MAGAZINE
Logo Magazine

Ascensore in condominio e Bonus 110%: cosa sapere

Anche per l'istallazione di un ascensore in condominio si può usufruire il Bonus 110%. Ecco i dettagli su PG Casa, dove poter contattare uno dei nostri esperti

Chiedi un preventivo per
ascensori
richiedi un preventivo gratis

Uno degli impianti di progettazione tra i più antichi è l’ascensore: addirittura Archimede aveva immaginato dei prototipi, appannaggio delle regge dei nobili, a partire da quella di Versailles, per poi diventare elemento architettonico sempre più futuristico e monumentale. Ma la sua importante funzione di trasporto è sempre la stessa, soprattutto per chi abita oggigiorno ai piani più alti dei palazzi, tra sali e scendi quotidiani. Un peso, soprattutto per i più anziani, i bambini e chi ha patologie. Insomma, avere un ascensore in condominio è sempre un beneficio in più che vale la pena prendere in considerazione se il palazzo dove si vive ne è sprovvisto, soprattutto con le detrazioni fiscali previste anche per il 2020.

Installazione ascensore: dà diritto al Bonus 110%?

In molti si sono informati per sapere se il nuovo Bonus 110% prevede tra gli interventi agevolati, l’installazione di un nuovo ascensore in condominio. Ma partiamo dall’inizio. L’Ecobonus al 110% con sconto in fattura o cessione del credito è una delle manovre per incrementare le agevolazioni esistenti nell’ambito delle ristrutturazioni edilizie.

La detrazione del 110% è prevista per gli interventi di riqualificazione energetica, ad esempio per fotovoltaico e colonnine, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici e montaggio di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici. Dunque, l’installazione di montascale, ascensori e servoscale è, di fatto, esclusa dall’Ecobonus al 110%. Ma la normativa prevede altre agevolazioni fiscali per chi ha in previsione questo tipo di impianti, tenendo conto dell’art.16-bis del Dpr 917/86.

Detrazioni fiscali 2020 per installazione di ascensori

Anche per il 2020 il Governo Italiano ha contemplato delle agevolazioni fiscali per i lavori indirizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche, quali ascensori o montacarichi, installazione di strumenti idonei alla mobilità interna ed esterna di portatori di handicap gravi.

Detrazione fiscale del 50%

Coloro che hanno intenzione di procedere con interventi volti a progettare ed installare un ascensore in condominio, potranno beneficiare di una detrazione IRPEF del 50% per le spese incorse fino al 31 dicembre 2020, da conteggiare su un tetto massimo di 96.000 euro. La detrazione dovrà essere suddivisa in 10 quote annuali di pari entità, a partire dalla dichiarazione dei redditi 2020 che avanzerai nel 2021 e sarà ripartita n base ai millesimi.

A chi spettano le detrazioni? Ai proprietari degli immobili in oggetto, ma anche agli inquilini e ai titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione). Per potersi avvalere delle detrazioni fiscali, la modalità di pagamento dei lavori dovrà essere effettuata con bonifico bancario o postale (anche online) per mezzo di un bollettino. Per i condomini che effettuano interventi sulle parti comuni del condominio e sono presi in carico dallo stesso, oltre al codice fiscale del condominio è necessario indicare quello dell’amministratore.

Tra i documenti che dovrai conservare ed esibire a richiesta degli uffici finanziari, potrà servirti una certificazione ricevuta dall’amministratore del condominio, in cui quest’ultimo asserisca di avere eseguito tutti gli impegni previsti, indicando l’importo a cui il contribuente può fare riferimento ai fini della detrazione. Ricordiamo che la detrazione fiscale del 50% non è utilizzabile contemporaneamente alla detrazione del 19% contemplata per le spese sanitarie. È più conveniente, dunque, valersi della detrazione per la ristrutturazione edilizia e non di quella per le spese sanitarie.

Iva agevolata

Installare un ascensore in condominio, rientra anche tra le prestazioni di servizi per le quali è applicabile l’aliquota Iva agevolata del 4%, anziché quella ordinaria del 22%.

Come saprete, per iniziare a progettare la realizzazione di un ascensore in condominio è necessaria la maggioranza degli intervenuti all’assemblea condominiale, che esprimano la metà del valore dell’edificio, quindi più di 500 millesimi. Poi, potrete beneficiare delle suddette agevolazioni previste.

Richiedi un preventivo su PG Casa.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a ascensori
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE
Accedi con le tue credenziali