MAGAZINE
Logo Magazine

Tende da sole in condominio: normativa e regole da seguire

Si può installare una tenda da sole in condominio senza permessi? Quali sono i regolamenti e le norme da seguire? Rispondi subito alle domande e avvia i lavori senza problemi

16-02-2022
Chiedi un preventivo per
tende da sole

Installare le tende da sole in balcone potrebbe sembrare un’azione facile e veloce da compiere, a meno che non si viva in condominio. In questo caso, i dubbi iniziano ad affollarsi nella mente del condomino: quali regole devo seguire? Posso installare qualsiasi tipo di tenda? Ho bisogno dell’autorizzazione dell’assemblea condominiale? Anche se la tenda da installare è piccola e si può rimuovere facilmente, è meglio informarsi prima di contattare l’installazione e iniziare i lavori. In questo articolo facciamo chiarezza sulla normativa e le regole da seguire quando si desidera aggiungere una o più tende da sole nel balcone in condominio.

Autorizzazione edilizia

L’installazione di una tenda da sole rientra nel ventaglio di interventi di edilizia libera, ovvero quella in cui non sono necessarie autorizzazioni di alcun tipo. Nessun Permesso di Costruire e neanche la Scia da presentare in Comune. Infatti, si tratta di uno strumento che si può rimuovere facilmente, caratterizzato da un’intelaiatura in alluminio o altro materiale che permette di avere delle zone d’ombra all’interno della casa e proteggersi dal sole o altri agenti atmosferici.

L’unico divieto potrebbe essere legato a norme locali, soprattutto nel caso in cui si tratti di un edificio tutelato a livello paesaggistico o ambientale, quindi caratterizzato da vincoli architettonici. In questo caso, dopo essersi adeguatamente informati, è necessario rivolgersi alla Sovrintendenza che dovrà esprimere il suo parere in merito. Infatti, molte zone d’Italia sono tutelate da questo punto di vista e un minimo dettaglio potrebbe rovinare la facciata dell’edificio.

Tende da sole in condominio: decoro architettonico

Quando si vuole installare una tenda da sole sul balcone della facciata che dà all’esterno, quindi al suolo pubblico bisogna conoscere le regole condominiali. Infatti, le norme possono cambiare in base al tipo di edificio e alla zona in cui è inserito. Qualsiasi intervento che coinvolge le parti comuni (in questo caso la facciata) dovrebbe tenere conto del decoro architettonico, cioè l’estetica della superficie esterna. Ma ciò vale anche, per esempio, quando si vuole abbellire il balcone con dei vasi di fiori o piante o addirittura quando si vuol stendere la roba esternamente.

Regolamento di condominio

Per capire come comportarsi c’è un unico documento da tenere in considerazione, il regolamento di condominio, che contiene tutte le norme da seguire nel plesso. In tanti condomini c’è un particolare regolamento legato al decoro e alla gestione della facciata esterna, che tutti gli inquilini sono tenuti a rispettare. Per esempio, può esistere anche un regolamento che raccomanda l’uso di particolari colori nella facciata in modo da mantenere un’estetica complessiva armoniosa e omogenea. Queste regole valgono anche per le tende da sole che danno sulla strada. Secondo la Cassazione, i condomini possono ignorare le direttive su materiali e colori solo nel caso in cui altre persone abbiano già applicato tende in contrasto con le regole, quindi di colori completamente diversi da quelli richiesti.

Esiste, però, un unico regolamento che ha carattere vincolante, ovvero il regolamento di tipo contrattuale stipulato tra costruttore e proprietari al momento dell’acquisto. In questo caso, il documento può anche entrare nel dettaglio e imporre colori, dimensioni e addirittura il tessuto da usare per la tenda. E i condomini non si possono sottrarre a tali indicazioni. In caso contrario, l’amministratore di condominio può anche comandare la rimozione della tenda.

Ruolo dell’assemblea di condominio

L’eventuale parere – positivo ma anche negativo – dell’assemblea di condominio circa l’installazione di tende esterne da parte di un condomino non ha valore. Infatti, si deve tener conto del regolamento condominiale ed eventuali norme nazionali e locali. Quindi, anche in presenza di una maggioranza dell’assemblea che autorizza l’installazione non si potrebbero comunque aggiungere le tende se le regole non lo consentono.

Chi ha le carte in regola può dunque installare le tende solari in base alle proprie necessità. Per sapere quanto costa l’intervento, tramite Pagine Gialle Casa è possibile contattare i professionisti della propria zona e richiedere un preventivo online personalizzato.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a tende da sole
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE