MAGAZINE
Logo Magazine

Come sostituire la caldaia usando il bonus mobili

Si può usufruire del bonus mobili per la sostituzione della caldaia? L'Agenzia delle Entrate ha risposto al quesito e fatto chiarezza. Ecco quali sono i requisiti

14-09-2021 (Ultimo aggiornamento 22-09-2021)
Chiedi un preventivo per
manutenzione e installazione caldaie

La caldaia rappresenta una soluzione ottimale per riscaldare le abitazioni ed è sempre più diffusa nelle case degli italiani. Molti sono, perciò, interessati alle possibili agevolazioni che consentono di risparmiare. Per esempio, chi vuole sostituire la caldaia può risparmiare grazie al bonus mobili? Questa è una domanda che circola tra i consumatori, che si preparano all’inverno. e si chiedono anche quali sono i requisiti e come gestire spese e pagamenti. L’Agenzia delle Entrate ha chiarito questo importante aspetto all’interno della rubrica web FiscoOggi. Oltre a questo è possibile risparmiare con altri bonus disponibili per la casa, tra cui il Superbonus 110%? Facciamo chiarezza.

Bonus Mobili: caratteristiche

Il Bonus Mobili consiste in una detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute per acquistare mobili ed elettrodomestici per un immobile soggetto a ristrutturazione, che usufruisce del relativo Bonus Ristrutturazione. La detrazione si calcola su un importo di 16 mila euro massimo, che si riducono a 10 mila per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2020. La detrazione viene erogata in dieci quote annuali di pari importo ed è confermata per tutto il 2021. Quindi si ha tempo fino al 31 dicembre per sostenere le spese e richiedere il contributo.

La Legge di Bilancio 2021, che ha introdotto numerosi Bonus Casa, ha innalzato i limiti di spesa da 10 mila a 16 mila euro per tutte le spese sostenute dal 1° gennaio 2021. Quindi, riepilogando, i limiti di spesa per il bonus mobili e relativi periodi sono i seguenti:

  • per lavori di ristrutturazione eseguiti tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020 il limite di spesa è di 10 mila euro
  • per lavori di ristrutturazione eseguiti tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2021 il limite di spesa è di 16 mila euro

C’è una condizione importante per accedere al bonus: la data di inizio dei lavori per la ristrutturazione deve essere precedente rispetto a quella in cui si acquistano mobili ed elettrodomestici. Non è importante che le spese per ristrutturare siano precedenti a quelle per mobili ed elettrodomestici. Inoltre, le spese devono essere effettuate tramite bonifico parlante.

Leggi anche: Bonus caldaia 2021 – tutti i dettagli

Sostituire la caldaia col bonus mobili: come fare

Dopo aver compreso come funziona il Bonus Mobili, arriviamo al quesito posto da un contribuente all’Agenzia delle Entrate:

Ho acquistato dei mobili con bonifico parlante antecedentemente all’acquisto di una caldaia (in sostituzione di quella presente nell’abitazione). Posso comunque usufruire del bonus mobili?

La risposta del Fisco chiarisce alcuni punti importanti. Innanzitutto, il Bonus spetta a contribuenti che hanno realizzato specifici interventi di recupero del patrimonio edilizio usufruendo della detrazione. Ma l’aspetto più importante è che la sostituzione della caldaia è un intervento di manutenzione straordinaria dell’impianto di riscaldamento e quindi rientra nell’agevolazione per ristrutturazione.

Riguardo la domanda specifica dell’utente, l’Agenzia sottolinea che per ottenere il bonus la data di inizio lavori di ristrutturazione deve essere precedente a quella in cui si acquistano i mobili. Nel caso specifico, la caldaia è stata acquistata e installata dopo aver acquistato gli arredi, quindi non si può beneficiare del bonus mobili. Le tempistiche svolgono un ruolo cruciale e determinante per poter beneficiare dell’aiuto economico.

Agevolazione per sostituire caldaia: il Superbonus 110%

In alcuni casi si può sostituire la caldaia grazie al Superbonus 110%. Anche in questo caso bisogna rispettare una serie di importanti requisiti, innanzitutto la nuova caldaia deve essere più efficiente di quella precedente. Inoltre, non basta sostituire la vecchia caldaia con una nuova e più sostenibile ma occorre attenersi strettamente alla suddivisione tra interventi trainanti e trainati, ricordando che i primi sono obbligatori e i secondi accessori.

Per approfondire: Superbonus 110% – differenza tra interventi trainanti e trainati

Insomma, chi desidera installare una nuova caldaia per prepararsi adeguatamente all’inverno può farlo e risparmiare grazie a diversi tipi di agevolazione. Grazie a Pagine Gialle Casa è possibile entrare in contatto con le ditte specializzare in riscaldamento della propria zona e chiedere diversi preventivi.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a manutenzione e installazione caldaie
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE