spazi indoor potrebbero essere i prodotti per la pulizia, le materie plastiche, il fumo di sigaretta, ma anche le candele, i profumatori per l’ambiente, i camini e le stufe a legna o addirittura l’asciugatura dei panni in casa. 

Controindicazioni sull’utilizzo di uno ionizzatore

Uno ionizzatore d’aria produce ozono, oltre a ioni negativi. L’ozono è un gas tossico se respirato in alte concentrazioni. Per questo motivo, se acquistate uno ionizzatore d’aria, controllate bene le specifiche tecniche: l’emissione di ozono del congegno non deve superare 0,1 ppm (parti per milione). Per questo motivo, è importante ricordare che è sempre fondamentale areare le stanze dell’abitazione o dell’ufficio, anche in presenza del miglior ionizzatore sul mercato. Scegli un modello di alta qualità per evitare del tutto questa incombenza, e assicurati di non sbagliare per poter vivere un ambiente di casa più consapevole.

Abbiamo detto in precedenza che gli ioni negativi “si appesantiscono” e “precipitano”. Cosa significa? Significa esattamente questo: gli ioni diventano pesanti e cadono a terra. Dopo l’utilizzo di uno ionizzatore, dunque, diviene necessaria la pulizia dell’ambiente attraverso l’uso di un buon aspirapolvere. Alcuni modelli di ionizzatore ovviano a questo problema tramite una grata di raccolta elettrostatica che raccoglie automaticamente le particelle “cattive”.

In caso lo ionizzatore non faccia al caso tuo, esistono diversi modelli di condizionatori con filtro ionizzatore.

Quale ionizzatore acquistare e quanto costa?

Esistono ionizzatori per ambiente di varie dimensioni e fasce di prezzo. Consigliamo di non spendere meno di 100 euro per l’acquisto di uno ionizzatore per un modello di fascia media. Valutate bene la posizione dove verrà posizionato e successivamente richiedete un preventivo: esistono ionizzatori a parete, ma la maggior parte possono essere appoggiati a terra o su mobili e ricordate di lasciare un po’ di spazio attorno all’apparecchio per garantire la circolazione dell’aria. Ricordate, inoltre, che è molto importante la manutenzione dei filtri, vanno cambiati periodicamente per garantire il corretto funzionamento dello ionizzatore.

Se pensi che lo ionizzatore nasconda ancora qualche dettaglio poco chiaro, rivolgiti a un esperto e parla con lui delle tue preoccupazioni. 

Domande frequenti:

  • A cosa servono gli anioni?

    Gli anioni sono gli ioni negativi che vengono elettrizzati, tramite uno ionizzatore d’aria, perché si leghino alle particelle di sporco per poi precipitare, impedendoci di respirarlo.

  • Che cosa vuol dire funzione ionizzante?

    La funzione ionizzante fa sì che uno ionizzatore d’aria leghi i suoi ioni alle particelle di sporco presenti nell’aria, andando a purificarla.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a condizionatori
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE