MAGAZINE
Logo Magazine

Quanto costa in bolletta un condizionatore?

Sempre più italiani decidono di installare un condizionatore d’aria nelle proprie abitazioni. Scopriamo insieme quanto incide sulla bolletta!

16-07-2022 (Ultimo aggiornamento 19-07-2022)
Chiedi un preventivo per
condizionatori

I condizionatori sono dispositivi fondamentali per raffrescare la casa in estate, proteggendosi dalle ondate di calore, tuttavia si tratta di apparecchi energivori che indicono in modo considerevole sui consumi e i costi in bolletta. Per questo, è importante sapere quanto consuma un condizionatore e come rendere il comfort abitativo estivo più ecologico ed economico.

Il consumo di un condizionatore e il suo costo in bolletta variano in base a diversi fattori. Il parametro fondamentale per capire il consumo del proprio condizionatore è conoscere la sua classe energetica. Il nuovo sistema di etichette è stato introdotto dalla Commissione Europea nel 2021, eliminando le vecchie classi e in particolare quelle A con il simbolo +, ovvero A+, A++ e A+++, tuttavia i condizionatori sono rimasti esclusivi da questo aggiornamento

L’efficienza dei condizionatori d’aria in base al loro consumo e rendimento viene ancora omologata secondo le vecchie classi energetiche, quindi dalla classe D (la peggiore) fino alla A+++ (la migliore). Ad ogni modo, vediamo nel dettaglio quanto influisce il condizionatore in bolletta, analizzando quali sono i consumi medi degli impianti per il raffrescamento dell’aria e il costo indicativo per l’energia elettrica, con alcuni consigli utili per risparmiare.

Quanto consuma un condizionatore?

I consumi dei condizionatori d’aria riferiti sull’etichetta energetica sono rilevati in condizioni di laboratorio a umidità e temperatura costante, condizioni che in qualsiasi abitazione è difficile riproporre. Per cui ci sono altri i fattori che influenzano il costo del condizionatore in bolletta:

  • l’esposizione della stanza in cui è installato il condizionatore incide fortemente sul suo consumo. Più la stanza sarà esposta al sole, più sarà difficile raffrescare l’ambiente, in quanto il condizionatore dovrà stare acceso più a lungo consumando maggiore quantità di energia elettrica;
  • l’ampiezza della stanza è un fattore fondamentale, infatti più l’ambiente è grande più il condizionatore dovrà lavorare e consumare energia.

Bisogna poi considerare il tipo di condizionatori, infatti questi dispositivi presentano consumi diversi per modelli monoblocco con appena la funzione di raffrescamento o la pompa di calore, oppure per i sistemi multisplit. Per quanto riguarda il consumo energetico esiste anche una differenza tra condizionatori e climatizzatori, dunque è necessario tenere conto che i valori indicati possono variare a seconda della tipologia di impianto.

In generale, il consumo elettrico di un condizionatore di classe A+++ sono di circa 160 kWh l’anno, mentre un modello di classe A++ sta intorno a 186 kWh l’anno, arrivando fino a circa 430 kWh l’anno per i dispositivi più energivori delle peggiori classi energetiche. Come è evidente si tratta di una differenza sostanziale, considerando che tra un condizionatore a bassa efficienza può consumare circa il triplo rispetto a una macchina a risparmio energetico.

Dei parametri utili per determinare le prestazioni di un condizionatore sono i coefficienti EER e COP. L’EER è l’indice di efficienza energetica di raffreddamento, mentre il COP è il coefficiente di rendimento nominale in riscaldamento per i climatizzatori dotati di pompa di calore. Esprimono le performance di raffreddamento o riscaldamento di un condizionatore in base all’energia elettrica assorbita.

Quanto costa tenere acceso un condizionatore?

Per sapere quanto pesa il condizionatore in bolletta basta utilizzare il valore del consumo medio del proprio apparecchio, moltiplicandolo per le ore di utilizzo e il prezzo dell’energia elettrica in base alla tariffa applicata dal proprio fornitore. Ad esempio, considerando un impiego di 8 ore al giorno nei mesi estivi, un consumo orario medio da 0,5 a 1 kWh e un costo dell’elettricità di 0,5 euro al kWh, il costo operativo di un condizionatore è di circa 2-8 euro al giorno e 60-240 euro al mese.

Tenendo conto dell’intera stagione, quindi i mesi di giugno, luglio e agosto, tenere acceso un condizionatore tutti i giorni in estate può costare indicativamente da 180 a 720 euro. Per risparmiare è necessario scegliere bene il tipo di condizionatore da installare, sottoscrivere una tariffa elettrica conveniente e usare con responsabilità il sistema di raffrescamento. Inoltre, se possibile è opportuno installare un impianto fotovoltaico o un mini eolico, per produrre da soli l’energia elettrica necessaria per alimentare il condizionatore diminuendo emissioni e costi.

Come controllare il consumo del condizionatore

Per essere certi di sapere quanto costa tenere acceso il condizionatore un buon metodo è quello di acquistare un wattometro. Il wattometro è un semplice adattatore da attaccare alla presa di corrente dell’elettrodomestico per misurarne il consumo. Questo strumento funziona come un contatore della luce, mostrando in maniera analogica o digitale il consumo del condizionatore.

In alternativa, alcuni fornitori di energia nel mercato libero propongono delle app mobile per smartphone, attraverso le quali monitorare il consumo degli elettrodomestici in casa per evitare aumenti indesiderati in bolletta. Controllare il consumo del condizionatore permette di rilevare eventuali anomali, oppure sapere quanto l’impianto non è più efficiente e conviene investire nell’acquisto di un nuovo condizionatore a basso consumo.

Come risparmiare sul costo del condizionatore in bolletta

Per risparmiare sul costo del condizionatore in bolletta è importante acquistare un modello di ultima generazione, possibilmente di classe energetica A+++, scegliendo attentamente dove posizionare il condizionatore all’interno della propria abitazione. Inoltre è importante dotarsi di sistemi di programmazione da remoto, in quanto aiutano a gestire meglio i consumi riducendo la spesa per l’elettricità.

Ecco altri consigli utili per ridurre il consumo del condizionatore d’aria:

  • raffrescare appena le stanze in cui c’è qualcuno;
  • impostare una temperatura non eccessiva, rispettando una divario con l’esterno di non oltre 8°C;
  • migliorare l’isolamento termico dell’abitazione e schermare le finestre;
  • dimensionare bene il condizionatore in base all’ambiente da raffrescare;
  • preferire condizionatori con tecnologia inverter in quanto più efficienti;
  • effettuare la manutenzione periodica del condizionatore, dalla pulizia dei filtri alla revisione dell’unità principale.

Per conoscere nel dettaglio quanto è possibile risparmiare in bolletta acquistando un prodotto di ultima generazione, consigliamo di approfondire affidandovi a degli esperti del settore.

Domande frequenti:

  • Quanto consuma un condizionatore in euro?

    Un condizionatore consuma circa 2 euro al giorno se viene utilizzato per 8 ore al giorno, ma può arrivare fino a 8-10 euro al giorno per i modelli più energivori e le abitazioni più inefficienti.

  • Quanto costa tenere acceso il condizionatore tutta la notte?

    Tenere acceso il condizionatore tutta la notte costa circa 2 euro, considerando un costo orario di almeno 0,25 euro, ma può arrivare fino a 8 euro a notte in base alla stanza e all’impianto.

  • Quanto consuma un condizionatore di 12000 BTU?

    Un condizionatore di 12000 BTU consuma circa 1000 watt all’ora, a partire da un minimo di 300 wattora per i modelli a risparmio energetico fino a 1500 wattora per quelli più potenti e meno efficienti.

  • Quanto consumano i condizionatori inverter?

    I condizionatori inverter consumano meno rispetto ai modelli tradizionali, infatti hanno un consumo medio di circa 300-500 watt e sono considerati modelli a basso consumo per il risparmio energetico.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a condizionatori
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE