MAGAZINE
Logo Magazine

Cucine in legno: quali materiali utilizzare?

Pro e contro delle cucine in legno. Esistono diverse varianti di cucine in legno, dal classico massello a soluzioni più moderne come il laminato.

Chiedi un preventivo per
FALEGNAMI
richiedi un preventivo gratis

Le cucine in legno sono una soluzione d’arredo molto apprezzata sia da chi ama l’arredamento tradizionale sia da chi sceglie quello più moderno.
Il legno è elegante e offre molti vantaggi: a seconda del materiale utilizzato, si ottengono effetti estetici diversi. Esistono infatti vari tipi di legno a seconda dell’albero di provenienza e dal tipo di lavorazione impiegato dal nostro falegname di fiducia. Quali sono i materiali da utilizzare e quali sono le loro caratteristiche?

Cucine in legno massello

Con legno massello si intende il legno massiccio. I vari pezzi che compongono le parti della cucina sono formati da blocchi senza soluzione di continuità. Per produrli vengono utilizzate tavole ottenute dal taglio del tronco della pianta, sottoposte a tutti i trattamenti necessari, quali stagionatura, lavorazione, verniciatura, ceratura etc. etc.

Pregi delle cucine in legno massello

I pregi delle cucine in legno massello sono molti:

  • Robustezza: vengono utilizzati blocchi interi quindi il legno è molto resistenze e non presenta punti deboli in cui potrebbero esserci cedimenti o infiltrazioni d’acqua
  • Durata: per le cucine in legno massello si utilizzano legni pregiati come quercia, rovere, noce, ciliegio. Una garanzia anche in termini di durata.
  • Effetto estetico: le cucine in legno massello danno un senso di calore unico. Inoltre la presenza delle venature dà autenticità al prodotto finito.

Svantaggi delle cucine in legno massello

A fronte degli indubbi pregi, le cucine in legno massello hanno anche qualche svantaggio:

  • Costo: proprio perché la materia prima è pregiata e non permette di sfruttare gli scarti, il prezzo è impegnativo.
  • Possibile deformazione: il legno è una fibra viva. Col passare del tempo gli sbalzi di temperatura possono provocarne la deformazione.

Cucina in mdf

Per chi non sapesse cos’è il legno MDF, questo acronimo sta per Medium density fibreboard, che significa pannello di legno a media densità. Viene prodotto attraverso gli scarti del legno (principalmente conifere) che vengono cippati e trasformati in pannelli attraverso la pressione e l’aggiunta di colle.

Pregi e difetti delle cucine in mdf

Negli ultimi anni è aumentato il numero delle cucine in mdf grazie ai miglioramenti della produzione del materiale.
È un materiale molto compatto e permette di essere intagliato come il legno massello.
Il pregio principale è quello di un prodotto altamente ecologico. Il suo difetto principale è la sensibilità all’acqua. Nel caso venisse scalfita la lamina superiore il passaggio dell’acqua ne provoca il gonfiore.

Cucina in legno impiallacciato

Le cucine in legno impiallacciato si suddividono in cucine in legno nobilitato e cucine in laminato.
L’impiallacciato, infatti, è costituto da una base di legno massello a cui vengono sovrapposti vari strati di legno meno nobile. Nella maggior parte dei casi questo materiale viene utilizzato per le ante, le basi dei pensili e i piani.
I vari tipi di trattamento possono fornire un aspetto estetico diverso.

Cucina in laminato

Il laminato è un rivestimento molto utilizzato nella produzione delle cucine. Generalmente è prodotto con l’accostamento di tre strati:

    • overlay, che è lo stato protettivo esterno reso resistente dall’aggiunta di resine melamminiche;
    • uno strato interno imbevuto di resine melamminiche;
    • kraft, strato ottenuto dalla pressione di vari strati di carta immersi in resine fenoliche.

Pregi e difetti delle cucine in laminato

Le cucine in laminato hanno come vantaggio quella di avere un buon rapporto qualità/prezzo e di essere poco delicate. Non si graffiano facilmente e sono molto facili da pulire. Inoltre non sono elettrostatiche quindi non assorbono la polvere.
Tuttavia possono rovinarsi per effetto del calore, quindi è importante fare attenzione a non appoggiare oggetti caldi sulla superficie.
Pur essendo possibile avere delle linee piacevoli e moderne, per chi ama il calore del legno l’effetto estetico è piuttosto limitato.

Cucina in legno nobilitato

Il nobilitato è un pannello a base lignea (mdf, multistrato o truciolare) rivestito da un materiale sintetico, per esempio carta melamminica o fogli di resine incollati.

Pregi e svantaggi delle cucine in legno nobilitato

Il nobilitato è un materiale molto economico perché in realtà del legno vero e proprio ha molto poco. Tuttavia, proprio grazie a fatto che viene realizzato con materiali sintetici, è molto resistente al calore, è idrorepellente ed è piuttosto facile da pulire.
Tra i suoi difetti, così come per il laminato, c’è senza dubbio l’aspetto molto diverso da quello ottenuto con il legno massello.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a FALEGNAMI
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore

POTREBBE INTERESSARTI

Lavori da fare in casa?

Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona

TUTTE LE CATEGORIE

Accedi con le tue credenziali