MAGAZINE
Logo Magazine

Condizionatore: come usarlo in inverno per l’aria calda

Lo sapevi che molti condizionatori e climatizzatori possono essere adoperati anche d'inverno per erogare aria calda? Ecco come capire se anche il tuo può farlo

24-11-2020 (Ultimo aggiornamento 25-11-2020)
Chiedi un preventivo per
condizionatore pompa di calore

Sebbene di solito il climatizzatore viene utilizzato durante l’estate, per raffrescare la casa durante le giornate più torride, alcuni modelli offrono funzioni che lo rendono utile anche d’inverno. I moderni condizionatori inverter dispongono di sistemi per l’erogazione di aria calda grazie alla presenza della pompa di calore. Vediamo come impostare la temperatura giusta e se conviene realmente in base ai consumi energetici.

Condizionatore aria calda: come usarlo d’inverno

Sempre più condizionatori inverter vengono dotati di pompa di calore per essere utilizzati in inverno per il riscaldamento dell’abitazione.

Si tratta dunque di un sistema alternativo alla tradizionale stufa a gas, che permette di combinare la comodità dell’aria fredda d’estate e dell’aria calda d’inverno in un unico impianto. Per usare il condizionatore per riscaldare basta impostare la funzione per l’aria calda, utilizzando il telecomando per attivare la modalità Heat, facilmente riconoscibile per la presenza del simbolo che rappresenta il sole. Ad ogni modo, se non indicata bisogna soltanto usare l’opzione Mode del telecomando, scorrendo le varie funzioni fino a trovare quella per il riscaldamento.

Come selezionare la temperatura dell’aria calda del condizionatore

Usare il condizionatore per l’aria calda comporta ovviamente un certo dispendio energetico. Per questo motivo è fondamentale impostare la temperatura giusta, evitando gli sprechi e garantendo consumi ottimali anche utilizzando questa funzionalità aggiuntiva. Per selezionare la temperatura basta prendere il telecomando, schiacciare il tasto Mode e adoperare i pulsanti + e – per scegliere il valore desiderato.

Di norma, è consigliabile mantenere una temperatura fino a 20 gradi centigradi in inverno, tuttavia è possibile arrivare fino a 23-24 gradi centigradi nelle giornate particolarmente fredde o per riscaldare ambienti di grandi dimensioni. Inoltre, bisogna considerare l’isolamento termico della casa, il numero di persone presenti nell’ambiente e le proprie esigenze personali, ad ogni modo è opportuno non esagerare con la temperatura dell’aria calda del condizionatore per non ritrovarsi con una bolletta della luce molto alta.

I vantaggi del condizionatore ad aria calda

Ma questi climatizzatori ad aria calda sono davvero meglio delle stufe e, soprattutto, faranno risparmiare? Innanzitutto, il condizionatore ad aria calda è uno dei sistemi più veloci per riscaldare la casa. Se la stufa e il calorifero possono impiegare diverse ore per rendere un ambiente confortevole, il climatizzatore impiegherà circa 15 minuti per cambiare la temperatura. Un altro vantaggio è l’assenza del gas, il quale non arriva in tutte le case e non è sempre comodo.

Quando conviene il condizionatore per riscaldare

In genere, il condizionatore per riscaldare conviene se si utilizza come integrazione all’impianto di riscaldamento, ad esempio per aumentare la temperatura di una stanza o incrementare il tepore domestico negli appartamenti con sistemi centralizzati. Lo stesso vale per chi vive in zone con un clima mite, ad esempio nel Sud Italia, dove spesso basta un condizionatore con pompa di calore per riscaldare la casa in inverno, in quanto le temperature non raggiungono quasi mai valori troppo bassi.

Rispetto al gas l’energia elettrica consumata dai climatizzatori inverter con pompa di calore è contenuta, quindi considerando un uso moderato è possibile ottenere un buon risparmio economico. Tuttavia, dipende dall’impostazione della temperatura, dal tempo di funzionamento e dall’isolamento termico dell’abitazione, inoltre è essenziale comprare un impianto ad alta efficienza energetica. Oggi è possibile usufruire delle agevolazioni fiscali, con la possibilità di beneficiare di una detrazione fino al 65%, oppure se l’acquisto avviene in concomitanza con un intervento coperto dall’Ecobonus si può arrivare fino al 110%.

Aria calda condizionatore: quando non conviene

Ovviamente non sempre il condizionatore per l’aria calda conviene, infatti, in alcuni casi farebbe aumentare i consumi energetici in modo eccessivo. Ciò avviene ad esempio quando la temperatura è prossima allo zero, oppure laddove il clima invernale è piuttosto rigido e la stagione fredda dura a lungo, come nel Nord Italia e soprattutto nelle zone montane. In questi casi è meglio optare per una caldaia a condensazione, un impianto ad alta efficienza perfetto per il riscaldamento invernale, usando se necessario il condizionatore soltanto come integrazione.

Se volete saperne di più sull’utilizzo dei condizionatori, vi consigliamo di rivolgervi a un esperto nel settore. Richiedete un preventivo!

 

 

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a condizionatore pompa di calore
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali