MAGAZINE
Logo Magazine

Impianto fotovoltaico: bonus fiscali e risparmio in bolletta

La Legge di Bilancio 2019 ha prorogato per un anno gli incentivi al fotovoltaico, per interventi di riqualificazione energetica di edifici e aziende

Chiedi un preventivo per
RISPARMIO ENERGETICO E FOTOVOLTAICO
richiedi un preventivo gratis

Le detrazioni fiscali erogate dagli ultimi governi hanno reso il fotovoltaico la fonte rinnovabile più diffusa sul territorio italiano, con una crescita nel 2018 del 7% rispetto all’anno precedente, per gli impianti da 1 a 3 kW, mentre i dispositivi in grado di erogare da 3 a 20 kW sono aumentati del 6%.

Si tratta di un vero e proprio boom, soprattutto per quanto riguarda gli impianti residenziali che hanno mostrato l’incremento maggiore nel 2018, rappresentando ormai il 50% delle installazioni di energia fotovoltaica rinnovabile nel nostro Paese.

Il trend dovrebbe mantenersi anche durante il 2019, infatti con la nuova Legge di Bilancio si è deciso di continuare a sostenere il settore, prorogando per un altro anno la detrazione Irpef dal 50 al 65%, prevista per i nuovi impianti fotovoltaici domestici di produzione di acqua calda sanitaria e di energia elettrica.

In questo modo, per le nuove installazioni realizzate entro al 31 dicembre 2019, si potrà usufruire di una forte riduzione dell’investimento e risparmiare fino all’80% sui consumi energetici.

Incentivi fiscali 2019 per gli impianti fotovoltaici: come funzionano

Per tutto il 2019 sarà possibile beneficiare delle agevolazioni fiscali 2019, che consentono di installare un impianto fotovoltaico domestico, usufruendo di una detrazione Irpef fino al 65% per le abitazioni private e fino al 75% per i condomini.

La misura è contenuta all’interno dell’Ecobonus 2019, un programma con cui lo Stato finanzia i lavori di efficientamento e riqualificazione energetica, tra cui non soltanto le installazioni di sistemi fotovoltaici, ma anche gli interventi di contenimento dell’inquinamento acustico, di risparmio energetico, di rimozione dell’amianto e d’isolamento termico.

L’agevolazione verrà corrisposta attraverso un credito d’imposta, ovvero uno sconto sul pagamento dell’Irpef. Gli importi massimi consentiti sono 100 mila euro per gli interventi di riqualificazione energetica, 60 mila euro per gli impianti fotovoltaici e ad energia solare, sia per l’acqua calda sanitaria che per la produzione di energia elettrica, oppure fino a 30 mila euro per la sostituzione della caldaia, con l’utilizzo di un modello a condensazione, a pompa di calore o geotermico.

Chi può richiedere le agevolazioni fiscali?

Possono richiedere le detrazioni fiscali le persone fisiche, le società, le associazioni di professionisti, gli enti pubblici e privati senza scopo di lucro e i liberi professionisti.

Il pagamento deve avvenire tramite bonifico postale o bancario, allegando il codice fiscale o il numero della partita IVA. I lavori che rientrano all’interno delle agevolazioni fiscali 2019, dovranno essere effettuati entro e non oltre il 31 dicembre 2019, salvo ulteriori rinnovi. Per i condomini tale periodo è stato esteso al 31 dicembre 2021.

Come richiedere le detrazioni 2019 per il fotovoltaico

Per usufruire delle detrazioni fiscali sulle nuove installazioni di impianti fotovoltaici, come previsto dalla nuova Legge di Stabilità 2019, è necessario seguire un iter preciso per la comunicazione degli interventi di riqualificazione energetica.

Innanzitutto entro 90 giorni bisogna trasmettere la documentazione all’ENEA sui lavori eseguiti, l’agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico, esclusivamente in modalità telematica, fornendo una scheda tecnica completa su quanto realizzato.

Inoltre è necessario conservare la certificazione dell’impianto fotovoltaico, rilasciata dall’azienda che ha effettuato l’installazione e il collaudo, oppure essere in possesso di un’abilitazione specifica in caso di autocostruzione del dispositivo energetico. Infine bisogna avere la certificazione energetica dell’abitazione, un documento che attesta la classe di appartenenza dell’immobile in base alla sua efficienza energetica, rilasciato dalla regione di residenza o da un ente autorizzato.

Il contributo statale viene rimborsato tramite detrazione fiscale sull’Irpef, fino a un massimo di dieci anni, durante i quali sarà possibile ammortizzare la spesa sostenuta. Un’ulteriore misura è l’agevolazione IVA al 10% anziché al 22%, applicata soltanto per le abitazioni private e i condomini.

In quest’ultimo caso la detrazione è stata prorogata fino al 2021, inoltre potrà arrivare fino al 70% dell’investimento, se gli interventi riguardano il 25% della superficie comune dell’edificio, oppure fino al 75% qualora si migliori la prestazione energetica dello stabile sia invernale che estiva.

Incentivi sugli impianti fotovoltaici per le aziende

Anche per le aziende sono previste misure volte a fornire un supporto economico, per l’installazione di impianti fotovoltaici e gli interventi di efficienza energetica.

Per il 2019 è stata confermata la proroga del super ammortamento, che scadrà definitivamente a giugno, con la detrazione fino al 130% valida per i nuovi dispositivi realizzati nel 2018, compresi i lavori terminati entro il 30 giugno 2019. Tale misura è riservata ai lavoratori autonomi, ai titolari di imprese e ai liberi professionisti con partita IVA.

Nel frattempo è al vaglio della Commissione Europea un nuovo programma, chiamato FER 1, che dovrebbe entrare in vigore entro marzo 2019. La nuova normativa prevede incentivi per la realizzazione di qualsiasi impianto ad energia rinnovabile, compresi quelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e di acqua sanitaria. Il nuovo protocollo escluderà di fatto tutte le altre iniziative di sostegno alle imprese green, integrando anche l’eolico, il geotermico e gli impianti di depurazione.

Le installazioni che godranno degli incentivi 2019 saranno sia i piccoli impianti con una potenza fino a 1 MW, che quelli di grandi dimensioni in grado di erogare oltre 1 MW, includendo anche tutti i lavori di miglioramento delle prestazioni, gli interventi di rifacimento e le modifiche di potenziamento dei dispositivi preesistenti. In attesa del via libera della Commissione UE, il Ministero dello Sviluppo Economico e le regioni offrono indicazioni e informazioni per le aziende interessate, all’interno dei rispettivi siti web ufficiali.

Se pensi sia arrivato il momento di installare un impianto fotovoltaico usufruendo dei bonus fiscali del 2019, richiedi oggi stesso un preventivo a un esperto del settore. Con il sistema di richiesta preventivi di PG Casa è facile e veloce.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a RISPARMIO ENERGETICO E FOTOVOLTAICO
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali