MAGAZINE
Logo Magazine

Acquistare la Stufa a Pellet e risparmiare col bonus

La stufa a pellet è tra i sistemi di riscaldamento più diffusi in Italia: chi vuole acquistarla può risparmiare grazie ai bonus

01-12-2021
Chiedi un preventivo per
installazione stufa a pellet

L’arrivo dell’inverno e l’abbassamento delle temperature convince molte persone ad acquistare e installare un impianto di riscaldamento presso la propria abitazione. Il mercato offre tante alternative e una delle più diffuse è sicuramente la stufa a pellet. Si tratta di una soluzione più ecologica rispetto ad altri modelli e ha un impatto ambientale minore, per tale motivo può essere acquistata usufruendo di diversi bonus, come Bonus Ristrutturazioni, Superbonus 110% ed Ecobonus. Grazie a queste agevolazioni è possibile arrivare anche a comprarla a costo zero o quasi. Questa opportunità sarà valida anche per il 2022 perchè molti Bonus Casa verranno rinnovati con la prossima Legge di Bilancio. Vediamo quali sono e quanto permettono di risparmiare.

Acquistare la stufa a pellet con il Superbonus 110%

La prima possibilità per risparmiare sulla stufa a pellet è il Superbonus 110%, la maxi-agevolazione per la casa da usare sotto forma di detrazione, di sconto in fattura oppure di cessione del credito. L’agevolazione verrà rinnovata fino al 2023, secondo alcune condizioni, quindi i contribuenti possono richiederla anche per l’anno prossimo. Queste sono comunque ipotesi, perchè la certezza arriverà solo con la Legge di Bilancio 2022.

In ogni caso, per far rientrare l’acquisto e l’installazione della stufa a pellet tra i benefici del bonus bisogna effettuare interventi trainanti per la riqualifica dell’abitazione, a cui si possono affiancare quelli trainati. Inoltre, occorre dimostrare il miglioramento di due classi energetiche con i lavori.

Per approfondire: Differenza tra lavori trainanti e lavori trainati nel Superbonus 110%

Ecobonus: si può acquistare la stufa a pellet

Il secondo modo per risparmiare sulla stufa a pellet è usufruire dell’ecobonus, che è pensato per chi vuole rendere il proprio immobile più efficiente dal punto di vista energetico. In questo caso, la detrazione Irpef prevista è del 65% sulla spesa effettuata, fino a un massimo di 30 mila euro. L’importo dovuto verrà poi accreditato al beneficiario in 10 quote annuali di pari importo per tutte le spese effettuate nel 2021.

Per approfondire: Ecobonus – come ottenere dal 50% al 65% di detrazioni

Usare il Bonus Ristrutturazioni per la stufa a pellet

Infine, è possibile usare anche il Bonus Ristrutturazioni. In particolare, chi ha ricevuto l’agevolazione per la ristrutturazione e riqualificazione di un immobile, può integrare l’acquisto della stufa a pellet e avere uno sconto del 50% sulla spesa, fino a 96 mila euro. L’acquisto della stufa deve avvenire in contemporanea con i lavori di ristrutturazione. A ciò si aggiunge anche il Bonus Mobili ed Elettrodomestici che si può usare per sostituire vecchi impianti di riscaldamento con nuovi dispositivi con un impatto energetico minore.

Per capire qual è la migliore agevolazione da usare, si possono contattare esperti del settore per una consulenza. Su Pagine Gialle Casa, inoltre, è possibile chiedere un preventivo per l’installazione della stufa a pellet a tutti i venditori della propria zona.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a installazione stufa a pellet
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE