pagine gialle casa

richiedi preventivo icon menu

Fotovoltaico e solare termico per risparmiare sui consumi di casa

Un impianto fotovoltaico è l'insieme di più moduli assemblati tra loro per trasformare l'energia solare in elettricità.

Chiedi un preventivo per ELETTRICISTI
  • Invia la tua richiesta gratis
  • Ricevi fino a 5 preventivi
  • Scegli il migliore
richiedi preventivo
L'impianto fotovoltaico è costituito dall'insieme di più moduli, realizzati allo scopo di catturare l'energia solare e trasformarla in energia elettrica. Il materiale semiconduttore con cui sono costruiti i moduli è generalmente silicio cristallino. Nella fase di installazione, la scelta del posizionamento e dell'inclinazione migliore può influire notevolmente sulla sua successiva resa. Un altro importante componente dell'impianto fotovoltaico è l'inverter, ovvero quel dispositivo che trasforma la corrente continua prodotta attraverso i raggi solari in energia utilizzabile in ambito domestico. Quadri e cavi di collegamento sono utili per dare la massima sicurezza all'impianto. In base alla loro configurazione gli impianti si distinguono in tre grandi categorie: ad isola, connessi in rete ed ibridi. I primi sono quegli impianti che consentono l'utilizzo dell'energia generata solo nel punto in cui viene prodotta. I secondi offrono la possibilità di immettere in rete l'energia prodotta in eccedenza rispetto al reale bisogno, cedendola così al distributore locale con un notevole risparmio in bolletta
Gli impianti fotovoltaici ibridi utilizzano prevalentemente l'energia prodotta autonomamente, collegandosi alla rete elettrica solo nel caso di produzione insufficiente. Il passaggio avviene attraverso un circuito e consente di non avere interruzione di fornitura. La scelta della tipologia di impianto fotovoltaico dipende dalla posizione geografica dell'abitazione in cui dovrà essere realizzato. Si tende ad optare per impianti ad isola per offrire energia elettrica agli immobili che si trovano privi di servizio di rete, mentre gli ibridi sono generalmente riservati alle abitazioni posizionate in zone geografiche con radiazione solare non sempre sufficiente. Un discorso a parte meritano gli impianti fotovoltaici in rete. Realizzati in zone geografiche particolarmente agevolate per una grande produzione di energia elettrica partendo dai raggi solari, offrono la possibilità di coprire le proprie esigenze domestiche e realizzare un ricavo dalla quantità eccedente. Da non dimenticare però che i guadagni realizzati con la vendita di energia elettrica al distributore sono soggetti a tassazione Irpef, poiché costituiscono ricavo. In generale possiamo affermare che è sempre consigliabile realizzare un impianto fotovoltaico destinato a coprire le proprie reali esigenze energetiche, magari predisponendo anche i maggiori consumi previsti per il futuro.

Ad esempio potrebbe essere un'ottima idea optare per un impianto che permetta di coprire anche il consumo di pompe di calore elettriche, in grado di soddisfare i propri bisogni di acqua calda, calore e raffreddamento nei vari mesi dell'anno. In questo modo si elimineranno anche i costi del gas, trasformandoli in costi dell'energia praticamente inesistenti perché prodotta in proprio. Per ottimizzare gli impianti ed il risparmio energetico poi, è possibile dotarli di batterie, che consentano di accumulare l'energia non sfruttata nelle ore diurne per coprire il fabbisogno quando il sole non c'è. Sia gli impianti fotovoltaici che le batterie godono della detrazione fiscale del 50%. Questo significa che la metà del costo sostenuto per la sua installazione verrà rimborsato sottoforma di credito Irpef. Le persone che hanno diritto a richiedere il bonus sono coloro che hanno effettivamente sostenuto la spesa. Può trattarsi indifferentemente di proprietari o inquilini, purché intestatari dei documenti di spesa relativi all'impianto stesso. Il rimborso dovrà essere richiesto in sede di dichiarazione dei redditi e verrà suddiviso in dieci quote annuali di pari importo.
Il prezzo di un impianto fotovoltaico varia in base alle dimensioni, al tipo di apparato scelto ed ai lavori necessari per la sua posa in opera. Il costo di un impianto fotovoltaico è diminuito molto negli ultimi anni, offrendo sistemi sempre più all'avanguardia che consentono di produrre quantità di energia notevoli anche in zone climaticamente più svantaggiate. Un impianto da 3 Kw/h (tipico consumo della famiglia media) costa oggi circa € 6.000,00. Sfruttando gli incentivi il costo reale viene diminuito a € 3.000,00. Considerando che, se ottimamente utilizzato, offre un risparmio medio in bolletta di € 1.000,00 annui, si può comprendere che in soli tre anni si riuscirà ad ammortizzare l'intero impianto fotovoltaico destinato a durare circa 35 anni. Anche il problema dello smaltimento, un tempo considerato il principale handicap dei pannelli solari, oggi viene brillantemente risolto grazie ai consorzi ai quali i produttori devono obbligatoriamente aderire, che offrono lo smaltimento gratuito. Un'ultima considerazione riguarda il rispetto per l'ambiente che ci circonda. Non dimentichiamo infatti che chi utilizza un impianto fotovoltaico per produrre la propria energia contribuisce alla tutela ambientale, riducendo le emissioni di CO2 di circa 1.300 Kg ogni anno.
richiedi preventivo per ELETTRICISTI
  • Impianto fotovoltaico
  • incentivi pannelli solari

Potrebbe interessarti anche

Elettricisti
Un guasto: e ora come faccio?

La nostra casa, come il corpo umano, necessita spesso di controlli e di una manutenzione costante affinchè non si verifichino guasti o malfunzionamenti. Le case più moderne, o di recente costruzione, sicuramente possiedono meccanismi e sistemi idraulici o elettrici più tecnlogici la cui cura risulta assai più semplice. Ma come fare se la propria casa non è nuova e si vogliono evitare...

Elettricisti
Antenne, fotovoltaico e videosorveglianza

Ora che siamo entrati definitivamente nell'era del digitale terrestre e la tv analogica è ormai soltanto un ricordo, avere in casa un buon impianto di antenne è un requisito fondamentale per garantirsi un'ottimale ricezione del segnale. Se si possiede un vecchio impianto ed è necessario convertirlo al nuovo sistema, la cosa migliore da fare è affidarsi a una ditta specializzata in questa tipologia...

Elettricisti
Gli elementi essenziali per rifinire una casa: sistemi antintrusione, climatizzatori ed impianti elettrici

Negli ultimi anni, visto l'aumento dei fenomeni legati agli atti vandalici, si sta ponendo maggiore attenzione nei confronti dell'ingresso alla propria abitazione. Questo, infatti, necessita di particolari sistemi di antintrusione, al fine di preservare la sicurezza della casa e di chi vi abita. A tal proposito sono state messe a punto numerose tipologie di porte e cancelli automatici, come quelli...