pagine gialle casa

richiedi preventivo icon menu

magazine

Condizionatori a pompa di calore: riscaldamento, raffreddamento e risparmio

Condizionatore a pompa di calore: una soluzione perfetta da adottare per rinfrescare e per riscaldare l'ambiente, ideale per il periodo estivo e per quello invernale.

Il condizionatore a pompa di calore non è soltanto uno strumento fondamentale durante il periodo estivo, ma risulta anche molto utile contro il freddo dell'inverno. Per questo motivo è possibile acquistare un unico condizionatore che possa essere utilizzato sia d'estate che d'inverno, quando le alte o le basse temperature costringono molte persone a rinchiudersi in casa. Per ottenere questi due vantaggi è possibile acquistare un condizionatore a pompa di calore, perfetto non solo per rinfrescare l'ambiente, ma utile anche per riscaldare la propria casa durante le stagioni intermedie. I condizionatori a pompa di calore rappresentano un vero e proprio risparmio economico rispetto agli impianti di riscaldamento tradizionali; infatti installare un condizionatore a pompa di calore permette di fruire di bonus fiscali che ammortizzino notevolmente i costi. Sul mercato sono disponibili tantissimi modelli, quelli più adatti alle proprie esigenze e agli ambienti domestici della propria abitazione.
A differenza degli altri tipi di condizionatori, quello a pompa di calore non produce semplicemente aria calda e aria fredda; esso, infatti, riesce a trasportare il calore prendendolo da un ambiente e trasferendolo in un altro. Durante il periodo estivo questo tipo di condizionatore preleva il calore presente all'interno dell' ambiente da rinfrescare e lo porta verso l'esterno. Attraverso questo meccanismo è come se il flusso di calore interno cambiasse la propria direzione, venendo espulso verso l'esterno e permettendo così ad una stanza di raffreddarsi. A tutto ciò si aggiunge anche un altro vantaggio: quello di deumidificare l'ambiente. Questo permette di trovare una soluzione all'eccesso di umidità presente in casa, rendendo l'aria più sana e asciutta. A causa dell'umidità e senza un ricambio d'aria, infatti, possono crearsi funghi e muffe nelle stanza, altamente nocivi per la salute, e verificarsi dei malesseri fisici di diversi sintomi, come dolore alle ossa, allergie, crampi e altri tipi di patologie fisiche. Per quanto riguarda la fase di riscaldamento, durante il periodo invernale il condizionatore a pompa di calore raccoglie il calore dall'esterno trasportandolo all'interno della casa.

Esistono in commercio due tipologie di condizionatori ad aria a pompa di calore. Il primo è quello ad aria-aria che raccoglie il calore dall'aria, trasportandola all'interno della casa durante l'inverno e all'esterno durante il periodo estivo. Il secondo tipo è il condizionatore a pompa di calore aria-acqua, meno diffuso rispetto al primo, il quale sfrutta rispetto al primo la potenza dell'acqua. L'acqua viene raccolta all'interno di una vaschetta interna del climatizzatore, a contatto con il calore il vapore acqueo viene gettato verso l'esterno attraverso un tubo. Il modello acqua-aria possiede una resa migliore e nettamente superiore rispetto a quello ad aria-aria, tuttavia il costo è più elevato. Da un punto di vista energetico, grazie all'impego dei condizionatori a pompa di calore, da 1 kWh di corrente si riesce a produrre fino a 5 kWh ora di energia termica, superiore quindi all'energia elettrica impiegata. Il condizionatore a pompa di calore risulta più economico rispetto agli impianti di riscaldamento a gas o gpl e se dotato di un contatore autonomo permette di risparmiare fino al 40%-50% sul costo della bolletta.
Esistono numerose agevolazioni per chi decide di installare dei condizionatori a pompa di calore nella propria abitazione. Ciò permette di ridurre notevolmente il costo di acquisto e d'installazione di un condizionatore a pompa di calore, detraendoli dalla propria dichiarazione dei redditi. Per poter fruire di questi incentivi è importante che il condizionatore a pompa di calore vada ad integrare o semplicemente a sostituire gli impianti di riscaldamento invernale. Un'agevolazione di cui si può beneficiare ad esempio è quella che riguarda le ristrutturazioni edilizie. Ciò permette di detrarre il 50 % delle spese sostenute per i lavori, fino a un costo massimo di 96.000 euro. Possono beneficiarne le aziende e tutte le persone fisiche, non solo i proprietari di casa ma anche gli inquilini che intendono sostituire oppure incrementare i loro impianti di riscaldamento invernale, prendendosi a carico tutte le spese. Un altro tipo detrazione fiscale è quella del 65% che riguarda gli interventi di efficienza energetica. Questo tipo di bonus consiste in una detrazione dall’Irpef o dall'Ires, ripartita in 10 anni, su una spesa massima di 100.000 euro. Un'altra detrazione è il bonus mobili del 50%, che si applica a tutti quegli interventi effettuati come lavori di ristrutturazione entro il 31 dicembre 2017, che prevedono un costo massimo di 10.000 euro. Quest'agevolazione riguarda coloro che hanno sostenuto delle spese nell'acquisto di grandi elettrodomestici facenti parte della classe energetica A+ o superiore. A ciò si aggiunge l'applicazione dell'aliquota Iva agevolata al 10% su un condizionatore a pompa di calore e la possibilità di scegliere la tariffa elettrica D1, che permette di ottenere evidenti risparmi sulla bolletta dell'elettricità.


  • condizionatori a pompa di calore
  • condizionatori a pompa di calore risparmio
  • condizionatori d'aria

Potrebbe interessarti anche

Condizionatori
La sicurezza in casa aumenta con la domotica e gli allarmi antifurto

Ad oggi, l'innovazione tecnologica punta a facilitare il nostro modo di vivere la quotidianità, partendo dagli aspetti più banali fino ad arrivare a quelli più complessi. Negli ultimi anni l'informatica si è posta l'obiettivo di migliorare la qualità della vita degli uomini, investendo moltissime risorse su una branca in particolare, nota con il nome di domotica. Questa ha come fine quello di...

Condizionatori
Come sfruttare la produzione di energia rinnovabile in casa

Negli ultimi anni lo sfruttamento e la produzione di energia rinnovabile, a basso impatto ambientale, ha fatto passi da gigante. Oggi è possibile per una famiglia, o anche per un'azienda, riuscire a produrre tutta l'energia necessaria nel quotidiano utilizzando un impianto fotovoltaico, evitando quindi di utilizzare impianti a combustibili fossili. Si tratta di una scelta che sicuramente permette,...

Condizionatori
Climatizzare un ambiente a Salerno

Che il clima negli ultimi anni stia profondamente cambiando è un dato certo. Estati sempre più calde ed inverni sempre più freddi stanno caratterizzando l'andare delle stagioni. É possibile che in un futuro non lontano le cose possano ancora cambiare ed è importante non lasciarsi cogliere impreparati. Chi infatti abita a Salerno è abituato a temperature miti, ma con i picchi stagionali che si...