MAGAZINE
Logo Magazine

Cosa fare quando i bordi della carta da parati si scollano

Quando i bordi della carta da parati si staccano, si crea un fastidioso effetto antiestetico: che cosa fare per sistemarli? Ecco alcuni consigli utili.

Chiedi un preventivo per
applicazione carta da parati di tessuto
richiedi un preventivo gratis

Non c’è nulla di peggio per l’arredo di una casa, di avere i bordi della carta da parati scollati. Questo in realtà può accadere frequentemente, se non si stende la colla in modo appropriato oppure se nella fase di posa, non viene effettuata la pressione necessaria. Insieme alla creazione di bolle d’aria, è uno dei problemi più diffusi per questo tipo di rivestimento. Ecco quindi che cosa fare e che consigli seguire per sistemarla.

Carta da parati scollata: cosa fare?

Dopo qualche anno può capitare che la carta da parati si scolli nei bordi o negli angoli, questo avviene più frequentemente se la posa non è stata effettuata mettendo la giusta quantità di colla o effettuando la pressione necessaria. In questo caso, per rimediare all’effetto antiestetico e trasandato, che cosa si può fare?

La risoluzione di questo problema è in realtà più semplice di quanto si creda, ma bisogna munirsi degli strumenti necessari, in particolare:

  • colla per tappezzeria;
  • un rullino in gomma da decoupage;
  • un pennello.

Se dovesse essere avanzata della colla per carta da parati dalla precedente applicazione si può utilizzare quella, in caso contrario si può acquistare presso i negozi specializzati o per il fai da te. Si seguono le istruzioni per creare la colla, perché spesso viene venduta in polvere e pertanto, va diluita con l’acqua. Una volta formata, si procede con l’applicazione presso i bordi o gli angoli scollati, in modo uniforme.

In seguito si procede con la posa della carta sulla parete, facendo attenzione e non creare delle bolle d’aria. Se la colla eccede, si elimina con una spugna umida. Si passa prima il pennello, in modo da stendere la carta in modo uniforme e in seguito il rullino di gomma in modo da effettuare una buona pressione. Si ripete il movimento con il rullino più volte, fino a quando non si vede che la carta da parati è posata alla perfezione.

Carta da parati: come si posa?

In realtà per evitare di incorrere in questo tipo di problema, la prima cosa da sapere è come si posa la carta da parati a regola d’arte, in modo da non ritrovarsi in un momento successivo con bordi scollati o bolle d’aria.  La posa della carta da parati può variare, in base al tipo di materiale scelto, ad ogni modo la prima cosa da fare è procurarsi tutti gli strumenti e verificare che il muro sia perfettamente liscio. Si stuccano eventuali buchi e si carteggia la parete.

In seguito si sceglie il tipo di colla più adeguato: per le carte da parati in cellulosa e viniliche, si dovranno scegliere colle a base di cellulosa e amido, mentre per quelle in tessuto, come per la carta da parati damascata, serve una colla vinilica.

In seguito si inizia a tagliare il rotolo di carta da parati, riportando l’altezza del muro e circa 10 centimetri per la rifinitura. Se la carta presenta un disegno è consigliabile numerare i diversi fogli sul retro, per non sbagliare. In seguito si applica la colla in modo uniforme e per procedere con la posa, si parte dall’alto verso il basso, stendendo lentamente la carta. Si passa il pennello per eliminare tutte le bolle sempre dall’alto verso il basso e dal centro verso i bordi. Infine si passa il rullo più volte, in modo da applicare la giusta pressione, in particolare sui bordi della carta da parati.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a applicazione carta da parati di tessuto
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore

POTREBBE INTERESSARTI

Lavori da fare in casa?

Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona

TUTTE LE CATEGORIE

Accedi con le tue credenziali