MAGAZINE
Logo Magazine

Cosa c'è da sapere sulle finestre monoblocco

Gli infissi monoblocco contrastano la dispersione del calore e le intrusioni sonore esterne. Scopri di seguito come funzionano e quando sceglierli

22-06-2021 (Ultimo aggiornamento 23-06-2021)
Chiedi un preventivo per
INFISSI

Un infisso monoblocco rappresenta una scelta vantaggiosa per la sostituzione delle vecchie finestre, in quanto si tratta di modelli molto apprezzati per ottenere un maggiore risparmio energetico, eliminare i ponti termici e ridurre l’ingombro. Questi serramenti assicurano diversi benefici nel lungo termine, inoltre è possibile scegliere tra un vasto assortimento di finestre monoblocco, con soluzioni adatte ad ogni esigenza.

Finestre monoblocco: cosa sono?

Gli infissi monoblocco sono serramenti moderni che ci proteggono da spifferi e inquinamento acustico. Sono costituiti da un blocco unico inserito nel vano della finestra, il quale prevede una continuità tra la muratura e l’infisso. In altre parole, l’infisso così realizzato si presenta come un sistema formato da:

  • cassonetto per avvolgibile;
  • spalle coibentanti che reggono il cassonetto;
  • base rappresentata dal sottobancale.

Questi tre elementi sono assemblati in fabbrica per creare un unico pezzo, il quale una volta ottenuto deve essere semplicemente inserito nell’alloggio del serramento in muratura. Questa struttura solida è in grado di far funzionare una finestra come un isolante dagli agenti esterni.

Monoblocco termoisolanti: cosa si intende per ponte termico

Dopo aver descritto gli infissi monoblocco, occorre fermarsi a delineare brevemente i ponti termici. In particolare, sono delle zone che corrispondono a un’area di discontinuità in un manufatto edilizio. Questa condizione è legata alla tipologia di materiale impiegato (ad esempio parti di acciaio accostate a laterizi), oppure alla geometria delle finestre (presenza di spigoli o inneschi). Ad ogni modo, a tali elementi di disomogeneità corrispondono vie facilitate per la trasmissione del calore.  

Da una parte, quindi, i ponti termici favoriscono la dispersione del calore circolante in una stanza, aumentando gli sprechi termici e causando un incremento dei consumi energetici. Allo stesso tempo, sono anche un punto d’accesso per il caldo proveniente dall’esterno, diminuendo l’efficienza del condizionamento indoor. Gli infissi monoblocco contribuiscono quindi a garantire l’isolamento termico di un edificio.

Come orientarsi tra i diversi materiali e accessori degli infissi monoblocco

Sono tanti e diversi gli infissi tra cui scegliere, tuttavia parlando delle finestre monoblocco queste creano una cornice chiusa nel vano finestra capace di bloccare la dispersione termoacustica. Dunque, l’innovazione maggiore è rappresentata dall’integrazione del cassettone contenente l’avvolgibile, inserito nella struttura edilizia, il quale scompare alla vista. 

Vi sono principalmente due tipi di avvolgibile che possono essere utilizzati al suo interno: in PVC o alluminio. Oltre alla comune tapparella, alcuni cassonetti monoblocco possono contenere anche dei sistemi oscuranti (i quali si sostituiscono alle tende) e delle zanzariere, oppure alle classiche tapparelle è possibile preferire avvolgibili elettrici attivabili a distanza.

Finestre monoblocco: vantaggi e benefici

I serramenti monoblocco garantiscono alcuni vantaggi importanti, aspetti indispensabili da considerare nella scelta delle finestre. Innanzitutto consentono di rimuovere i ponti termici, optando per infissi realizzati con materiali termoisolanti di alta qualità, assicurando un’elevata resistenza a fenomeni come la compressione. 

In questo modo l’abitazione sarà più facile da riscaldare e raffrescare, rendendo la casa un ambiente meno energivoro e più ecosostenibile. Inoltre, gli infissi monoblocco sono elementi versatili e funzionali, in grado di offrire numerose soluzioni per la personalizzazione delle finestre, attraverso un’ampia gamma di accessori compatibili, come zanzariere, persiane e tende oscuranti. 

Queste finestre vantano anche un aspetto estetico migliore rispetto ai modelli convenzionali, aiutando a ridurre l’ingombro degli infissi per la presenza del cassonetto incorporato nella struttura. In più contribuiscono alla diminuzione della rumorosità, permettendo di usufruire di un maggiore comfort acustico indoor. 

Finestre monoblocco: prezzi e agevolazioni

Come abbiamo visto, il mercato di questi prodotti presenta una certa varietà di modelli e materiali. Gli infissi monoblocco in PVC costituiscono la soluzione ottimale per chi sceglie questo tipo di serramento, senza presentare problematiche specifiche. Questi modelli hanno differenti prezzi, partendo da circa 250-300 euro al metro quadro per un pacchetto finestra, comprensivo di struttura monoblocco alla quale può essere aggiunta la zanzariera al prezzo di circa 80 euro in più. 

Esistono poi, finestre monoblocco in alluminio a taglio termico, infissi scelti da chi desidera proteggersi da climi rigidi con temperature vicine allo zero, acquistabili ad un costo medio intorno a 3-400 euro al metro quadro. Per scegliere al meglio è importante affidarsi ad un professionista, richiedendo un preventivo gratuito per gli infissi monoblocco.

La sostituzione delle finestre con infissi monoblocco permette di usufruire delle agevolazioni fiscali, in particolare delle misure previste con l’Ecobonus e il bonus ristrutturazioni. L’acquisto e la posa di finestre ad alta efficienza, in grado di migliorare l’isolamento termico dell’immobile, consentono di beneficiare di una detrazione del 50%, con rimborso in 10 quote annuali o conversione del bonus fiscale in cessione del credito d’imposta o sconto in fattura. 

Infissi: risparmio energetico con le finestre monoblocco

L’uso di infissi monoblocco rende le nostre case più confortevoli ed economiche da mantenere, in quanto sono maggiormente riparate dalle interferenze esterne. Ponti termici e acustici, infatti, incidono sulla qualità della nostra vita e sull’efficienza degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva, per aumentare il rendimento della caldaia e del condizionatore d’aria. 

Utilizzando finestre con una configurazione monoblocco è possibile ottenere un significativo risparmio sulla bolletta energetica (fino al 30-40% in meno in confronto a un modello tradizionale), per ridurre i costi in bolletta e inquinare meno diminuendo le emissioni di CO2. Si tratta di un investimento di riqualificazione energetica, in grado di offrire risultati importanti nell’efficientamento termoacustico della casa.

Scegli uno dei nostri migliori professionisti!
Richiedi un preventivo gratis a INFISSI
CHIEDI ORA
invia la tua richiesta gratis
ricevi fino a 5 preventivi
scegli il preventivo migliore
Lavori da fare in casa?
Ricevi e confronta preventivi gratis dai migliori professionisti nella tua zona
TUTTE LE CATEGORIE