Sei già cliente?

Gestisci i tuoi servizi nell'area dedicata di Italiaonline.

accedi all'area clienti

Vuoi trovare
nuovi clienti?

Scopri come inserire la tua attività
su PagineGialle Casa!
CONTATTI: NUMERO VERDE 800-011411
info@italiaonline.it

MAGAZINE

chiedi preventivo

Come riqualificare il tuo vecchio camino aperto in poche mosse

Se sei in possesso di un camino aperto, il consiglio è sempre quello di valutare la possibilità di poterlo riqualificare. Vediamo insieme come fare

Riqualificazione camino aperto
Chiedi un preventivo per camino da interno richiedi un preventivo gratis

Se sei uno dei pochi superstiti che è ancora in possesso di un camino aperto di vecchio stampo sappi che sei fortunato. I camini aperti infatti, oltre che essere molto belli e raffinati da un punto di vista estetico, sono ancora in grado di offrire un’eccellente resa energetica se riqualificati a dovere.

Per questo motivo, sia che tu voglia ristrutturare il tuo vecchio camino o semplicemente recuperare la canna fumaria già esistente, il consiglio è sempre quello di valutare con molta attenzione la possibilità di poter riqualificare il tuo camino aperto e dargli nuova vita rendendolo più efficiente e donandogli un aspetto più moderno.

Ecco che le soluzioni per rendere più efficiente il camino aperto sono sostanzialmente due: inserire una stufa a legna o a pellet o chiuderlo con un focolare da incasso. Vediamo insieme come fare.

Perché è importante riqualificare un vecchio camino aperto

Se da un lato la sola presenza del camino risulta di per sé romantica e molto elegante, dall’altro però comporta non pochi problemi non solo dal punto di vista energetico, ma anche sul piano della sicurezza.

Oltre ad essere poco efficiente, un fuoco lasciato completamente libero senza il supporto di vetrate potrebbe essere anche molto pericoloso. Il fuoco infatti andrebbe costantemente monitorato, questo perché un minimo spostamento del vento potrebbe liberare eventuali fiamme e causare incendi inattesi.

L’accensione del fuoco a fiamma libera, è infine vietata in gran parte dei territori presenti sul suolo italiano nei periodi più freddi, vale a dire quelli in cui si ha maggiore necessità di accendere gli impianti di riscaldamento. Il motivo di tale divieto è facilmente intuibile: i fuochi prodotti dalla combustione del camino vanno ad inquinare come e più dei gas di scarico prodotti dalle automobili e come tali vanno tenuti sotto stretto controllo.

Come trasformare un camino aperto in uno chiuso

Si sa, mantenere una struttura preesistente è sicuramente più economico rispetto alla realizzazione di un camino tutto nuovo partendo completamente da zero. Questo è anche il caso della riqualficazione del tuo vecchio camino aperto che può essere facilmente ottenuta grazie all’inserimento di un inserto per camino a pellet o a legna.

Questa soluzione, può infatti essere un eccellente compromesso che ti permetterà non solo di mantenere l’architettura originaria del camino, ma anche di migliorarne le sue prestazioni in pochissimi passi.

Uno dei dubbi maggiori per chi sceglie un inserto per camino è quello della tipologia di combustibile da adottare per gli usi di casa. Potresti scegliere il legno ad esempio se cerchi un combustibile economico e facilmente reperibile in natura, viceversa potresti preferire il pellet se sei alla ricerca di un combustibile in grado di offrire la massima efficienza energetico e allo stesso tempo facile da stoccare.

Infine ultimo, ma non meno importante il grande punto di forza degli inserti per camino a legna o a pellet, è la grande praticità d’utilizzo. Sono infatti facili da inserire e da estrarre, il che rende agevole la pulizia e la manutenzione dell’impianto.

Stufa nel camino: quali sono i vantaggi

Direttamente dai paesi Nord Europei e anglosassoni, l’inserimento della stufa nel camino, è una soluzione di pregio che ti permette di recuperare in pochissimi passi la canna fumaria preesistente e al contempo sfruttare l’elegante architettura del camino aperto.

I principali vantaggi della scelta di una stufa per camino sono:

  • massima ergonomia e praticità d’utilizzo: la stufa rispetto all’inserimento dell’inserto per camino occupa meno spazio e garantisce un’autonomia di riscaldamento più ampia specie se ci si orienta su un modello alimentato a pellet.
  • Garantisce delle eccellenti prestazioni valorizzando al contempo l’estetica che solo un focolare sa dare.
  • Meno spazio da occupare significa migliore pulizia e facilità nella manutenzione.

Infine come per gli inserti per camino, anche in questo caso la scelta del combustibile risulta fondamentale. Che sia a pellet o a legna, l’importante è valutarne attentamente la scelta sulla base delle proprie esigenze.

Per la riqualificazione del tuo camino aperto scegli la professionalità di PG CASA. Ovunque tu ti trovi, che sia a casa o al lavoro potrai visualizzare i profili di tantissimi professionisti e richiedere il tuo preventivo online il tutto completamente gratuito e senza impegno. Prova ora!

preventivo

Scegli uno dei nostri migliori professionisti! Richiedi un preventivo gratis a camino da interno

invia la tua richiesta gratis ricevi fino a 5 preventivi scegli il preventivo migliore

CHIEDI ORA
  • come trasformare un camino aperto in uno chiuso
  • stufa a legna da inserire nel camino