pagine gialle casa

richiedi preventivo icon menu

magazine

Soluzioni per un buon impianto di condizionamento

L'impianto di condizionamento consente di ottenere la temperatura ideale all'interno della propria abitazione; ecco tutte le novità reperibili in commercio

L'impianto di condizionamento al giorno d'oggi può comprendere una vasta gamma di tipologie e modelli. Optare per la soluzione migliore non è facile come può sembrare, in quanto vi sono numerosi fattori da prendere in considerazione al fine di scegliere l'apparecchio più adatto alle proprie esigenze. Con l'avvicinarsi della stagione estiva, in tanti scelgono di dotarsi di un impianto di condizionamento per ottenere un vero e proprio raffrescamento e combattere la tanto temuta afa. Tuttavia, questo tipo di decisione non è affatto insignificante, poiché occorre innanzitutto tener conto del contesto abitativo, nonché delle condizioni ambientali. A tal proposito, è molto importante prestare la giusta attenzione alle caratteristiche della casa o del locale che si desidera climatizzare. Precisamente bisogna valutare il numero delle pareti, la loro esposizione e le dimensioni. Ad incidere è anche la presenza di finestre ed il numero di persone all'interno della casa. Attraverso questi primi fattori è possibile determinare il tipo di condizionatore e la potenza di cui dev'essere dotato. Un impianto di condizionamento non è altro che un apparecchio tecnologico che consente di gestire la temperatura e l'umidità all'interno di un'abitazione o un locale.
Di norma, queste apparecchiature sono caratterizzate da un'unità interna che ha lo scopo di aspirare l'aria per rinfrescarla o riscaldarla, mentre l'unità esterna serve per far fuoriuscire l'aria calda. Tra le varie tipologie vi sono i cosiddetti "condizionatori", mentre altre sono chiamate a "pompa di calore"; i primi permettono di rinfrescare la casa ed ottenere la temperatura desiderata, ma non di riscaldarla. Per quanto riguarda i sistemi a pompa di calore invece, questi sono dotati anche di funzionalità di riscaldamento, deumidificazione e filtraggio dell'aria. Attualmente quasi tutti i modelli reperibili in commercio sono a pompa di calore, permettendo quindi non solo di rinfrescare gli ambienti durante le stagioni estive, ma anche di riscaldarli quando fa molto freddo. Un ulteriore fattore a cui prestare attenzione durante la scelta di questo apparecchio è quello della tecnologia di cui è dotato. Esistono sistemi dotati di tecnologia "on-off" ed altri con "tecnologia inverter". La prima tipologia permette di alternare i tempi di accensione e spegnimento, in base alla temperatura all'interno della casa. La seconda tipologia offre la possibilità di gestire costantemente la potenza e la rapidità della funzione, a seconda della temperatura esterna e le opzioni selezionate per gli ambienti interni, il tutto in maniera completamente automatica.

In questo modo si evita di accendere o spegnere costantemente l'apparecchio, una funzionalità tipica degli apparecchi tradizionali. Grazie a questo vantaggio è inoltre possibile ottenere un vero e proprio risparmio energetico, nonché una maggiore resistenza per quanto riguarda il compressore. Optare per la soluzione migliore significa valutare attentamente tutti i tipi di modelli, in modo tale da scegliere il sistema più adatto alle proprie esigenze. Gli impianti di condizionamento si suddividono in due categorie, ossia fissi e portatili; i primi possono essere "mono-split" oppure "multisplit", privi di unità esterna. In base al tipo di installazione, vi sono i modelli a parete, a soffitto e a pavimento. Per quanto concerne i climatizzatori "mono-split", ogni sistema interno è connesso ad una unità esterna. Questo modello viene solitamente installato nelle case con poche camere, pertanto il macchinario riesce a climatizzare perfettamente l'ambiente. Questi sistemi richiedono una costante manutenzione per garantire una maggiore durabilità e perfezionare la funzionalità. Inoltre, è fondamentale provvedere ad una regolare pulizia dei filtri.
L'impianto di condizionamento "multi-split" invece, è un meccanismo di climatizzazione dotato di più dispositivi interni connessi alla medesima unità esterna. Questa tipologia garantisce una maggiore efficacia nei locali di ampie dimensioni come negozi o sedi aziendali, poiché tutte le unità esterne entrano in funzione in maniera contemporanea. Tuttavia, questo modello è più dispendioso, poiché è dotato di un motore più ampio. I climatizzatori "a soffitto" sono la scelta più comune di un impianto di condizionamento, in quanto occupano meno spazio e permettono di ottenere più zone libere all'interno della casa. Inoltre, alcuni apparecchi sono dotati di un filtro che ha il compito di garantire un sistema di pulizia dell'aria. Oltre alla possibilità di ottenere la temperatura ideale, tale funzionalità contribuisce ad eliminare la presenza di polvere e batteri, contrastando allo stesso tempo gli odori, al fine di assicurare un'aria pulita e genuina. I climatizzatori "a parete" vengono solitamente collocati verso la zona alta delle mura, vicino al soffitto e sono dotati di un'aletta che permette di orientare l'aria condizionata verso la direzione desiderata. Infine, i modelli "a pavimento", vengono solitamente collocati vicino alla parete, oppure viene eseguita un'installazione ad incasso, rivelandosi la soluzione più adatta per le camere dotate di un soffitto non troppo alto.


  • impianto di condizionamento
  • installazione climatizzatori

Potrebbe interessarti anche

Condizionatori
La sicurezza in casa aumenta con la domotica e gli allarmi antifurto

Ad oggi, l'innovazione tecnologica punta a facilitare il nostro modo di vivere la quotidianità, partendo dagli aspetti più banali fino ad arrivare a quelli più complessi. Negli ultimi anni l'informatica si è posta l'obiettivo di migliorare la qualità della vita degli uomini, investendo moltissime risorse su una branca in particolare, nota con il nome di domotica. Questa ha come fine quello di...

Condizionatori
Come sfruttare la produzione di energia rinnovabile in casa

Negli ultimi anni lo sfruttamento e la produzione di energia rinnovabile, a basso impatto ambientale, ha fatto passi da gigante. Oggi è possibile per una famiglia, o anche per un'azienda, riuscire a produrre tutta l'energia necessaria nel quotidiano utilizzando un impianto fotovoltaico, evitando quindi di utilizzare impianti a combustibili fossili. Si tratta di una scelta che sicuramente permette,...

Condizionatori
Climatizzare un ambiente a Salerno

Che il clima negli ultimi anni stia profondamente cambiando è un dato certo. Estati sempre più calde ed inverni sempre più freddi stanno caratterizzando l'andare delle stagioni. É possibile che in un futuro non lontano le cose possano ancora cambiare ed è importante non lasciarsi cogliere impreparati. Chi infatti abita a Salerno è abituato a temperature miti, ma con i picchi stagionali che si...