MAGAZINE
Logo Magazine

Guida alla scelta del divano angolare

Per la scelta del divano angolare bisogna tenere conto di diversi elementi: spazio a disposizione, numero dei componenti della famiglia e stile di arredamento

Chiedi un preventivo per
arredamento
richiedi un preventivo gratis

Se stai arredando la tua casa, ed in particolare la zona giorno, saprai già certamente che il divano è uno dei pezzi fondamentali. Oggi in particolare ti parliamo del perché considerare l’acquisto di un divano angolare e come scegliere quello più adatto alla tua casa e alle tue esigenze.

I divani angolari sul mercato sono davvero tantissimi, e ciascuna azienda produttrice ne propone di diverse misure, forme e modelli, in stile più vintage oppure più minimal e moderno, in tessuto, pelle o velluto, dal classico 3 posti fino a composizioni più complesse, con penisole e pouf: ad ognuno il suo divano angolare!

Divano ad angolo: stili e colori

Infatti adattare un complemento come questo è più facile del previsto: il classico divano ad angolo viene rivisitato in innumerevoli stili per adattarsi all’arredamento di design più spinto così come ad un ambiente sobrio ed elegante, vestendosi dei colori più accesi e sgargianti con contrasti sorprendenti fino ai morbidi colori neutri, come il panna, il sabbia e il tortora.

La scelta del divano angolare: piccolo o ampio

A seconda delle esigenze considera che il primo passo da compiere è quello di prendere le misure dello spazio che hai a disposizione e in particolare a quelle dell’area che sarà destinata ad ospitare il divano. A questo punto potrai definire se scegliere un divano angolare ampio, con il numero di posti desiderato, oppure se optare per un divano angolare più piccolo, a cui però puoi aggiungere sedute strategiche con l’aggiunta di penisole alle estremità, piuttosto che di uno o più poufs coordinati.

Il divano letto angolare

Se il divano è poi pensato per accogliere gli ospiti, va da sé che troverai numerose proposte di divano letto angolare. Sebbene non sia il modello di divano più agile da trasformare in letto, né il più comune, un angolare è generalmente modulabile e può all’occorrenza ospitare da uno fino addirittura a 4 persone a seconda del modello e della sua versatilità.

Un vantaggio del divano angolare, in quanto a comodità e praticità, è quello di avere, per via della profondità della seduta in angolo, una profondità ben maggiore rispetto a molti divani. Perfetto per sdraiarsi per una pausa rilassante, piuttosto che per guardare un film in tutta comodità o ancora per far spazio a qualche amico in più durante le feste. Un altro interessante punto a favore della praticità è che spesso, se dotati di penisola, quest’ultima può diventare un comodissimo vano portaoggetti, strategico per riporre coperte, cuscini, perfino giocattoli!

Divano angolare arrotondato: il divano contro tendenza

A livello di design, i modelli più diffusi in questi ultimi anni sono decisamente squadrati e dalla linea piuttosto asciutta, essenziale, con braccioli rigidi e strutture piene. Alcuni per scelta inseriscono qualche linea curva nel design di cuscini e poggiatesta, piuttosto che in piedini slanciati che ne alleggeriscono la struttura. Alcuni designer invece rilanciano contro tendenza dei modelli assolutamente originali e inediti, in cui le linee si curvano fino a diventare una vera e propria cifra del divano angolare arrotondato: dalla penisola al pouf poggiapiedi, sono diversi i punti in cui il rigore lascia spazio a forme sinuose, avvolgenti e sofisticate.

Divano angolare: simmetrico o asimmetrico

Un altro aspetto da considerare del divano angolare, poi, è il suo impatto sul resto dell’ambiente giorno che andrà a completare. I divani angolari possono essere perfettamente simmetrici, con la seduta centrale posta in posizione ad angolo, oppure asimmetrici. In quest’ultimo caso sono decisamente più versatili e adattabili a diversi tipi di case, considerando tutti gli altri elementi di un salotto e le innumerevoli variabili di spazio e progettazione degli ambienti. I divani angolari asimmetrici, inoltre, consentono di dare un tocco di movimento alla stanza: puoi giocare a creare un equilibrio di spazi pieni e vuoti, puntando sull’aggiunta di complementi come lampade, tavolini, tappeti e piante per arricchire l’angolo dedicato al divano.

Quali sono i divani angolari economici?

Un ultimo aspetto di non minore importanza è il prezzo: un divano angolare è sicuramente più complesso di un divano tradizionale, ma non per questo motivo deve costare necessariamente una fortuna. Senza bisogno di andare dal discount, è possibile scegliere un modello non troppo costoso per esempio selezionando i materiali di rivestimento. I divani angolari più economici saranno quelli in corda, cotone o tessuti sintetici, mentre è comprensibile che per un rivestimento in velluto, pelle o alcantara il costo sarà decisamente più elevato.

Per avere ulteriori informazioni su quali sono i divani angolari più economici, è consigliabile rivolgersi a un professionista del settore. Richiedete un preventivo!

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a arredamento
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali