MAGAZINE
Logo Magazine

Normativa per l'installazione dei condizionatori: tutto quello che c'è da sapere

L’installazione dei condizionatori richiede dei tecnici esperti: cosa prevede la normativa e cosa bisogna sapere prima dell’acquisto

27-05-2021 (Ultimo aggiornamento 10-06-2021)
Chiedi un preventivo per
condizionatori

Quando si decide di cambiare o installare un nuovo condizionatore d’aria nella propria casa o in ufficio, non tutti sanno che c’è una normativa che va rispettata. Si tratta del D.P.R. 146/2018 entrato in vigore il 9 gennaio 2019 e che prevede che l’installazione di condizionatori sia eseguita solo da tecnici certificati.

La normativa è importante per l’ambiente e regola i controlli sulle emissioni dei gas fluorurati, cioè i gas refrigeranti che contribuiscono all’inquinamento e all’effetto serra. Prima di acquistare un nuovo condizionatore fisso, quindi, occorre sapere cosa prevede la normativa attualmente vigente e che trasgredendo alle regole si incorre in sanzioni, sia per le utenze domestiche che per quelle commerciali.

Condizionatori: cosa prevede la normativa del 2019

Il decreto del Presidente della Repubblica 146/2018 recepisce la normativa europea che richiede di preservare l’ambiente dai gas inquinanti, come appunto quelli utilizzati per gli impianti di refrigeramento di un condizionatore. Proprio i gas fluorurati, infatti, contribuiscono a produrre le emissioni che sono tra le cause dell’effetto serra e quindi del surriscaldamento globale. A partire dal 9 gennaio 2019, anche l’Italia ha disposto controlli e una normativa ad hoc che permetta di disciplinare la vendita di questi gas, fissando anche i requisiti necessari per il montaggio e l’installazione di un condizionatore. In particolare, per l’installazione sarà necessario rivolgersi a un tecnico specializzato dotato di un patentino che possa rilasciare apposita documentazione.

Proprio come avviene per le caldaie, per cui ogni anno è necessario il controllo di un installatore che annota la revisione in un apposito documento, così è per i condizionatori. Il professionista abilitato dopo aver proceduto all’installazione dovrà redigere una certificazione da rilasciare al cliente, in cui saranno riportati il numero dell’impianto, la matricola del condizionatore e il numero della fattura elettronica. Sarà poi compito dell’installatore inviare la documentazione a un apposito database informatico, che permetterà di tenere traccia dei condizionatori installati, sia nelle abitazioni private che negli uffici.

Installazioni condizionatori: chi sono i professionisti abilitati

L’installatore è un tecnico autorizzato o una ditta che rispetta i requisiti previsti dalla normativa. In particolare, deve essere in possesso di un regolare patentino condizionatori rilasciato al termine di un corso di formazione FGAS, fare parte di un’impresa certificata e autorizzata a svolgere questo tipo di interventi, attraverso l’iscrizione al registro telematico nazionale (CCIAA), essere autorizzati a fare assistenza sui condizionatori e ad utilizzare i gas refrigeranti.

Installazione condizionatori: cosa si rischia

La normativa vigente prevede anche delle salate sanzioni per i proprietari, locatari o terzi responsabili che affidano l’installazione di un condizionatore a una ditta o un professionista non abilitato. In primis, il proprietario del condizionatore non potrà accedere ai bonus e portare in detrazione fiscale la spesa per l’acquisto. Inoltre, nella normativa sono previste multe che vanno dai 500 ai 10.000 euro e si può rischiare anche una denuncia penale.

Installazione condizionatori: cosa deve fare chi compra

Quando si acquista un condizionatore in un negozio fisico, l’acquirente si impegna a confermare che si rivolgerà a un installatore certificato per il montaggio nella propria abitazione o nell’ufficio. Nel caso che il condizionatore venga acquistato online, quasi sicuramente nelle condizioni di vendita ci sarà un riferimento alla normativa che spiega l’obbligo di installazione da parte di un professionista certificato.

Dal 2019 esistono due database: uno dove vengono inserite le fatture relative alla vendita di condizionatori, l’altro relativo all’installazione certificata. Incrociando i dati, anche se il condizionatore viene acquistato su un e-commerce, il rischio di venire individuato è alto. Nel caso in cui una persona risulti acquirente di un condizionatore, ma non sia presente nel secondo registro, scatterà un controllo e si rischiano pesanti sanzioni. Per questo motivo, è sempre meglio scegliere un tecnico abilitato per godere dell’aria fresca del proprio condizionatore senza pensieri.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a condizionatori
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE