PagineGialle Casa

Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi

Vuoi trovare nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività su PagineGialle Casa! NUMERO VERDE 800-011411 | MAIL info@italiaonline.it
PagineGialle Casa

PagineGialle Casa

chiedi un preventivo gratis

Quanto costa in bolletta un condizionatore?

Sempre più italiani decidono di installare un condizionatore d’aria nelle proprie abitazioni. Spesso, però, il dubbio permane sul consumo e sul costo in bolletta. Vediamo quanto consuma un condizionatore e quanto incide sulla bolletta elettrica.

Il consumo di un condizionatore e il suo costo in bolletta potrebbero essere variabili e soggetti a diversi fattori. Il parametro fondamentale per capire il consumo del proprio condizionatore è conoscere la sua classe energetica. Il nuovo sistema di etichette è stato introdotto dalla Commissione europea e prevede una gamma di sette classi energetiche: A+++, A++, A+, A, B, C e D. Attualmente sul mercato la classe energetica migliore, quindi quella che farà risparmiare maggiormente, è quella A+++ che ha un consumo annuo stimato che va dai 122 ai 140 kWh. Un condizionatore di classe energetica più bassa, ad esempio A, può arrivare a consumare fino a quasi 900 kWh su base annua. Facile ipotizzare che la spesa, sarà fino a 9 volte superiore rispetto a un condizionatore classe A+++.

Condizionatore consumi
Chiedi un preventivo per CONDIZIONATORI richiedi un preventivo gratis

Per conoscere nel dettaglio quanto è possibile risparmiare in bolletta acquistando un prodotto di ultima generazione, consigliamo di approfondire affidandovi a esperti del settore.

Quanto consuma davvero un condizionatore?

I consumi riferiti sull’etichetta energetica sono rilevati in condizioni di laboratorio a umidità e temperatura costante, condizioni che in qualsiasi abitazione è difficile riproporre. Per cui ci sono altri i fattori che influenzano il costo del condizionatore in bolletta: ● l’esposizione della stanza in cui è installato il condizionatore incide fortemente sul suo consumo. Più la stanza sarà esposta al sole, più sarà difficile raffrescare l’ambiente e il condizionatore dovrà stare acceso più a lungo, consumando maggiore quantità di energia elettrica. ● l’ampiezza della stanza è un fattore fondamentale. Più la stanza è grande più il condizionatore dovrà lavorare e consumare energia.

Controllare il consumo del condizionatore

Per essere certi di sapere quanto costa tenere acceso il condizionatore un buon metodo è quello di acquistare un wattometro. Il wattometro è un semplice adattatore da attaccare alla presa di corrente dell’elettrodomestico di cui volete misurare il consumo. Il wattometro funziona come un contatore della luce e segnalerà, in maniera analogica o digitale, il consumo del condizionatore.

Come risparmiare sul costo del condizionatore in bolletta

Per risparmiare sul costo del condizionatore in bolletta è importante acquistare un modello di ultima generazione, possibilmente di classe energetica A+++, e scegliere attentamente dove posizionare il condizionatore all’interno della propria abitazione. Inoltre è importante ricordarsi di spegnere l’apparecchio in caso di inutilizzo e dotarsi di sistemi di programmazione da remoto che possono aiutare con la gestione dei consumi, attivando e disattivando il condizionatore in modo da avere un ambiente raffrescato con la minor spesa possibile.

preventivo

Ti aiutiamo a cercare i migliori professionisti della tua zona! Chiedi un preventivo per CONDIZIONATORI

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

richiedi un preventivo gratis
  • quanto consuma un condizionatore
  • condizionatore in bolletta

Potrebbero interessarti anche